Derivate di serie

Triumph: ecco la Street Triple 765 per la Supersport

- La naked trasformata in... Daytona per la nuova classe sperimentale della BSS. Brandon Paasch e Kyle Smith i piloti

La notizia è ormai di qualche mese fa: la classe Supersport, con il declino delle quadricilindriche giapponesi, sta per evolvere. La formula è ancora tutta da sperimentare, e l'idea è quella di utilizzare il campionato britannico - la più competitiva fra le varie serie nazionali - come ambiente controllato per mettere a punto il regolamento tecnico.

Triumph non si è fatta scappare l'opportunità, e già pochi giorni dopo - in occasione della vittoria del Triumph Triple Trophy da parte di Marco Bezzecchi, quando contestualmente è arrivato l'annuncio della collaborazione con il team PTR nella classe cadetta della BSB.

È arrivato quindi il momento della presentazione della Triumph Street Triple 765 RS - utilizzata come base per una sportiva carenata che evidentemente ricorda molto da vicino la Daytona 765 Moto2 - che prenderà parte alla British Supersport 2021, passaggio importante nel percorso di Triumph verso un rientro nel mondo delle competizioni: se nel Motomondiale la Casa di Hinckley si limita, per così dire, alla fornitura dei propulsori in Moto2, nelle derivate di serie potrebbe recitare un ruolo di primissimo piano.

Il team Dynavolt Triumph, gestito come già detto da Simon Buckmaster e da PTR, è una squadra di grande esperienza scelta da Triumph grazie alla lunga esperienza in ambito Supersport, e alle capacità già dimostrate ampiamente di poter dialogare in modo professionale e focalizzato con i reparti interni dell’azienda. I piloti selezionati sono i britannici Kyle Smith e Brandon Paasch.

Steve Sargent, Chief Product Officer di Triumph: “Abbiamo accolto con entusiasmo l’opportunità di testare la nuova formula del Campionato e di mettere in luce la competitività del nostro pacchetto. La nostra ambizione è quella di fare un ulteriore passo in avanti rientrando successivamente nel Mondiale Supersport, un passo importante nel contesto del nostro progetto legato al mondo delle competizioni; ci piace l’idea di avvicinare ulteriormente le moto che scendono in pista a quelle che ogni cliente potrebbe effettivamente acquistare. Per un costruttore come Triumph, questa prospettiva è decisamente fondamentale. Riguardo alla competitività della nostra moto, posso dire che non ci saremmo lanciati in un progetto come questo se non fossimo convinti delle nostre possibilità: la Street Triple è una naked sportiva la deriva a tutti gli effetti dalla Daytona per cui crediamo che la base tecnica, il telaio e le geometrie siano una base ottimale anche per le competizioni. Il motore poi è il nostro 765 Triple, lo stesso propulsore utilizzato in Moto2 nel corso delle ultime 2 stagioni, per cui posso direi che siamo certi che il nostro pacchetto sia complessivamente molto completo”.

Parlando delle aspettative per la stagione 2021, Steve ha aggiunto “Ne abbiamo parlato a lungo con Simon (Buckmaster) e nessuno di noi due si pone limiti particolari: so che il team sta investendo tutta la propria competenza e la propria energia e non ho dubbi che potremo da subito conseguire risultati rilevanti; credo anche che entrambi i piloti che abbiamo selezionato siano in grado di portarci un notevole contributo”

Simon Buckmaster, Team Principal del Dynavolt Triumph Team: “Da parte di PTR di Dynavolt di Triumph percepisco grande entusiasmo e non vedo l’ora di portare la moto in pista. Sono fiducioso ma anche un po’ nervoso perchè si tratta di un progetto del tutto nuovo che parte con l’obiettivo di vincere. Questo è in modo trasparente il nostro obiettivo”

Brandon Paasch, Dynavolt Triumph Factory Rider #96: “Ho visitato lo stabilimento produttivo di Triumph ed è stata un’esperienza elettrizzante, si percepiscono il tempo e l’attenzione poste in ogni singolo dettaglio. Per un pilota, si tratta di una piccolo addizione di fiducia. Inoltre ho potuto incontrare gran parte del team e vedere la moto per la prima volta! Sono pronto alle prime sessioni di test e per il momento voglio solo ringraziare Triumph per avermi coinvolto in questa, che mi da una grande carica!”

Kyle Smith, Dynavolt Triumph Factory Rider #11: “Non vedo l’ora di entrare in questa nuova esperienza, un campionato nuovo con una moto del tutto nuova per me. Quando Simon mi ha contattato sono letteralmente saltato sulla sedia! Ho lavorato con i ragazzi di PTR in passato e non ho dubbi che potremo essere competiti. Ora non ci resta che cominciare i testi e preparare la base della mia moto”

Il debutto in pista delle Dynavolt Triumph Street Triple 765 RS è previsto in occasione dei test ufficiali BSB a Silverstone proprio in questi giorni.

  • Feiber, Borghetto di Borbera (AL)

    Ora mi è più chiaro perchè Triumph ha partorito quello scherzo di Daytona 765 spacciata per edizione limitata.
    In pretica serviva l'omologazione per le corse.


    Continuo a non capire perchè non la vogliano commercializzare con una carenatura in plastica e l' 80% dei componenti della Street RS.... A mio avviso è un vero peccato.
  • spawn22, golasecca (VA)

    visto che magari nei prossimi anni gli altri trofei si adegueranno, come fare un amatore a comprarla e in vebdita solo ai team giusto?
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Triumph Street Triple RS (2020 - 21)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Triumph
  • Modello Street Triple
  • Allestimento Street Triple RS (2020 - 21)
  • Categoria Naked
  • Inizio produzione 2019
  • Fine produzione n.d.
  • Prezzo da 12.100 - franco concessionario
  • Garanzia 2 Anni di garanzia, 2 anni assistenza
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.065 mm
  • Larghezza 775 mm
  • Altezza 1.085 mm
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 840 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.405 mm
  • Peso a secco 166 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 765 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 3
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 77,99 mm
  • Corsa 53,38 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione bialbero
  • Ride by Wire
  • Controllo trazione
  • Mappe motore 5
  • Potenza 123 cv - 90 kw - 11.750 rpm
  • Coppia 8 kgm - 79 nm - 9.350 rpm
  • Emissioni Euro 5
  • Depotenziata
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 17,4 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Anteriore - A doppia losanga in alluminio. Posteriore - Pressofuso ad alta pressione composto da due pezzi
  • Sospensione anteriore Forcelle rovesciate Showa “big piston” da 41 mm (BPF). Smorzamento della compressione, dell'estensione e precarico regolabili.
  • Escursione anteriore 115 mm
  • Sospensione posteriore Monoammortizzatore Öhlins STX40 con serbatoio piggyback. Smorzamento dell’estensione, della compressione e precarico regolabili
  • Escursione posteriore 131 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 310 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 220 mm
  • ABS
  • Tipo ruote integrali
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore 120/70 ZR17"
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore 180/55 ZR17"
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Triumph

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta