MotoGP 2022. GP delle Americhe ad Austin, è una Ducati pigliatutto

MotoGP 2022. GP delle Americhe ad Austin, è una Ducati pigliatutto
  • di René Pierotti
Con Enea Bastianini è arrivata la vittoria in MotoGP mentre Alvaro Bautista ha dominato la domenica di Superbike. E poi... c'è Danilo Petrucci che ha fatto doppietta nel MotoAmerica Sbk in Texas
  • di René Pierotti
11 aprile 2022

Questo secondo weekend di aprile entra di diritto tra quelli da ricordare per Ducati Corse. La casa di Borgo Panigale ha vinto dove c'era da vincere: in MotoGP con Enea Bastianini, in Superbike con Alvaro Bautista (per lo spagnolo vittoria in Superpole race e gara 2) e con il super Danilo Petrucci, vincitore di gara 1 e gara 2 nel MotoAmerica Superbike ad Austin dove è stato salutato come una vera star dai fan di MotoGP ("sono diventato virale senza sapere perché" ha detto a Zam in questa intervista video).

Il trionfo di Enea e le altre Ducati di MotoGP

Quella in MotoGP è la seconda vittoria di Ducati su 4 gare del mondiale 2022. Entrambi i successi si assomigliano, sia perché li ha fatti lo stesso pilota, sia perché la condotta di gara è stata simile: Bastianini è rimasto nelle posizioni di vertice in attesa e nell'ultima parte di gara è andato in testa, aumentando pian piano il ritmo fino a crearsi un vantaggio sufficiente: strategia perfetta e voto altissimo nelle pagelle di Zam.

Ma Ducati in Texas ha dimostrato anche il potenziale della GP22 mettendo 5 piloti ai primi 5 posti della griglia di partenza e poi arrivando al traguardo con Bastianini primo, Jack Miller terzo, Pecco Bagnaia quinto, Jorge Martin ottavo e Johann Zarco nono.

Insomma il potenziale c'è tutto anche se, al momento, la GP21 di Bastianini è più efficace.

In Superbike è stata la domenica di Bautista

Il binomio Bautista-Ducati è stato ricomposto e la formula funziona! Al sabato la Superpole è andata a Toprak Razgatlioglu e gara 1 a Jonathan Rea. La domenica però è stata un'altra storia: Alvaro Bautista è stato una spanna sopra i suoi avversari. In gara2 ha vinto con oltre quattro secondi di vantaggio su Rea, secondo.

La mattina, in Superpole race, Bautista ha messo subito le cose in chiaro, allungando il passo e tagliando il traguardo con più di cinque secondi di vantaggio su Rea.

Insomma il pilota di Aruba.it Racing - Ducati si candida seriamente a un campionato da super protagonista.

E poi c'è... Petrucci!

Con la Panigale V4 R del team Warhorse HSBK Racing Ducati New York Danilo Petrucci si è imposto in entrambe le gare del MotoAmerica Superbike. 

Petrucci sta acquisendo maggior popolarità di quando era un pilota ufficiale Ducati: la partecipazione alla Dakar è stata seguitissima e Petrux ha brillato, adesso questo campionato americano con la doppia vittoria in Texas.

Dopo quella africana anche l'avventura oltreoceano di Danilo promette molto bene. E Danilo corre su una Ducati, dopo la negativa parentesi 2021 con Ktm in MotoGP.

In Supersport invece ha vinto Yamaha

Nel campionato Supersport invece Ducati non ha vinto. Poco male. Nel campionato delle 600 gara 1 è andata a uno strepitoso Lorenzo Baldassari (incredibile il numero con il quale è riuscito a vincere - VIDEO) e gara 2 è stata vinta, ancora su Yamaha, da Dominique Aegerter, campione in carica, che ha battuto, di nuovo all'ultima curva, proprio Baldassarri.

In questa categoria il sorriso in casa Ducati è arrivato grazie a Nicolò Bulega che è salito sul gradino più basso del podio in gara 2 con la Ducati del team Aruba racing.

Ultime da MotoGP

Caricamento commenti...

Hot now