GP del belgio

Cairoli e Ferris conquistano la poleposition a Bastogne

- Cairoli stacca il miglior tempo seguito da Desalle e Bobryshev. Nella MX2 è l'australiano Dean Ferris il più veloce e taglia il traguardo davanti a Burton e Ferrandis | M. Zanzani, Bastogne
Cairoli e Ferris conquistano la poleposition a Bastogne

 

Il programma di Antonio Cairoli verso la conquista del suo settimo titolo iridato procede a gonfie vele, con l’affermazione nella manche di qualificazione che ha sottolineato come sia di sulla strada giusta per chiudere le sorti del campionato con due prove in anticipo. Tony ha tenuto sotto controllo la corsa di Clement Desalle, che in caso di una doppietta dell’ufficiale KTM per rimandare la festa (perlomeno al prossimo GP) deve tagliare il traguardo secondo in entrambe le manche.


La terza piazza è andata a Evgeny Bobryshev, che ha mantenuto la posizione guadagnata alla partenza chiudendo davanti ai piloti di casa Jeremy Van Horebeek e Ken de Dycker. Rientro senza troppo forzare per Gautier Paulin, sesto davanti al francese Sebastien Pourcel ingaggiato dal team ICE1 per sostituire l’infortunato Rui Goncalves. Dopo una partenza in sesta posizione, David Philippaerts ha invece tagliato il traguardo ottavo.


MX2


Paura per Jeffrey Herlings, che al settimo giro nel tentativo di scavalcare il battistrada Dean Ferris è scivolato accusando una lussazione alla spalla sinistra la cui gravità non è stata stabilita. A livello precauzionale il medico che lo ha visitato gli ha consigliato di non prendere parte alla gara ufficiale, ma probabilmente si saprà solo in mattinata se l’olandese deciderà di seguire il consiglio e perdere definitivamente la possibilità di centrare il record consistente nel vincere tutte le manche della stagione.


La qualifica è quindi andata al pilota della Yamaha UK Dean Ferris, che prima di metà gara ha scavalcato José Butron terminato al posto d’onore davanti a Dylan Ferrandis e Christophe Charlier. Nono Alex Lupino in recupero dalle retrovie, e diciottesimo Samuele Bernardini.


Classifiche


MX1 - Qualifying Race - Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 25:01.074;
2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:03.815;
3. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:05.738;
4. Jeremy van Horebeek (BEL, Kawasaki), +0:16.551;
5. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:23.897;
6. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:26.912;
7. Sebastien Pourcel (FRA, KTM), +0:30.803;
8. David Philippaerts (ITA, Honda), +0:31.419;
9. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:32.126;
10. Matiss Karro (LAT, KTM), +0:35.866;
11. Milko Potisek (FRA, Yamaha), +0:37.196;
12. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +0:56.236;
13. Jonathan Barragan (ESP, KTM), +0:57.411;
14. Tanel Leok (EST, TM), +0:58.241;
15. Herjan Brakke (NED, Yamaha), +1:10.825;
16. Nick Triest (BEL, KTM), +1:13.787;
17. Ludvig Söderberg (FIN, KTM), +1:29.120;
18. Augusts Justs (LAT, Honda), +1:34.408;
19. Lauri Lehtla (EST, KTM), +1:42.934;
20. Mikola Paschynskyi (UKR, KTM), +1:58.724;

MX2 - Qualifying Race - Classification
1. Dean Ferris (AUS, Yamaha), 25:21.673;
2. Jose Butron (ESP, KTM), +0:01.899;
3. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:03.704;
4. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +0:05.490;
5. Romain Febvre (FRA, KTM), +0:19.896;
6. Aleksandr Tonkov (RUS, Honda), +0:22.227;
7. Jake Nicholls (GBR, KTM), +0:23.556;
8. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:25.484;
9. Alessandro Lupino (ITA, Kawasaki), +0:28.656;
10. Maxime Desprey (FRA, Yamaha), +0:31.446;
11. Mel Pocock (GBR, Yamaha), +0:40.075;
12. Max Anstie (GBR, Suzuki), +0:40.690;
13. Harri Kullas (FIN, KTM), +0:44.314;
14. Jason Clermont (FRA, Kawasaki), +0:51.387;
15. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:54.162;
16. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), +1:06.049;
17. Stefan Kjer Olsen (DEN, Honda), +1:08.772;
18. Samuele Bernardini (ITA, TM), +1:11.269;
19. Steven Lenoir (FRA, KTM), +1:12.881;
20. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +1:13.608;

 

  • raptor46, Bologna (BO)

    Tutte?

    Herlings non avrebbe comunque potuto vincere tutte le manche della stagione, perché aveva già un secondo e un terzo posto.
    In ogni caso per lui una stagione straordinaria.
Inserisci il tuo commento