gp del brasile

A Philippaerts la qualifica MX1

- Il toscano della Yamaha si aggiudica la sua prima pole di quest'anno, mentre Roczen è il migliore della MX2 | M. Zanzani, Indaiatuba
A Philippaerts la qualifica MX1

 


MX1

Prova di forza inaspettata per David Philippaerts nelle qualifiche del Gran Premio del Brasile che hanno visto il campione del mondo 2008 partire secondo e vincere meritatamente dopo aver scavalcato Steven Frossard al quarto giro. Forte di un buon feeling col tracciato situato all'interno di un moderno centro scuola Honda, DP19 ha rifilato ben 13 secondi al compagno di squadra meno incisivo nelle traiettorie che ha quindi preferito lasciare il passo a Philippaerts per seguirlo e carpire i posti più redditizi della pista.
 

Il terzo posto è andato ad Antonio Cairoli, che ha recuperato come un forsennato prima per la partenza attorno alla decima posizione e poi per una scivolata. Sfortunato invece Davide Guarneri, che oltre ad essere finito a terra alla partenza è stato protagonista di una paurosa caduta (si è rovesciato in avanti in una staccata in discesa) che lo ha costretto ad accertamenti in ospedale per verificare un forte dolore al collo.


Cadute a ripetizione hanno penalizzato anche Clement Desalle ed Evgeny Bobryschev, terminati rispettivamente 12° e 17°.


MX2


Terza pole per Ken Roczen nella MX2, dove il leader tedesco ha ancora una volta sfruttato tutto il potenziale della sua KTM ufficiale per fare gara a se e tagliare il traguardo con 18 secondi di vantaggio su Jeffrey Herlings, 27 su Gautier Paulin e 43 su Zac Osborne.

Caduta alla prima curva invece per l'ufficiale Husqvarna Alex Lupino che è poi terminato 18°, tre posizioni dopo il compagno di squadra Andrea Cervellin.
 

Gli aggiornamenti al cambio per la Kawasaki di Tommy Searle giunti messi a punto dopo il GP degli Stati Uniti che ha fatto andare su tutte le furie il patron della Pro Circuit Mitch Payton in quanto dopo il buono spunto alla partenza la KX-F dell'inglese è stata fumata dalla Kappa di Roczen, non hanno dato manforte al numero due del campionato che è stato squalificato per essere stato aiutato ad accendere la moto quando si è rialzato dopo una caduta. Per la gara ufficiale il pilota della Kawasaki CLS sarà quindi costretto ad andare dietro al cancello di partenza per ultimo.


Qualifica MX1


1. David Philippaerts (ITA, Yamaha), 25:39.954; ; 2. Steven Frossard (FRA, Yamaha), +0:13.388; 3. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:20.058; 4. Xavier Boog (FRA, Kawasaki), +0:24.180; 5. Steve Ramon (BEL, Suzuki), +0:28.134; 6. Ken de Dycker (BEL, Honda), +0:30.058; 7. Anthony Boissiere (FRA, Yamaha), +0:33.259; 8. Jonathan Barragan (ESP, Kawasaki), +0:35.395; 9. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:37.246; 10. Rui Goncalves (POR, Honda), +0:39.234; 11. Maximilian Nagl (GER, KTM), +0:45.725; 12. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:49.813; 13. Tanel Leok (EST, TM), +1:01.322; 14. Gregory Aranda (FRA, Kawasaki), +1:02.113; 15. Carlos Campano Jimenez (ESP, Yamaha), +1:04.832; 16. Antonio Jorge Balbi (BRA, Kawasaki), +1:07.361; 17. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +1:10.251; 18. Marc de Reuver (NED, Yamaha), +1:12.954; 19. Leandro Silva (BRA, Honda), +1:14.206; 20. Roberto Castro Miranda (CRC, Honda), +1:15.058; 21. Shaun Simpson (GBR, Honda), +1:15.705; 22. Joao Paulino da Silva (BRA, Honda), +1:39.886; 23. Luis Correa (ARG, Kawasaki), -1 lap(s); 24. Santtu Tiainen (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 25. Marcello Ferreira de Lima (BRA, Honda), -1 lap(s); 26. Robert Sturm (GER, Kawasaki), -1 lap(s); 27. Gabriel Gentil (BRA, Honda), -1 lap(s); 28. Joao Paulo Feltz (BRA, Yamaha), -1 lap(s); 29. Marcal Müller (BRA, Kawasaki), -1 lap(s); 30. Gustavo Pereira do Amaral (BRA, Honda), -1 lap(s); 31. Agustin Cerdena Fearne (URU, Kawasaki), -1 lap(s); 32. Pablo Balduvino (URU, Suzuki), -3 lap(s); 33. Manuel Monni (ITA, Honda), -6 lap(s); 34. Francesco Galligari (ITA, Honda), -6 lap(s); 35. Davide Guarneri (ITA, Kawasaki), -7 lap(s); 36. Jason Dougan (GBR, Yamaha), -9 lap(s);


Qualifica MX2

1. Ken Roczen (GER, KTM), 25:32.071; ; 2. Jeffrey Herlings (NED, KTM), +0:18.888; 3. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:27.795; 4. Zachary Osborne (USA, Yamaha), +0:43.207; 5. Arnaud Tonus (SUI, Yamaha), +0:44.097; 6. Max Anstie (GBR, Kawasaki), +1:02.075; 7. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:07.033; 8. Harri Kullas (FIN, Yamaha), +1:09.475; 9. Joel Roelants (BEL, KTM), +1:29.436; 10. Pascal Rauchenecker (AUT, KTM), +1:45.319; 11. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:50.054; 12. Jean Ramos (BRA, Honda), +1:52.725; 13. Eduardo Ferreira de Lima (BRA, Kawasaki), +1:57.647; 14. Ludvig Söderberg (FIN, Kawasaki), -1 lap(s); 15. Andrea Cervellin (ITA, Husqvarna), -1 lap(s); 16. Hector Assuncao de Freitas (BRA, Honda), -1 lap(s); 17. Thales Villardi (BRA, KTM), -1 lap(s); 18. Alessandro Lupino (ITA, Husqvarna), -1 lap(s); 19. Anderson Hauptli Cidade (BRA, Yamaha), -1 lap(s); 20. Anderson Pereiro do Amaral (BRA, Honda), -1 lap(s); 21. Gabriel Montenegro (BRA, Honda), -1 lap(s); 22. Marco Schmit (ARG, Kawasaki), -1 lap(s); 23. Endrews Armstrong (BRA, Honda), -2 lap(s); 24. Rodrigues Rodrigo De Castro (BRA, Honda), -2 lap(s); 25. Ivo Monticelli (ITA, Honda), -8 lap(s); 26. Humberto Martin (VEN, Honda), -11 lap(s); 27. Nicolas Aubin (FRA, KTM), -13 lap(s); 28. Petar Petrov (BUL, Yamaha), -13 lap(s); 29. Valentin Guillod (SUI, KTM), -13 lap(s); 999. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +1:27.135.


 

  • ilrappa, Cortemaggiore (PC)

    w l'italia ,paese di grandi manici

Inserisci il tuo commento