Triumph Speed Triple 955 vs 1050

  • Voto di Moto.it 7.5 / 10
Triumph Speed Triple 955 vs 1050
Dieci anni le dividono. In comune hanno il motore tre cilindri, il telaio in alluminio e il doppio faro anteriore. Stop. Le abbiamo confrontate sulla pista di San Martino del Lago. Non sono mancate le sorprese
4 dicembre 2012

 

Speed Triple. Generazioni a confronto. Una sfida impari? Forse


Moto.it vi propone un confronto inedito in casa Triumph. Una volta tanto non ci sono moto dei parchi stampa in prova, né telefonate preoccupate dei PR che vogliono sapere in tempo reale l’esito della comparativa. Niente di tutto questo. La sfida Triumph è il frutto maturo e succoso di mesi di sfottò e discussioni nelle redazioni di Moto.it e di Automoto.it.
Sulla pista di San Martino del Lago sono scese infatti le nostre moto personali: la Speed Triple 955 anno 2002 del sottoscritto e la fiammante Speed Triple 1050 2012 del collega di Automoto.it, Emiliano.

Le nostre Speed sono protagoniste di una sfida atipica. Le separano dieci anni esatti
Le nostre Speed sono protagoniste di una sfida atipica. Le separano dieci anni esatti

 

Guelfi e ghibellini


La disputa tra novelli guelfi e ghibellini della Casa britannica non poteva che finire così, a suonarsele di santa ragione tra i cordoli della nuova pista cremonese, ospiti del titolare Marzio Canevarolo.
«Marzio, ci serve la pista. Devo dimostrare al collega che la mia vecchia Speed non ha nulla da invidiare alla sua moto da fighetto».
«Quando volete!» è stata la risposta che ha acceso la miccia del duello. Scoprirete chi ha vinto più avanti. Prima vi toccherà sorbirvi – alla pari delle altre “vittime” in redazione – le argomentazioni a favore dell’una e dell’altra.

 

 

Speed Triple 955. Uno sguardo che non dimentichi


Precedenza agli anziani. Partiamo col parlarvi della vecchia Speed 955 del 2002. Questa versione è stata per anni bistrattata dai puristi del marchio inglese per via del codone massiccio e all’insù, a cui molti preferivano quello della prima Speed Triple doppio faro (la mitica T509 presentata nel 1997).
Per colpa (o grazie, dipende dai punti di vista) di questa fama, le quotazioni della Speed versione 2002 – 2004 sono state per anni tra le più basse nella gamma della potente nuda di Hinckley; questo ha consentito agli appassionati di fare ottimi affari tra le moto usate. La Speed blu che vedete in foto è stata comprata nel 2009 su Moto.it, con soli 5.900 km (ora va verso i 14.000), completamente originale (a parte gli specchietti presi da una Buell - non si sa bene perché - e lo scarico sportivo in carbonio, proveniente però dal catalogo ufficiale Triumph). Costo dell’operazione? 3.500 euro (da nuova erano 11.350). Quanto basta per comprarsi oggi uno scooterino 125. O per entrare in possesso di uno dei miti inglesi degli ultimi anni, appunto.

La 955 non è e non vuole essere la moto perfettina che va bene a tutti. Ha modi ruvidi e a volte ti prende a schiaffoni. Ma, fatti dieci chilometri, le perdoni tutto

 La moto non ha manifestato mai una noia, si è accontentata dei cambi d’olio annuali (non ne consuma una goccia) e di numerosi stop dal benzinaio.
Sì, perché il tre cilindri beve parecchio, ma si fa perdonare con la sua personalità unica ai medi regimi. Ci siamo limitati a montare una pompa radiale Brembo all’avantreno per ovviare alla fastidiosa tendenza dell’impianto di serie a prendere gioco alla leva nella guida sportiva.
In sintesi, poca spesa tanta resa. Anche perché lei ogni giorno ti fa godere come fosse il primo. Non è la più bella, non è la più facile, ma ha carattere da vendere e crea dipendenza. Se ti abitui ai suoi modi rudi, poi non riesci a farne a meno.
955, vi rinfreschiamo un po’ la memoria: la moto pesa 190 chili, dichiarati a secco (ma col pieno di benzina ci si avvicina ai 220 effettivi), il tre cilindri eroga 120 cavalli a 9.750 giri, mentre la coppia massima è di 10,1 kgm a 5.700 giri. La rapportatura del cambio è tendenzialmente lunga (forse troppo) e consente alla vecchia Speed di superare i 245 km/h effettivi. I consumi variano molto in funzione dell’uso che si fa della moto: si passa dagli 11 km/l (scarsi) cittadini, ai circa 17 nell’extraurbano. 
La 955 ha il DNA comune alla versione attuale: ciclistica solida e motore ricco di coppia. Ma è inutile menare il torrone, dieci anni non sono passati invano e la moto di oggi si rivela più agile oltre che spinta da un motore che in alto non soffre d’asma. 

Alziamo bandiera bianca e diamo la vittoria alla nostra giovane rivale quindi? Niente affatto. La Speed 2002 conquista ancora oggi con la sua erogazione possente. A 3.000 giri il triple ti proietta in avanti con forza e non smette più di crescere fino a poco oltre i 9.000 giri.
Dopo è inutile proseguire, il motore si pianta. Ma non importa, lui ti ha già detto di che pasta è fatto. La 955 non è e non vuole essere la moto perfettina che va bene a tutti. E' grezza e a volte ti prende a schiaffoni. Ma, fatti dieci chilometri, le perdoni tutto. In pista con lei ci siamo divertiti parecchio, ma non siamo Pinocchio e vi raccontiamo com’è andata: la Speed 2012 gliele ha date di santa ragione. In rettilineo è impossibile persino pensare di tenerne la scia e nei cambi di direzione impegna la metà di quanto faccia la nostra “sederona”. Cosa dite allora, si merita ancora un posticino nel nostro box? Noi diciamo di sì, difficile resistere a quello sguardo che più triple non si può. Lo riconosci a distanza, sai che nasconde una delle moto più belle degli ultimi venti anni.

 

Triumph Speed Triple 1050 2012. Al passo coi tempi, finalmente!


Messa di fronte alla 955, la nuova Speed ha un’aria decisamente fighetta, curata. E' slanciata ed elegante, dove l'altra era goffa e pesante. Le moto inglesi vantano ormai finiture degne della migliore concorrenza giapponese (e questo da solo è già una grande pregio secondo noi).
Tanti criticano il volta faccia dei fanali anteriori, ma il tempo scorre inesorabile per tutti ed è giusto adeguarsi ai gusti di oggi, che prediligono frontali dai tratti più marcati e decisi. Alla fine anche un mito dell’automobilismo mondiale come Porsche si è rassegnato a rivedere la sua mitica 911, e ancora oggi guarda la concorrenza – numeri alla mano – dall’alto. Poteva Triumph restare alla finestra a guardare? Il nuovo doppio faro dà ancora alla moto uno sguardo deciso e si integra molto meglio col codino sfuggente della nuova moto. La moto, rispetto alla versione standard, impiega uno scarico singolo, laterale in carbonio realizzato da SC Project omologato. Alleggerisce il posteriore della 1050, eliminando i due grossi (forse troppo) silenziatori montati in fabbrica. Anche l'erogazione ai medi diventa più pronta, e a livello di sound è tutta un'altra storia. 

Sul lungo rettilineo di San Martino la 1050 toglie gli adesivi alla 955 che anche in uscita di curva sembra ferma. A livello prestazionale non c’è confronto

 La vera differenza con la 955 è sottopelle. Il telaio in alluminio è completamente nuovo, pesa meno e rende finalmente la Speed una moto “normale” tra le curve. E' più leggera (214 kg col pieno), ma soprattutto non va più violentata brutalmente per farle cambiare direzione; scende in piega con facilità e non si scompone come la 955 in presenza di ogni minima sconnessione dell’asfalto. 
Il motore eroga 135 cavalli a 9.400 giri con una coppia che sale a 11 kgm a 7.750 giri, ma su strada e in pista la differenza con la 955, pare doppia. La nuova moto allunga senza murare troppo oltre i 10.000 giri e ha un cambio rapido, secco. Se volete fare la prova di San Tommaso, guardate il nostro video in pista. Sul lungo rettilineo di San Martino la 1050 toglie gli adesivi alla 955 che anche in uscita di curva sembra ferma.

 

A livello prestazionale non c’è confronto, la nuova Speed Triple si guida meglio, è più facile e ha una frenata che non ti obbliga certo a fare modifiche per partecipare a qualche track day senza ansie da dritto in curva. Senza contare poi che è disponibile la versione con ABS.
La nuova Speed ha allargato ancora di più la capacità di questa moto di adattarsi a mille impieghi. È comoda in città, si guida bene nel misto e tiene il passo di molte moto sportive anche in pista, pagando per forza di cose dazio alle carenate quando i rettifili superano i cinquecento metri. Non è la quadratura del cerchio, ma poco ci manca. 

Da Automoto.it

Caricamento commenti...
Cambia moto
Triumph Speed Triple 1050 (2011 - 13)
Triumph

Triumph
Via R. Morandi, 27/B
20090 Segrate (MI) - Italia
02 84130994
stefano.nizzola@triumph.co.uk
https://www.triumphmotorcycles.it

  • Prezzo 11.490 €
  • Cilindrata 1.050 cc
  • Potenza 133 cv
  • Peso 219 kg
  • Sella 828 mm
  • Serbatoio 18 lt
Triumph

Triumph
Via R. Morandi, 27/B
20090 Segrate (MI) - Italia
02 84130994
stefano.nizzola@triumph.co.uk
https://www.triumphmotorcycles.it

Scheda tecnica Triumph Speed Triple 1050 (2011 - 13)

Cilindrata
1.050 cc
Cilindri
3 in linea
Categoria
Naked
Potenza
133 cv 99 kw 9.400 rpm
Peso
219 kg
Sella
828 mm
Inizio Fine produzione
2011 2013
tutti i dati

Maggiori info

Ultimi articoli su Triumph Speed Triple 1050 (2011 - 13) e correlati