Sicurezza

Triumph SOS: il nuovo dispositivo di emergenza che assiste il motociclista in caso di incidente

- Triumph SOS rileva l’impatto e attiva automaticamente la catena dei soccorsi nel più breve tempo possibile. È immediatamente disponibile, con attivazione gratuita per 3 mesi ai possessori di una motocicletta Triumph

Parliamo di sicurezza e tecnologia: Triumph Motorcycles presenta Triumph SOS, il nuovo dispositivo di emergenza che assiste il motociclista in caso di incidente, rilevando l’impatto e attivando automaticamente la catena dei soccorsi nel minor tempo possibile: è infatti basilare che in caso di incidente i soccorsi siano quanto più tempestivi possibile per evitare l'aggravarsi delle eventuali conseguenze e, in ogni caso, essere "seguiti" da un sistema che interviene autonomamente quando ne abbiamo bisogno non può che essere un'interessante plus che sposta certamente più in alto l'asticella della sicurezza in moto.

Triumph SOS è immediatamente disponibile, con attivazione gratuita per 3 mesi ai possessori di una motocicletta Triumph. l’App Triumph SOS viene installata sullo smartphone del quale utilizza i sensori al fine di individuare un eventuale incidente ed attivare immediatamente i soccorsi, consentendo di limitare il più possibile i tempi tra l'incidente e l'arrivo dei soccorsi.

L'applicazione Triumph SOS può essere installata a prescindere dalla marca di moto posseduta e, attualmente, è disponibile nel Regno Unito, in Europa, Nord America, Australia e Nuova Zelanda. Il costo dell’abbonamento mensile in Italia, senza alcun impegno a lungo termine al momento della sottoscrizione, sarà di 4,99 euro in tutta Europa e in caso di recesso si potrà disattivare il dispositivo senza alcune penale di cancellazione.

Come Funziona

Il sistema Triumph SOS è ospitato sul Cloud di Google e utilizza i dati relativi al movimento e alla posizione per trasmettere i dettagli di quanto avvenuto (per esempio: direzione di marcia, informazioni sulla moto, informazioni mediche comunicate dal motociclista) alla centrale operativa convenzionata la quale attiva immediatamente, una volta ricevuta l'emergenza, il soccorso sul territorio: cercando di comunicare telefonicamente con il motociclista oppure, nell’eventualità in cui il motociclista non possa rispondere, per esempio perché non cosciente, tramite localizzazione GPS. Il sistema è configurato per riconoscere eventi non accomunabili ad un incidente, come per esempio la caduta accidentale a terra dello smartphone (funzione di auto-pausa) ed è disponibile per iOS e Android nei rispettivi App Stores.

  • Benja77, Roma (RM)

    Non mi è chiara una cosa: nell'articolo si dice "indipendentemente dala moto posseduta", ma mi chiedo se questo si riferisca solo alle moto un certo anno in poi o vale anche se si possiede, come nel mio caso, una Thruxton del 2010?
Inserisci il tuo commento