• Accedi o registrati
  • Concessionari
GP del Trentino

MX 2018, GP del Trentino. Interviste dal podio

- Le dichiarazioni dei vincitori MXGP e MX2 del GP del Trentino 2018
MX 2018, GP del Trentino. Interviste dal podio


JEFFREY HERLINGS (1° MXGP)

«Ritornare in testa al campionato in questo modo è stato fantastico, per tutto il weekend sono stato l più veloce ed ho vinto tutte le manche: più di così non potevo fare. Ed è bello perché è il risultato di tato lavoro, soprattutto dal punto di vista delle partenze che abbiamo curato molto sia dal punto di vista tecnico che analizzando anche i miei avversari e oggi hanno funzionato molto bene. Anche se questa non era una delle mie preferite e se il tifo era ovviamente tutto per Tony mi sono sentito bene in tutto il fine settimana ed è stato un onore battere una leggenda dello sport come lui».


CLEMENT DESALLE (2° MXGP)

«Sapevo che oggi una buona partenza era fondamentale per fare un risultato da podio vista la difficoltà a sorpassare ed io sono stato consistente in entrambe le manche spuntando sempre nei primi cinque. Ho cercato di non fare errori, e nella seconda manche sono stato anche fortunato in quanto ho preso una sassata sugli occhiali ma sono riuscito lo stesso a mantenere il controllo sino alla fine».


ANTONIO CAIROLI (3° MXGP)

«Andare a podio è sempre positivo per il campionato ma poteva andare meglio anche se Jeffrey oggi andava molto forte ed era difficile da battere. Nella prima manche infatti nelle prime battute di gara un sasso si è infilato nel freno anteriore e ogni tanto la ruota anteriore si bloccava per cui ho rallentato indietreggiando sino all’11ª posizione, ma poi mi sono ripreso ed ho rimontato sino a 4° malgrado la difficoltà nei sorpassi. Nella seconda manche invece Jeffrey mi ha passato in una curva che non riuscivo a fare come volevo, sono arrivato un po’ lungo e pensavo volesse prendere la traiettoria esterna come aveva fatto il giro precedente per cui l’ho presa per primo io ma ha intuito la mia mossa e mi ha passato all’interno».


JORGE PRADO (1° MX2)

«E’ stato praticamente il weekend perfetto, ci speravo di battere Jonass e finalmente ce l’ho fatta proprio sulla pista che mi aveva già visto vincere anche lo scorso anno. Comunque il campionato è ancora molto lungo e non mi voglio fare illusioni prima del tempo”.


THOMAS COVINGTON (2° MX2)

«Dopo un inizio stagione un po’ sottotono finalmente sono ritornato ai livelli che più mi si contraddicono. Nella prima ho trovato delle buone traiettorie e sono finito 5°, nella successiva invece ho seguito Jorge pronto a passarlo ma poi ci si sono messi di mezzo i doppiati e mi ci è voluto un po’ per trovare la maniera di scavalcarlo ma all’ultimo giro ce l’ho fatta».


HENRY JACOBI (3° MX2)

«Che soddisfazione centrare il mio primo podio iridato! La pista mi piaceva e già nelle qualifiche di ieri ho pensato che ce l’avrei potuta fare e così ho fatto spuntando il 2° posto dopo un bello scambio di posizioni con Covington. Nell’altra invece non ho avuto una buona partenza, ma mentre ero in rimonta mi sono ritrovato un pilota a terra e ho perso tempo e posizioni tanto da ritrovarmi 12° rimontando di un paio di posizioni. Sino ad ora il mio problema era la mancanza di continuità spero ora di potermi mantenere su questi livelli per tutta la stagione».

  • 222italy

    Onore al vincitore, ma il campionato è ancora lungo.....un plauso alla Rai che oltre a dare in diretta parte della gara, replica in ORARIO DECENTE il giorno dopo
Inserisci il tuo commento