MXoN 2019

VIDEO - Motocross delle Nazioni 2019 - L'Olanda centra la prima vittoria al MXoN

- Come da pronostici, la formazione di casa si aggiudica la 73^ edizione del Nazioni con ampio margine su Belgio e Gran Bretagna, mentre gli 'azzurri' sono bersagliati dalla sfortuna e chiudono al 16° posto
VIDEO - Motocross delle Nazioni 2019 - L'Olanda centra la prima vittoria al MXoN

ASSEN - I presupposti per vedere i Pasi Bassi sul gradino più alto del podio del Nazioni 2019 c’erano tutti, e neppure la marea di fango creata dalla pioggia incessante ha messo loro i bastoni tra le ruote.

Dopo aver chiuso la gara a squadre che cala il sipario sulla stagione iridata per ben 8 volte al posto d’onore e altre cinque in 3^ posizione, finalmente i piloti di casa hanno fatto onore alle migliaia di tifosi che hanno assiepato le tribune dell’autodromo di Assen, assicurandosi quella vittoria che tutti si attendevano ma che, in una gara imprevedibile come l’MXoN, non era certa sino al taglio del traguardo finale.

L’unica variante che ha disatteso le aspettative è che il paladino della squadra non è stato Jeffrey Herlings bensì Glenn Coldenhoff, che proprio come a Red Bud ha chiuso la sua fantastica annata trascinando i suoi compagni di squadra verso il successo grazie alla vittoria di entrambe le manche a cui ha partecipato assicurandosi anche il 1° posto nella classifica individuale della classe Open dove ha preceduto Pauls Jonass e Shaun Simpson.

 

Herlings ha invece scontato due mediocri partenze che hanno reso più impegnative del solito le sue prestazioni, concluse prima al posto d’onore in scia a Tim Gajser e poi al 4° al termine di una sudata rimonta da oltre metà gruppo. I loro due piazzamenti sono stati la base per il loro successo, al quale è stato aggiunto il 10° posto di Calvin Vlaanderen ottenuto in Gara 1.

Dietro agli olandesi si sono piazzati i belgi, che hanno contato sui due sesti posti di Jeremy Van Horebeek, sul 7° di Jago Geerts e sull’11° e 17° di Kevin Strijbos, e gli inglesi che l’anno spuntata sulla Lettonia sommando un 3° ed un 10° di Simpson, un 12° ed un 24° di Adam Sterry e il 9° di Nathan Watson.

Solo quinti invece i campioni uscenti della Francia, sulla quale ha pesato il ritiro di Gautier Paulin nella sua seconda manche mentre era 10° a due giri dalla fine dopo aver chiuso 5° quella precedente, e peggio ancora gli statunitensi sesti a causa soprattutto delle partenze nelle retrovie del mattatore della manche MX2 del sabato Justin Cooper (in apertura è addirittura caduto assieme al compagno di squadra Zac Osborne) e ai risultati non eclatanti degli altri due connazionali.

 

Purtroppo dopo avere fatto ben sperare con il 5° posto riportato al termine della prima giornata di gara, la squadra italiana è rimasta ben al disotto di quanto sperato, a causa di una serie di sfortunate circostanze che non ha rispecchiato il suo vero potenziale e che l’ha relegata al 16° posto finale.

Alex Lupino ha aperto con una bella partenza in 3^ posizione che è servita a nulla visto che poco dopo si è dovuto fermare per sbloccare il Lunch Control che non era tornato in posizione, e poi si è dovuto ritirare per problemi alla frizione mentre aveva già iniziato una decisa rimonta, per poi essere costretto alla via dei box anche nella successiva per ennesime noie al motore della sua Kawasaki.

Alberto Forato è invece stato perseguitato costantemente da problemi agli occhiali e da partenze a metà gruppo, ma, come se non bastasse, nella frazione iniziale è uscito di scena con la ruota posteriore bloccata dalla sabbia tra catena e pignone col risultato di avere come risultato utile un 20° e un 30° posto.

 

Ma l’apice della malasorte è toccata a Ivo Monticelli, il quale, dopo una buona prima batteria chiusa al 7° posto nonostante uno stop ai box per cambiare gli occhiali, in quella finale, dopo un buon avvio alla quale stava facendo seguire una bella prestazione, è caduto rompendo sia il pantalone che l’abbigliamento intimo col risultato di trovarsi praticamente svestito e dopo aver ripreso si è dovuto ritirare per il dolore causato dallo sfregamento con la sabbia entrata all’interno del pantalone.

La classe MXGP è andata a Gajser con un 1° e un 2° posto, la MX2 a Thomas Olsen che si è piazzato 8° in entrambe le frazioni.

La classifica della Race1 (MXGP + MX2)

Pos Nr Rider Nat. Fed. Bike Time laps Diff. First Diff. Prev. Bestlaptime in lap Speed
1 91 Gajser, Tim SLO AMZS Honda 35:30.085 17 0:00.000 0:00.000 1:54.405 1 53.4
2 4 Herlings, Jeffrey NED KNMV KTM 35:30.982 17 0:00.897 0:00.897 1:58.346 4 51.7
3 19 Prado, Jorge ESP RFME KTM 35:48.994 17 0:18.909 0:18.012 1:53.832 1 53.7
4 55 Seewer, Jeremy SUI FMS Yamaha 35:50.180 17 0:20.095 0:01.186 1:57.383 1 52.1
5 1 Paulin, Gautier FRA MCM Yamaha 36:00.164 17 0:30.079 0:09.984 1:58.140 4 51.8
6 16 Van Horebeek, Jeremy BEL FMB Honda 36:05.611 17 0:35.526 0:05.447 1:54.350 1 53.5
7 88 Monticelli, Ivo ITA FMI KTM 36:08.662 17 0:38.577 0:03.051 1:57.298 1 52.1
8 107 Olsen, Thomas Kjer DEN DMU Husqvarna 36:44.111 17 1:14.026 0:35.449 2:00.781 1 50.6
9 118 Fredriksen, Hakon NOR NMF Yamaha 37:20.126 17 1:50.041 0:36.015 2:02.395 1 50
10 5 Vlaanderen, Calvin NED KNMV Honda 37:27.000 17 1:56.915 0:06.874 2:03.415 5 49.5
11 25 Koch, Tom GER DMSB KTM 37:29.741 17 1:59.656 0:02.741 1:58.457 1 51.6
12 35 Hofer, Rene AUT AMF KTM 37:35.048 17 2:04.963 0:05.307 2:02.063 2 50.1
13 22 Leok, Tanel EST EMF Husqvarna 37:49.143 17 2:19.058 0:14.095 2:05.618 2 48.7
14 32 Östlund, Alvin SWE SVEMO Husqvarna 35:32.856 16 1 lap 1 lap 2:05.169 6 48.8
15 10 Ferris, Dean AUS MA KTM 35:37.236 16 1 lap 0:04.380 1:59.632 6 51.1
16 31 Bengtsson, Filip SWE SVEMO Husqvarna 35:37.944 16 1 lap 0:00.708 2:04.821 6 49
17 13 Anderson, Jason USA AMA Husqvarna 35:45.064 16 1 lap 0:07.120 2:03.393 3 49.5
18 2 Renaux, Maxime FRA FFM Yamaha 35:52.546 16 1 lap 0:07.482 2:04.727 2 49
19 56 Guillod, Valentin SUI FMS Honda 36:14.925 16 1 lap 0:22.379 2:05.072 2 48.9
20 119 Horgmo, Kevin NOR NMF KTM 36:41.039 16 1 lap 0:26.114 2:07.809 6 47.8

 

La classifica della Race2 (MX2 + OPEN)

Pos Nr Rider Nat. Fed. Bike Time laps Diff. First Diff. Prev. Bestlaptime in lap Speed
1 6 Coldenhoff, Glenn NED KNMV KTM 34:33.354 16 0:00.000 0:00.000 1:58.051 1 51.8
2 99 Jonass, Pauls LAT LAMSF Husqvarna 34:38.534 16 0:05.180 0:05.180 2:02.828 3 49.8
3 9 Simpson, Shaun GBR ACU KTM 35:14.758 16 0:41.404 0:36.224 1:59.729 1 51.1
4 24 Kullas, Harri EST EMF Honda 35:42.276 16 1:08.922 0:27.518 2:03.360 1 49.6
5 15 Osborne, Zachary USA AMA Husqvarna 36:00.162 16 1:26.808 0:17.886 2:06.622 1 48.3
6 3 Tixier, Jordi FRA FFM KTM 36:03.330 16 1:29.976 0:03.168 2:07.084 3 48.1
7 17 Geerts, Jago BEL FMB Yamaha 36:04.077 16 1:30.723 0:00.747 2:07.625 4 47.9
8 107 Olsen, Thomas Kjer DEN DMU Husqvarna 36:08.067 16 1:34.713 0:03.990 2:04.765 3 49
9 27 Ullrich, Dennis GER DMSB Husqvarna 36:19.222 16 1:45.868 0:11.155 2:03.371 1 49.6
10 5 Vlaanderen, Calvin NED KNMV Honda 36:25.468 16 1:52.114 0:06.246 2:07.630 2 47.9
11 12 Duffy, Regan AUS MA KTM 36:38.010 16 2:04.656 0:12.542 2:07.095 1 48.1
12 8 Sterry, Adam GBR ACU Kawasaki 36:39.158 16 2:05.804 0:01.148 2:08.255 3 47.7
13 21 Campano, Carlos ESP RFME Yamaha 36:51.505 16 2:18.151 0:12.347 2:05.205 1 48.8
14 11 Webster, Kyle AUS MA Honda 36:59.371 16 2:26.017 0:07.866 2:06.748 1 48.2
15 119 Horgmo, Kevin NOR NMF KTM 34:39.736 15 1 lap 1 lap 2:09.858 3 47.1
16 32 Östlund, Alvin SWE SVEMO Husqvarna 34:45.365 15 1 lap 0:05.629 2:11.360 5 46.5
17 18 Strijbos, Kevin BEL FMB Yamaha 35:01.632 15 1 lap 0:16.267 2:03.656 3 49.4
18 108 Boegh Damm, Bastian DEN DMU KTM 35:02.919 15 1 lap 0:01.287 2:10.407 3 46.9
19 26 Laengenfelder, Simon GER DMSB KTM 35:08.334 15 1 lap 0:05.415 2:14.027 12 45.6
20 89 Forato, Alberto ITA FMI Husqvarna 35:29.656 15 1 lap 0:21.322 2:11.234 5 46.6

 

La classifica della Race3 (OPEN + MXGP)

Pos Nr Rider Nat. Fed. Bike Time laps Diff. First Diff. Prev. Bestlaptime in lap Speed
1 6 Coldenhoff, Glenn NED KNMV KTM 34:25.687 16 0:00.000 0:00.000 2:00.359 2 50.8
2 91 Gajser, Tim SLO AMZS Honda 34:28.176 16 0:02.489 0:02.489 1:58.112 1 51.8
3 99 Jonass, Pauls LAT LAMSF Husqvarna 35:07.554 16 0:41.867 0:39.378 2:00.104 1 50.9
4 4 Herlings, Jeffrey NED KNMV KTM 35:17.634 16 0:51.947 0:10.080 2:03.389 4 49.5
5 55 Seewer, Jeremy SUI FMS Yamaha 35:20.911 16 0:55.224 0:03.277 2:01.690 1 50.2
6 16 Van Horebeek, Jeremy BEL FMB Honda 35:28.290 16 1:02.603 0:07.379 1:58.411 1 51.6
7 19 Prado, Jorge ESP RFME KTM 35:41.580 16 1:15.893 0:13.290 2:05.986 7 48.5
8 13 Anderson, Jason USA AMA Husqvarna 35:48.621 16 1:22.934 0:07.041 2:03.602 1 49.5
9 7 Watson, Nathan GBR ACU KTM 35:50.337 16 1:24.650 0:01.716 2:01.844 1 50.2
10 9 Simpson, Shaun GBR ACU KTM 36:37.797 16 2:12.110 0:47.460 2:03.203 1 49.6
11 18 Strijbos, Kevin BEL FMB Yamaha 34:37.495 15 1 lap 1 lap 2:08.596 2 47.5
12 24 Kullas, Harri EST EMF Honda 34:46.213 15 1 lap 0:08.718 2:08.341 1 47.6
13 15 Osborne, Zachary USA AMA Husqvarna 34:54.934 15 1 lap 0:08.721 2:09.937 1 47
14 22 Leok, Tanel EST EMF Husqvarna 34:57.949 15 1 lap 0:03.015 2:12.011 1 46.3
15 25 Koch, Tom GER DMSB KTM 34:58.331 15 1 lap 0:00.382 2:11.060 2 46.6
16 3 Tixier, Jordi FRA FFM KTM 35:14.937 15 1 lap 0:16.606 2:10.390 3 46.9
17 118 Fredriksen, Hakon NOR NMF Yamaha 35:44.505 15 1 lap 0:29.568 2:09.380 2 47.3
18 27 Ullrich, Dennis GER DMSB Husqvarna 35:46.335 15 1 lap 0:01.830 2:11.573 4 46.5
19 106 Olsen, Stefan Kjer DEN DMU KTM 36:20.972 15 1 lap 0:34.637 2:15.295 2 45.2
20 97 Macuks, Toms LAT LAMSF KTM 36:31.501 15 1 lap 0:10.529 2:12.088 3 46.3
  • pisogeno, MILANO (MI)

    Pessima figura per la Kawasaki e comunque per i meccanici di Lupino visti gli svariati problemi avuti ...!!!
  • pisogeno, MILANO (MI)

    Ma che marca di pantaloni usa Monticelli ..... ?
Inserisci il tuo commento