Anteprime

BMW 2014: R1200R, R1200RT e R1200GS Adventure

- Dopo la 1200GS con il nuovo boxer ad acqua sono attese a breve altre tre novità BMW: Roadster, Granturismo e Adventure. Ecco come potrebbero essere
BMW 2014: R1200R, R1200RT e R1200GS Adventure


L'arrivo della R1200GS model year 2013 ha visto il debutto della nuova versione del bicilindrico boxer. Quello con il raffreddamento misto a liquido e ad aria e, soprattutto, con un inedito layout che ha permesso di modificare la distribuzione dei pesi e di incrementare le prestazioni. Con quel motore nasce quindi l'intera nuova famiglia delle boxer di Monaco.

Negli ultimi tempi sono stati beccati in collaudo su strada tre nuova moto. La turistica R1200RT, la roadster R1200R e la variante Adventure della celebre R1200GS. La conoscenza del motore e le foto rubate hanno dato sufficiente materiale al disegnatore francese Jean-Marie Guerin da anni specializzato nell'elaborazione fotografica dei nuovi modelli in uscita. Il sito della rivista tedesca Motorrad ha ricucito le informazioni e le immagini, vere e ipotetiche, immaginando come saranno le novità che vedremo entro fine anno. Le nuove BMW che dovrebbero essere presentate in occasione della prossima EICMA.

La R1200R è una moderna neoclassica che si stacca dalla precedente Roadster. Risalta il doppio scarico sovrapposto che fa tanto Diavel, ma ci sono altri elementi che ricordano il bel prototipo Ninety disegnato per BMW da Roland Sands. E' il caso della forcella rovesciata con pinze radiali, delle ruote a raggi o della coda slanciata. Si ipotizza che pesi circa 225 kg e che con il precedente bicilindrico abbia una potenza di 110 cavalli.
La nuova granturismo R1200RT ha molte affinità stilistiche con la sei cilindri in linea K1600, con la quale condivide pure l'imponente cockpit. Pare che ci sia un diverso telaio con una sospensione anteriore differente dalla nota Telelever. Le borse laterali integrate sono fissate a un sub telaio tubolare. Il parabrezza è regolabile elettricamente e la potenza fornita dal boxer dovrebbe essere di 125 cavalli.

La terza novità con il boxer è la più scontata, si tratta della GS 1200 in allestimento Adventure. Anche in questo caso ci sono i cerchi a raggi, le sospensioni di maggiore escursione, le protezioni tubolari per serbatoio (ingrandito) e cilindri, la sella maggiormente imbottita e il cupolino maggiorato. Il motore dovrebbe essere quello da 125 cavalli e il peso difficilmente sarà inferiore ai 261 kg.
Tutto lascia poi prevedere che più avanti arriveranno dei modelli stradali più performanti, sempre con il nuovo boxer e l'avantreno tradizionale. Una vera pioggia di novità è quella in arrivo da Monaco, a cui va ad aggiungersi anche la naked sulla base della S1000 che vi abbiamo mostrato di recente.


Fonte Motorrad online

  • Macdilobmwer, Roma (RM)

    Non frequento i bar...

    ma sono a cavallo di motto BMW da 22 anni. Quando uscì la R 80 G/S mi affascinò "la zomperellona" o "Zompafossi" ma non ci arrivavo come altezza. Declinai per una R65 seguita da una R80R (1994 e 80000 km) ed in parallelo dal 2002 da una R1150 RS (84000 km tutt'oggi) intanto era uscito il GS 1100 (la moto di Mazinga) che provai ma ci toccavo a pena con una mezza pianta, e la 1150 GS che rifiutai di provare perché non riuscivo a sollevarla dalla stampella laterale.
    Nel 2012: mi convincono a provare un GS 1200: tocco per terra, mi muovo istintivamente come se l'avessi sempre guidata. Non convinto provo KTM, Multistrada, Honda, Stelvio, Aprilia Caponord, ed in ultimo il GS 2013 tutte moto magnifiche ma nessuna aveva per me quel feeling diretto ed immediato del GS 1200/2012. Conclusione: 1) BMW sono fatte per camminare e durare; 2) la moto che non si rompe non esiste: esisterà quella che si ripara più o meno facilmente (e forse le attuali BMW non sono fra quelle); 3) ho finito per acquistare una GS 2012 "usata" full optional (pochissimi Km e garanzia di casa madre) con la quale ho fatto 3 viaggi in 40 giorni per un totale di 6500 km, ed è un altro mondo anche per il passeggero. La poco simpatica GS da me ritenuta per 20 anni una moto inutile, ho scoperto che è la moto totale! Almeno arriviamo all'EICMA e vediamo che cosa presenta BMW di definitivo per GS ADV, RT e R e parliamo sulla base di quello che tocchiamo e, se possibile, proviamo. Al di là di tutte le chiacchiere resta sempre il fatto che conta il feeling che si ha con la moto senza denigrare questa o quella casa: quando c'è il feeling giusto con il mezzo non si guardano prezzi marche o nazionalità e tantomeno il " vorrei ma non posso...": si acquista e ci si fa tanta strada. Non mi sono mai sentito un primo della classe perché cavalco BMW, ho sempre salutato e rispettato tutti qualsiasi cavalcatura avessero, ben conscio che lo si fa per passione che ognuno esprime come si sente e come vuole. Un caro saluto a tutti.
  • Marco4172, Verucchio (RN)

    BMW sempre al TOP

    Leggo con piacere questo articolo su come potranno essere, in termini di estetica, le nuove BMW R1200GS Adv, R1200RT e R1200R.
    Come sempre, la Casa madre ha come obiettivo quello di migliorare il proprio standard, continuando ad essere il RIFERIMENTO per la maggior parte delle altre case motociclistiche, soprattutto in termini di confort e prestazioni, ma anche di sicurezza.

    x max payne5320: gusti estetici a parte (che sono per definizione soggettivi), se BMW è la moto più venduta in Italia un motivo ci sarà...e credo proprio che non sia legato all'estetica, ma a quello che la moto può OFFRIRTI...
    io non mi reputo affatto un italiota che fa lo sborone al bar, tantomeno uno smanettone alla ricerca del miglior tempo in pista, ma appartengo a quella categoria di VERI motociclisti che ricercano il piacere di guidare una moto a 360 gradi, passando dal macinare chilometri nel Vecchio Continente al divertimento di una sana guida sportiva...
    Ce ne fossero di "barattoli di fanta vuoti" come le moderne BMW....con tutte le emozioni che possono regalare...hai mai guidato la nuova R1200GS (2013), la K1300R o la S1000RR?!?!?!?
    Provale, poi fammi il confronto con la "concorrenza"...
    Vogliamo parlare poi dei dettagli e della qualità dei materiali delle BMW di segmento superiore? Che cosa offrono le altre case che vendono moto dello stesso segmento e della stessa cilindrata a qualche migliaia (e non la metà, caro mio...) di euro in meno?!?!?!?! Reggerebbero a pieno il confronto?
    Affidabilità?!?!?!?!? Ne sei sicuro di quello che dici? Qualche moto potrà dare problemi allo "sfortunato" proprietario (capita a tutte le case motociclistiche), ma la maggior parte sono degli orologi...fattelo dire da chi guida BMW moderne e d'epoca (queste ultime ancora perfette sotto tutti i punti di vista).
    E poi...quanto tengono il prezzo dell'usato le BMW in confronto alle altre (jap in primis)?!?!?!?
    Ognuno cerca ciò che vuole da una moto, ed acquista quella che risponde maggiormente alle sue esigenze....ma non facciamo sterili ed inutili polemiche basate solo sul gusto estetico o sulla presunta "spocchia" di clienti e venditori....
Inserisci il tuo commento