mostra aiuto
Accedi o registrati
video

Suzuki V-Strom 1000 ABS 2014: le prime immagini su strada

- Vi mostriamo il primo video ufficiale dell'attesa erede della V-Strom 1000. In Gran Bretagna la nuova Sport Tourer sarà venduta ad un prezzo sotto i 12mila euro e in Francia fra i 12 e 13mila. Per l'Italia il costo non è stato ancora comunicato


Le Mans (Francia) - La 24 Ore di Le Mans è il palcoscenico scelto dalla Suzuki per presentare due importanti novità della prossima stagione: il Burgman 200 e la maxi enduro V-Strom 1000. La mitica gara di endurance francese non è certo un caso, qui la Casa giapponese si è imposta 12 volte negli ultimi 30 anni con il leggendario team SERT.
A tre ore dal via (purtroppo sfortunato per la GSX-R in gara, caduta nel corso del terzo giro) è iniziata la conferenza stampa di lancio delle moto. La V-Strom 1000 è stata la grande protagonista, a lei spetta infatti il compito di riportare in alto il brand Suzuki tra le maxi enduro.

Ispirata alla DR BIG del 1988


I progettisti giapponesi si sono ispirati alla imponente DR-Z che corse la Dakar nel 1988 e da cui derivò la prima DR BIG. Ecco spiegato il grande serbatoio da 20 litri e il becco anteriore, corto e largo (diverso tanto per capirci subito da quello della BMW GS).
La V-Strom 1000 ABS è chiamata a prendere il posto che fu della V-Strom 1000 presentata nel 2002 e rinnovata nel 2007. Si affiancherà quindi alla sorellina V-Strom 650 profondamente rivista nel 2012, che ancora oggi vanta la leadership europea nel mercato delle enduro stradali con cilindrata fino a 800 cc.
Finalmente Suzuki ha deciso di tornare a investire nella famiglia delle endurone, che sino a oggi le ha portato la bellezza di 194.500 clienti nel mondo (per la sola gamma V-Strom).
In Giappone hanno lavorato sugli aspetti che la clientela della precedente versione ha indicato al fine di migliorare l'agilità nel misto e la trattabilità del motore ai bassi regimi, di ridurre il peso e i consumi.

Un progetto tutto nuovo


Il risultato è una moto tutta nuova, a partire dal motore. Cresce la cilindrata (da 996 a 1037 cc grazie all'alesaggio portato a 100 mm, invariata la corsa di 66 mm), i cavalli sono ora 100 a 8.000 giri (prima 96 a 7.600), la coppia sale a 103 Nm a soli 4.000 giri (prima 101 a 6.400). Scende il peso, che oggi fa della V-Strom 1000 una delle maxi più leggere (a livello di KTM Adventure 1190 e Ducati Multistrada, per fare esempi immediati): pesa 228 kg col pieno di 20 litri e tutti i liquidi (pesava prima 236 kg).
Il bicilindrico a L di 90 gradi è tutto nuovo e grazie agli attriti minori e alla nuova gestione elettronica consuma il 16% in meno. E' dichiarata una media di 20,9 km/l (contro i 18 km/l del modello 2007).
Anche il raffreddamento è più efficiente e ha permesso di eliminare il radiatore dell'olio. Rivista pure la frizione idraulica, ora con antisaltellamento, mentre al cambio è riservata una sesta marcia più lunga. Lo scarico singolo ospita il catalizzatore.

Ad Akira Kyuji (general manager di Suzuki in America e Oceania) abbiamo chiesto perché hanno scelto di limitare la potenza a 100 cavalli. Ecco la sua risposta di forte buon senso, chissà che altri non lo seguano: "Per viaggiare su strada 100 cavalli bastano e avanzano. Quello che fa davvero la differenza è la coppia ai bassi e medi regimi, e con la nostra V-Strom 1000 ABS crediamo di avere trovato il miglior funzionamento tra le maxi enduro. La potenza agli alti è poi più che sufficiente".

 

Più sicura con ABS e TCS di serie


La V-Strom 1000 ABS offre di serie l'ABS Bosch che sfrutta pinze Tokico ad attacco radiale con 4 pistoncini e dischi da 310 mm (dietro c'è un disco da 260 mm).
Sempre di serie c'è l'inedito controllo di trazione TCS, che è escludibile o settabile su due livelli (1 più permissivo, 2 con controllo più immediato dello slittamento). L'ABS, come da prassi nipponica in materia, non può essere escluso. I cerchi sono in lega a 10 razze (da 19" davanti e 17 dietro, con pneumatici Bridgestone).
La forcella è una Kayaba a steli rovesciati da 43 mm completamente regolabile; il mono ammortizzatore ha la regolazione dell'estensione e del precarico col pomello remoto (20 click).
Confermato lo schema del telaio, ancora a doppio trave in alluminio, ma più rigido del 33% e leggero del 13%. Il forcellone, sempre in alluminio, è più lungo e porta l'interasse a 1.555 mm (1.535 prima).

Dotazione e prezzo


La V-Strom 1000 ABS si presenta ben rifinita e molto compatta nelle dimensioni. La dotazione di serie è completa. Oltre ad ABS e TCS, c'è il parabrezza regolabile (nell'angolo di apertura e nell'altezza). Un cenno merita anche la strumentazione, che impiega un quadrante analogico per i giri del motore e uno digitale per la velocità; l'altro display digitale offre tutte le informazioni utili in viaggio (consumi, marcia inserita, 2 trip, temperatura esterna). Optional troviamo le 3 borse studiate apposta per lei, con attacchi integrati nella moto. I colori disponibili sono 4: nero, bianco, rosso e kaki.
Il prezzo sarà comunicato all'EICMA, ma possiamo anticiparvi sin d'ora che in Francia costerà tra i 12 e i 13.000 euro.

  1 di 35  
Leggi tutti i commenti 110

Commenti

  • tribo4902, Ranco (VA)

    abs ok, e cardan minimo per sfondare

    sic
  • MAXPAYNEIT, Fusignano (RA)

    Vista

    dal concessionario suzuki della mia zona,in presentazione,stasera.
    Esteticamente e' assai molto meglio che in foto.
    Mille volte meglio del gs,ma questi sono gusti personali.
    Molto piu' snella della tedesca,sembra una bicicletta una volta saliti in sella.
    A prima vista,in foto,sembrava enorme,in realta' e' molto piu' compatta di quel che sembra.
    Rimane la prova su strada che qui da me,si fara' non prima di fine gennaio.
    Se la guidabilita' e' come dicono i tester francesi che l'hanno provata,una bicicletta,me la porto a casa.
    100 cv per divertirsi con una coppia di 10,3 a 4500 giri,significano che e' un motore elettrico,e che ti puoi dimenticare del cambio.
    A proposito e' la piu'LEGGERA del segmento,e se la gioca SOLO con la 1190 adv ktm
    Con una bella spesa in meno,per suzuki.
    Consumi,sempre da fonti di prove francesi,che si attestano SUI 21 KM LITRO.
    E qui dentro c'e' gente che blatera senza sapere di cosa sta' parlando.
    Se i dati sono confermati come reali,e la guidabilita' pure,solo un pirla modaiolo la scarta a priori.
    Ma si sa',QUASI tutte le gs sono parcheggiate davanti ai bar,specialmente le explorer o come si chiamano.Rigorosamente col kit valigie metalliche stile ss nazi installate.
    Che voglio dire....per 4 km nel tragitto casa,bar,sono utilissime e indispensabili.....
    Un applauso a suzuki!
Leggi tutti i commenti 110

Commenti

Inserisci il tuo commento