lutto nel mx

Georges Jobé è morto a 51 anni. Aveva vinto 5 Mondiali di Motocross

- Il 19 dicembre è morta una leggenda del Motocross: aveva vinto 5 Mondiali, era stato il più giovane Campione nella 250 a soli 19 anni. Il pilota belga era gravemente malato. Il ricordo di Massimo Zanzani
Georges Jobé è morto a 51 anni. Aveva vinto 5 Mondiali di Motocross

Georges Jobé è morto a 51 anni. Aveva vinto 5 Mondiali di Motocross


È stato il più giovane pilota di motocross a laurearsi Campione del Mondo nella 250 (la Classe all'epoca più difficile, l'equivalente della MX1 di oggi) a soli 19 anni, nel 1980. Nel 1983 vinse di nuovo il titolo e passò alla Classe 500 che lo vide dominare la scena per diversi anni, entrando di fatto nella leggenda del Motocross. Nel 1984 disputò il Mondiale 500 con una Kawasaki. Nel 1985 e 1986 conquistò il quarto posto finale. Nel 1987 creò il suo team e, in sella a una Honda privatissima, conquistò il Mondiale. Non era mai successo prima che un pilota vincesse il titolo con una squadra privata.  Nel 1991 e nel 1992 si laureò ancora Campione del Mondo della Classe 500.

I momenti memorabili di una carriera sportiva incredibile


Nel 1988, dopo il titolo nella classe 500cc, Jobé gareggiò nella Classe 125 del mondiale per tentare di conquistare la Tripla Corona FIM ( 125, 250 e 500). Non ci riuscì, cosa che fece il connazionale Eric Geboers vincendo in quello stesso anno il Campionato Classe 500 (Geboers aveva vinto in precedenza i titoli mondiali 125 e 250). 

Jobé salta sopra il rivale Malherbe
Jobé salta sopra il rivale Malherbe

 Jobé divenne famoso per un fatto avvenuto durante il GP inglese di Motocross del 1984,tenutosi in Inghilterra sul circuito di Hawkstone Park, nello Shropshire. Nel 1984 il circuito di Hawkstone Park includeva un lungo salto doppio (prima che diventassero consueti in tutti i migliori circuiti di motocross). Pochi piloti avevano il coraggio di tentare il salto durante le prove, tanto meno durante la gara. Però durante la seconda manche del Grand Prix Jobé sorpassò il rivale André Malherbe, chiudendo il doppio salto in un colpo e volando sopra il rivale durante l'azione. 
Il fotografo Nick Haskell ha immortalato il momento, e l'immagine di Jobé che vola sopra Malherbe con la folla urlante è passata alla storia come una delle immagini più rappresentative del motocross.


L'incidente e la malattia


Nel 2007 Jobé rimase paralizzato mentre allenava dei giovani piloti a Dubai. Dopo quattro anni di intensa riabilitazione aveva recuperato le forze e poteva camminare e andare in bicicletta. Gli ultimi anni di vita sono stati contrassegnati dal dolore e dalla malattia: prima un cancro della pelle (2010) e poi una forma di leucemia (2011) hanno minato la sua salute.
E' mancato il 19 dicembre all'età di 51 anni.


Il ricordo di Massimo Zanzani (inviato di Moto.it al Mondiale Motocross)


"Ho seguito tutta la carriera di Georges Jobé, ho infatti iniziato a raccontare il Mondiale di Motocross nel 1981. In quegli anni Jobé era avanti, un vero fuoriclasse. Aveva un metodo di lavoro alla giapponese. Alle gare aveva un suo meccanico che cambiava i pezzi alla moto dopo un tot di ore, come si fa oggi. Sono stato a casa sua diverse volte, ma negli ultimi mesi ci eravamo persi di contatto a causa della sua malattia. A chi non lo conosceva poteva sembrare burbero, e in effetti era molto impulsivo. Ma era in realtà timido e gentile, sempre molto spontaneo. E sul lavoro era davvero professionale, sia come pilota che come manager".

  • frenchie, Torrebelvicino (VI)

    ciao Georges

    Addio grande campione !!!!!
    grazie per tutto quello che ai dato al motocross!!!!!!!
  • agam66, Termoli (CB)

    addio campione

    neanche io sapevo che era malato..mi ai fatto sognare un'adolescenza, eri veramente un grande campione del motocross insieme a Malherbe.e Rinaldi.ciao Georges!!
Inserisci il tuo commento