Vendite tedesche giù a luglio. Sono Ducati le moto italiane preferite

Vendite tedesche giù a luglio. Sono Ducati le moto italiane preferite
Maurizio Gissi
  • di Maurizio Gissi
Sono diminuite, peggio che altrove, le immatricolazioni motociclistiche del mese di luglio in Germania. A soffrire sono le moto di cilindrata media e alta. La classifica vede ai primi posti R1250GS, Z900 e MT-07
  • Maurizio Gissi
  • di Maurizio Gissi
12 agosto 2022

La carenza di nuovi modelli in rete ha finito per penalizzare anche il mercato tedesco, il più importante in Europa per quando riguarda le moto e in particolare quelle superiori ai 125 cc.

A luglio le immatricolazioni si sono fermate a poco meno di 21.500 unità accusando un calo del 9,2% rispetto a luglio 2021. Anche altrove le vendite hanno rallentato nel settimo mese dell'anno: -7,3% in Spagna, -8% in Italia e -11,4% nel Regno Unito.

A essere colpite in Germania sono stati un po' tutti i segmenti, ma la flessione maggiore si è vista proprio fra le moto di cilindrata superiore a 125 che rappresentano la maggioranza assoluta delle vendite tedesche.

L'andamento negativo di luglio ha così penalizzato i volumi del periodo gennaio-luglio, tanto che il saldo di 139.894 motocicli venduti vale appena un +1% sullo stesso periodo del 2021: nel primo semestre di quest'anno aveva invece superato il 3%.

Ritornando ai Paesi ricordati poco sopra, le 205.700 immatricolazioni italiane del periodo gennaio-luglio hanno portato a una perdita del 4% (ma a causa del calo degli scooter, perché nello stesso periodo le moto sono aumentate del 4%); in Spagna si è invece registrato un guadagno del 6,8% e nel Regno Unito l'attivo è di +6,4%.

Nel prime sette mesi di quest'anno in Germania sono state immatricolate 78.764 moto oltre 125 cc (-7%), significa che nell'ultimo anno la quota di mercato di questo segmento è scesa di cinque punti: dal 61 al 56%.
In leggero guadagno, invece, le moto fino a 125, che sono state 23.150 e hanno visto l'incremento del 3,4%. Nel loro insieme le moto sono quindi state 101.902 (-4,8%), per una quota di mercato di quasi il 73%.

Il rimanente è rappresentato dagli scooter. I modelli fino a 125 (che in volumi hanno superato le moto ottavo di litro) rappresentano la parte prevalente del mercato scooter grazie alla possibilità di essere guidati dai possessori di patente B, come avviene anche in Italia. Da gennaio a luglio gli scooter fino a 125 sono stati 23.780, ottenendo un +16,8%; i modelli con cilindrata superiore a 125 sono stati invece 12.833 e un aumento altrettanto significativo: +16%.

Molto sostenuta la crescita degli elettrici, con ben 4.356 scooter venduti contro i 1.579 di un anno fa (+175%), e con 1.001 moto immatricolate finora (+96%).

Segmenti Genn.-luglio 2022 Quota mercato Genn.-luglio 2021 Quota mercato Variazione % 2021 vs 2022
           
Moto oltre 125 78.764 56.3% 8.696 61% - 7.0%
Moto fino a 125 23.150 16.5% 22.382 16% + 3.4%
Scooter oltre 125 12.833 9.2% 11.057 8% + 16%
Scooter fino 125 23.780 17% 20.362 14.7% + 16.8%
Totale 139.894 100% 138.497 100% +1%

Fra i produttori moto (modelli oltre 125), la prima marca è BMW (17.400 unità circa e il 22% della quota di mercato), seguita da Honda (9.330) e Kawasaki (8.795).
Prima marca italiana è Ducati, in settima posizione con 4.615 moto vendute nei primi sette mesi: è il 5,9% della quota di mercato.

Le moto più vendute

Quella che segue è la classifica delle 50 moto più vendute, nei primi sette mesi del 2022, con cilindrata superiore a 125 cc.
Al primo posto ci sono le due BMW R1250GS, standard e Adventure qui sommate a quota 6.500 unità, seguite da due naked molto vendute anche da noi: Kawasaki Z900 e Yamaha MT-07. Più in generale, rispetto al mercato italiano, si nota una maggiore prevalenza di modelli naked nella parte alta della classifica, mentre da noi ai primi posti ci sono maxi enduro e crossover.

Scorrendo la classifica si nota al ventesimo posto la prima moto italiana, che è la Ducati Monster 950 con 850 esemplari venduti; poco più sotto c'è un'altra bolognese, la Multistrada V4 (751 unità) che precede di una posizione la Aprilia RS660 (749). E prima della quarantesima posizione troviamo la Moto Guzzi V85TT con 594 vendite.
Questi quattro modelli erano in classifica anche un anno fa.

Marca Modello Vendite 2022 Quota di mercato
       
BMW R 1250 GS 6520 8.28%
Kawasaki Z 900 2686 3.41%
Yamaha MT-07 1908 2.42%
Yamaha TÉNÉRÉ 700 1591 2.02%
Honda CB 650 R NEO SPORTS CAFE 1500 1.90%
Honda CRF 1100 AFRICA TWIN 1466 1.86%
Kawasaki Z 650 1367 1.74%
Honda CMX 500 REBEL 1190 1.51%
KTM 890 DUKE 1070 1.36%
Suzuki SV 650 1016 1.29%
BMW S 1000 R 999 1.27%
KTM 690 SMC 994 1.26%
KTM 390 DUKE 983 1.25%
Husqvarna 701 SUPERMOTO 971 1.23%
Suzuki GSX-S 1000 969 1.23%
Kawasaki Z 900 RS 961 1.22%
Kawasaki VULCAN S 904 1.15%
Honda CBR 650 R 879 1.12%
Ducati MONSTER 950 850 1.08%
Harley-Davidson SPORTSTER S 809 1.03%
BMW S 1000 XR 792 1.01%
KTM 1290 SUPER DUKE R 780 0.99%
BMW S 1000 RR 773 0.98%
Honda CB 500 F 758 0.96%
Ducati MULTISTRADA V4 751 0.95%
Aprilia RS 660 749 0.95%
BMW R 1250 R 720 0.91%
BMW G 310 R 711 0.90%
Kawasaki Z 650 RS 696 0.88%
Kawasaki NINJA 650 694 0.88%
Triumph TRIDENT 660 681 0.86%
Royal Enfield METEOR 350 677 0.86%
BMW F 900 R 675 0.86%
Royal Enfield CLASSIC 350 664 0.84%
Honda NC 750 X 624 0.79%
Yamaha MT-09 622 0.79%
Moto-Guzzi V85 TT 594 0.75%
Triumph TIGER 1200 GT/RALLY 584 0.74%
Harley-Davidson PAN AMERICA 576 0.73%
KTM 1290 SUPER ADVENTURE 570 0.72%
BMW R 1250 RS 553 0.70%
BMW R 1250 RT 550 0.70%
BMW F 900 XR 549 0.70%
BMW F 750 GS 540 0.69%
Yamaha XSR 700 533 0.68%
BMW R 18 529 0.67%
Yamaha TRACER 900 507 0.64%
Honda NT 1100 502 0.64%
Royal Enfield HIMALAYAN 480 0.61%
Honda CB 1000 R NEO SPORTS CAFE 466 0.59%

Argomenti

Ultime da News

Hot now

Caricamento commenti...