GP di Germania

MX 2019. Cairoli out in Germania

- Come era prevedibile, il nove volte iridato è costretto a saltare il GP della Germania per i postumi dell’infortunio alla spalla patita a Kegums; stessa cosa per Herlings
MX 2019. Cairoli out in Germania

Ci sarebbe voluto un miracolo, che non è avvenuto. La brutta caduta nella seconda manche nel GP di Lettonia che gli ha causato la lussazione della spalla destra ha purtroppo messo definitivamente KO Tony Cairoli che non sarà al via della 10ª tappa iridata.

Un brutto colpo per il messinese, la cui articolazione si è dimostrata ancora troppo stressata per poter pensare di affrontare una prova iridata.

 

Per l’ufficiale KTM si prospetta quindi un rientro in gara il 7 luglio, nel primo dei due GP dell’Indonesia consecutivi, dove è invece non è certa la partecipazione di Jeffrey Herlings nuovamente infortunato al piede, anche lui in Lettonia.


Via libera quindi a Tim Gajser, 2° nell’edizione dello scorso anno dietro ad Herlings, sempre più forte anche psicologicamente al comando della classe regina che, priva di tanti attori di spicco come Clement Desalle, Shaun Simpson, Alex Lupino e Evgeny Bobryshev, ha recentemente portato alla ribalta gli svizzeri Arnaud Tonus e Jeremy Seewer, quest’ultimo salito lo scorso weekend al 3° posto della classifica iridata; in gara anche l’idolo di casa Max Nagl, rimasto fuori dal circus iridato dopo l’infortunio patito nell’apertura argentina.

 

Poche congetture invece per la MX2, dove Jorge Prado forte delle sue sette vittorie sulle nove gare disputate (in una era assente per infortunio) è sempre più proiettato verso la conquista del suo secondo titolo consecutivo.


In programma anche l’Europeo 125 e 250, che attende un’altra prova di forza dei due leader azzurri del team Husqvarna Maddii Racing, rispettivamente Mattia Guadagnini e Alberto Forato.

 

  • Husqvy510, Spello (PG)

    Che i mondiali di Tonino siano nove o dieci non cambia nulla. È un campione che tutti ci invidiano. Gli anni passano ma vederlo sempre lì davanti è un'emozione incredibile. Tonino sempre nel nostro cuore.
  • guggio8, San Michele al Tagliamento (VE)

    Dati alla mano, il motocross è in assoluto uno degli sport più cruenti.
    Tristezza se penso ai bambini mandati a fare minicross. Scusate la sincerità.
Inserisci il tuo commento