SBK 2022. All’Estoril Terzo round e nuova sfida a tre

SBK 2022. All’Estoril Terzo round e nuova sfida a tre
Carlo Baldi
La Superbike corre all’Estoril per la quinta volta. Bautista è leader, inseguito da Rea e Razgatlioglu, ma attenti a Rinaldi, Locatelli e Lecuona. In Supersport comanda Aegerter
19 maggio 2022

Il circus della Superbike si è trasferito sul circuito dell’Estoril per disputare il terzo round del 2022, dopo quelli del Motorland Aragon e di Assen, dove in gara2 un malinteso tra Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu è costata una caduta con relativo zero in classifica. Il tutto a vantaggio di un costante Alvaro Bautista, che punta sempre a portare a casa il maggior numero di punti possibile ed al momento comanda la classifica con 18 punti di vantaggio sul nordirlandese e 45 sul turco. 

E’ la quinta volta che la Superbike corre sulla pista situata a circa 30 km dalla capitale Lisbona. La prima fu nel 1988 ed i vincitori furono Davide Tardozzi e Stephane Mertens, entrambi su Bimota/Yamaha.

La seconda nel 1993 vide vincitori il nostro Fabrizio Pirovano su Yamaha e King Carl Fogarty su Ducati. Dopo una lunga pausa le derivate sono tornate sulla pista portoghese negli ultimi due anni e le a vincere le sei gare disputate sono stati due volte Rea e Toprak, una volta Scott Redding ed una Chaz Davies, ora coach del Team Aruba.it Racing Ducati e di Bautista che sino ad ora è sempre salito sul podio, e per tre volte sul gradino più alto. Quando correva in MotoGP la pista portoghese gli è sempre stata favorevole, e siamo certi che sarà tra i protagonisti assoluti anche delle tre gare di questo weekend. Il suo compagno di squadra Michael Ruben Rinaldi farà di tutto per conquistare quello che sarebbe il suo primo podio stagionale.       

In casa Kawasaki Rea vorrà confermare i miglioramenti della sua Ninja, puntando decisamente alla vittoria, anche per recuperare il distacco che accusa nei confronti del leader Bautista. Anche il suo compagno di squadra Alex Lowes ha mostrato importanti progressi ma su questa pista può vantare sino ad ora solamente un quarto posto. 

Il Team Pata Yamaha con Brixx punta tutto sul campione del mondo 2021, che è sempre salito sul podio dell’Estoril, ed in sei gare ha collezionato due vittorie, due secondi e due terzi posti. E’ lui che parte con i favori del pronostico, anche perché il gap da recuperare allo spagnolo della Ducati non è certo irrilevante. Il nostro Andrea Locatelli ha conquistato un secondo posto in gara2 ad Assen, che è anche io suo miglior risultato da quando corre nel WorldSBK, e sembra qui di che per il bergamasco sia arrivato il momento di conquistare una vittoria.

Iker Lecuona è stato il pilota rivelazione del weekend olandese dove ha ottenuto il suo primo podio. Il rookie della Honda vuole confermarsi anche in Portogallo, mentre il suo compagno di squadra Xavi Vierge sembra essersi completamente ripreso dalla frattura alle costole che ne ha condizionato le prestazioni.

Reduce dai test di Portimao la squadra ufficiale BMW spera di rivedere all’Estoril un Redding finalmente all’altezza della sua fama. Ad Assen l’inglese ha chiuso nella top five (complice anche una penalità inferta a Bassani) e spera che questo sia solamente il primo di una serie di risultati positivi. Nell’atro lato del box Michael Van der Mark sarà in condizioni fisiche migliori rispetto a quelle del suo round di casa e la casa bavarese punta molto su di lui per rendere finalmente competitiva la M 1000 RR. 

Nella classifica dei team privati “Independent” la prima posizione è di Axel Bassani che precede di cinque punti Loris Baz. Al di la di questa speciale graduatoria, il pilota del Team Motocorsa insegue il suo secondo podio in carriera dopo il primo di Barcellona 2020. In Olanda il Bocia ha mostrato grandi segnali di recupero rispetto al primo round di Aragon e potrebbe essere una delle sorprese di questo appuntamento portoghese. Baz è stato spesso il migliore dei piloti BMW e sembra essersi adattato molto bene all sua nuova moto. Questa pista sembra piacere molto a Garrett Gerloff che nel 2020 ha conquistato due podi, mentre Philipp Oettl del Team Goeleven di podi ne ha ottenuti tre all’Estoril, ma tutti in Supersport. Lucas Mahias è stato l’ultimo pilota ad aver conquistato una vittoria per il Kawasaki Puccetti Racing nella seconda gara Supersport del 2020 ed è reduce dalla sua prima top ten di questo campionato Superbike.

Il Team Motoxracing non potrà contare su Roberto Tamburini, infortunatosi in allenamento, e cercherà di portare in top ten il tedesco Marvin Fritz, che è poi anche l’obiettivo del rookie Luca Bernardi con la Panigale V4 del Barni Spark Racing Team. Il pilota di San Marino lo scorso anno ha ottenuto proprio su questo tracciato il suo primo podio mondiale in Supersport. Terminiamo la nostra carrellata di squadre italiane con   il TPR Team Pedercini Racing che in questo fine settimana potrà contare sullo spagnolo Isaac Viñales.

Nel WorldSSP è caccia aperta al campione del mondo uscente Dominque Aegerter che dopo quattro gare può già vantare un vantaggio di trenta punti su Lorenzo Baldassarri e di trentanove sull’altro italiano Nicolò Bulega. La speranza è che gli altri azzurri Stefano Manzi, Federico Caricasulo, Yari Montella e Raffaele De Rosa possano mettersi in luce e risalire la classifica.    

Ultime da Superbike

Hot now

Caricamento commenti...