gp di lettonia

MX, De Dycker e Herlings aprono il GP in Lettonia

- I due ufficiali KTM si aggiudicano le rispettive qualificazioni, Cairoli secondo in recupero | M. Zanzani, Kegums
MX, De Dycker e Herlings aprono il GP in Lettonia


Subito spettacolo nelle giornata d’apertura del Gran Premio della Lettonia che ha visto i protagonisti della MX1 in lotta per le prime posizioni della manche di qualificazione. Buona parte di gara è stata condotta da Gautier Paulin, che però a tre giri dalla fine ha subito il portentoso recupero di Ken De Dycker che gli ha soffiato la vittoria. A due giri dalla fine il francese della Kawasaki è stato scavalcato anche da Antonio Cairoli rinvenuto dalla sesta piazza, accontentandosi della terza posizione davanti al compagno di squadra Jeremy Van Horebeek.


Davide Guarneri e David Philippaerts
hanno invece tagliato il traguardo rispettivamente 11° e 14°, mentre Steve Frossard si è infortunato ad un dito di una mano dopo una caduta causata da Tommy Searle che lo ha centrato in pieno.


Nella MX2 assolo di Jeffrey Herlings
che dopo aver scavalcato al primo giro José Butron sulle dune di sabbia è letteralmente volato arrivando al traguardo con 16 secondi di vantaggio su Jordi Tixier e oltre venti su Glenn Coldenhoff. 7° Alex Lupino che ha guadagnato un paio di posizioni; ritirato Ivo Monticelli al secondo giro per noie tecniche alla sua TM.


Il mercato piloti è in fermento soprattutto con l’arrivo della Husqvarna che ha portato nuova linfa ai team ICE1 e Wilvo Nestaan che stanno cercando piloti di punta rispettivamente nella MX1 e MX2. Nel frattempo mentre la KTM manterrà inalterata la propria struttura ufficiale, piloti compresi, ha già definito i propri piani anche la Kawasaki CLS, che nella 450 mantiene Searle e nella 250 Lupino e se si riprenderà dai suoi acciacchi anche Arnaud Tonus i quali con buona probabilità verranno affiancati da Dylan Ferrandis, anche se non dispiacerebbe avere in squadra Coldenhoff. Giochi fatti anche per la Honda World Motocross, che per il 2014 si affida ancora a Nagl e Bobryshev, lasciando al team Gariboldi la presenza di rilievo nella MX2; le trattative si sono interrotte con Coldenhoff, giudicato un po’ troppo esoso, mentre continuano quelle con Butron che però vorrebbe mantenersi alla guida della KTM Silver Action nonostante interessi anche alla Husqvarna. Da accasare c’è anche Clement Desalle, a cui scade il contratto Suzuki, e Jake Nicholls, Valentin Teillet e Dean Ferris che la prossima stagione per raggiunti limiti di età dovranno schierarsi al via della 450 che assumerà la denominazione MXGP.
 

  • pol47, sommacampagna (VR)

    tony vs herlings

    tony può dormire sonni tranquilli fin che herlings resta in mx2.....
Inserisci il tuo commento