gp di finlandia

Doppietta di Cairoli e Herlings al GP di Finlandia

- Il Tony nazionale chiude la serie di tappe scandinave con la terza vittoria consecutiva, imitato dal leader MX2 Herlings | M. Zanzani, Hyvinkää
Doppietta di Cairoli e Herlings al GP di Finlandia


La parentesi scandinava che ha portato i piloti prima in Svezia, poi in Lettonia ed infine sulla sabbia finlandese si è chiusa all’insegna di Tony Cairoli che dopo essersi imposto nelle prime due tappe ha fatto il pieno aggiudicandosi anche il Gran Premio di Finlandia.
 

Un successo annunciato, per via dell’insidiosità della pista che ha permesso al fantino della KTM di mettere in risalto le sue doti di guida, la preparazione atletica e la sua esperienza di sei volte campione del mondo, con cui ha fatto sua sia la prima manche, dove ha tranquillamente seguito Clement Desalle sino a sette giri dalla fine quando ha aperto il turbo soffiandogli la prima posizione, che la seconda dove dopo essersi portato al comando nelle battute iniziali ha dovuto più concentrarsi a togliersi di mezzo i piloti doppiati che a quelli che lo seguivano.


Il posto d’onore è andato all’ufficiale Suzuki, nonostante l’ammonizione ricevuta per il comportamento ritenuto dalla FIM non del tutto corretto avuto nei confronti di Tommy Searle nella seconda manche quando tra i due è nato un tira e molla col coltello tra i denti. Effettivamente Desalle ha centrato l’inglese della Kawasaki, che però a sua volta era già stato autore di mosse simili per cui i federali hanno voluto dare un preciso segnale che d’ora in poi non ci sarà più tolleranza per fatti del genere.


Desalle, che si è piazzato prima secondo e poi terzo, ha preceduto il compagno di squadra Kevin Strijbos al suo secondo podio stagionale, Ken De Dycker e l’accoppiata Kawasaki Jeremy van Horebeek, che venerdì lo abbiamo visto stringere la mano al manager del team ICE1 che il prossimo anno gestirà le Husqvarna ufficiali MX1, e Gautier Paulin. Quest’ultimo nella prima manche è stato protagonista di una situazione letteralmente da rodeo (guarda il video), dove è stato disarcionato dalla moto in un salto ed è atterrato sulle proprie gambe e con la mani attaccate zigzagando con la moto al fianco lungo e fuori la pista per oltre 200 metri senza cadere, riuscendo a risalire senza cadere e a proseguire la corsa fino al sesto posto. Nella frazione successiva ha concluso quarto dopo un avvio in settima posizione, trovandosi così a fine gara sempre secondo in campionato ma ora staccato da Cairoli di ben 99 punti.


MX2


Tutto secondo programma anche la MX2, con Jeffrey Herlings che è volato da buca a buca relegando in ogni manche oltre 50 secondi di distacco prima a Glenn Coldenhoff, che in Gara 2 dopo essere caduto alla prima curva si è ritirato per problemi meccanici, e poi a Jordi Tixier il quale sommando il quinto iniziale si è assicurato il terzo posto generale dietro all’australiano della Yamaha UK Dean Ferris. Quarta posizione per lo spagnolo José Butron, contesissimo da diverse squadre per la prossima stagione, che ha fatto meglio del russo Alexandr Tonkov e del pilota di casa Harri Kullas.


Gara1


MX1 - Grand Prix Race 1 - Classification
1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 39:23.418;
2. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:06.700;
3. Ken de Dycker (BEL, KTM), +0:11.075;
4. Jeremy van Horebeek (BEL, Kawasaki), +0:13.381;
5. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:17.518;
6. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:29.507;
7. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:31.544;
8. Rui Goncalves (POR, KTM), +0:34.243;
9. Maximilian Nagl (GER, Honda), +0:40.742;
10. Joel Roelants (BEL, Yamaha), +0:49.945;
11. Shaun Simpson (GBR, Yamaha), +1:04.303;
12. Tommy Searle (GBR, Kawasaki), +1:42.490;
13. David Philippaerts (ITA, Honda), +1:57.752;
14. Matiss Karro (LAT, KTM), -1 lap(s);
15. Juss Laansoo (EST, KTM), -1 lap(s);
16. Herjan Brakke (NED, Yamaha), -1 lap(s);
17. Davide Guarneri (ITA, KTM), -1 lap(s);
18. Ludvig Söderberg (FIN, Honda), -1 lap(s);
19. Jonathan Barragan (ESP, KTM), -1 lap(s);
20. Augusts Justs (LAT, Honda), -1 lap(s);


MX2 - Grand Prix Race 1 - Classification
1. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 39:10.242;
2. Glenn Coldenhoff (NED, KTM), +0:55.951;
3. Dean Ferris (AUS, Yamaha), +1:06.978;
4. Jake Nicholls (GBR, KTM), +1:08.956;
5. Jordi Tixier (FRA, KTM), +1:09.288;
6. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +1:19.595;
7. Harri Kullas (FIN, KTM), +1:22.445;
8. Christophe Charlier (FRA, Yamaha), +1:25.400;
9. Jose Butron (ESP, KTM), +1:28.936;
10. Aleksandr Tonkov (RUS, Honda), +1:30.326;
11. Max Anstie (GBR, Suzuki), +1:30.933;
12. Maxime Desprey (FRA, Yamaha), +1:39.854;
13. Ivo Monticelli (ITA, TM), +1:45.947;
14. Tim Gajser (SLO, KTM), -1 lap(s);
15. Even Heibye (NOR, KTM), -1 lap(s);
16. Mel Pocock (GBR, Yamaha), -1 lap(s);
17. Kevin Fors (BEL, Yamaha), -1 lap(s);
18. Alessandro Lupino (ITA, Kawasaki), -1 lap(s);
19. Roberts Justs (LAT, Honda), -1 lap(s);
20. Elliott Banks-Browne (GBR, KTM), -1 lap(s); 

  • frenchie, Torrebelvicino (VI)

    MXGP

    Gara perfetta e molto spettacolare,il titolo mondiale è sempre piu vicino!!
    grande Tony !!!!
Inserisci il tuo commento