MotoGP

gp di spagna

Ducati: via Preziosi?

Audi starebbe pensando a uno stravolgimento del reparto corse. A farne le spese l'Ing. Filippo Preziosi, da sempre capo del progetto MotoGP. Attesi altri grandi cambiamenti | G. Zamagni, Valencia

filippo preziosi ducati 2012 01


VALENCIA – Si cambia, in maniera radicale. Dopo due anni devastanti sotto il profilo agonistico, la Ducati – anzi, l’Audi, nuova proprietaria della Casa di Borgo Panigale – ha deciso che così non si può più andare avanti, che il progetto è completamente da rivedere. E, in questi casi, se si ritiene che il progetto sia sbagliato a pagare sarebbe il capo progetto, quindi l’ingegner Filippo Preziosi.


«Pensavo che con l’arrivo di Audi sarebbe cambiato qualcosa, invece non è così» aveva commentato Valentino Rossi qualche tempo fa, “giustificando” in qualche modo il suo passaggio alla Yamaha. Sbagliava: le novità saranno tante e importanti. Non si può dire che siano inaspettate, perché quando non ci sono i risultati è normale che una grande Azienda come è l’Audi pensi a delle alternative. Dall’altra parte, però, Preziosi è l’uomo che ha portato la Ducati in MotoGP, vincendo anche il titolo iridato con Casey Stoner nel 2007. Una vera e propria colonna portante che ha contribuito a rendere grande la Casa di Borgo Panigale: farebbe effetto non vederlo più a capo del progetto MotoGP.


CAMBIAMENTO RADICALE


Per il momento siamo solo nel campo delle ipotesi, ma tutti gli indizi portano a un nuovo ruolo per Filippo Preziosi: se sarà effettivamente così, sarebbe un cambiamento davvero importante, per certi versi epocale nella storia della Ducati. Filippo è presente a Valencia, sarà lui a seguire i test di martedì e mercoledì, sarà sempre lui, a fine novembre a Jerez, il responsabile per le ultime prove del 2012. Poi, però, con tutta probabilità, lascerà il progetto MotoGP a un altro ingegnere.


QUALE SOSTITUTO?


Troppo presto adesso dire chi sarà, eventualmente, il suo sostituto, ma in Audi starebbero pensando a una struttura più “giapponese”, quindi a qualcosa di più articolato e con divisione dei compiti, senza più un unico “accentratore” come invece avviene adesso con Preziosi. In ogni caso, in Ducati stanno avvenendo cambiamenti importanti e il clima, dentro al box, non è esattamente idilliaco: a giorni dovrebbe essere annunciato il ritorno di Paolo Ciabatti, fino al 2011 responsabile del campionato SBK e ci dovrebbero essere altre novità in altri ruoli chiavi. Siamo solo all’inizio della rivoluzione.

Sono stati inseriti 113

Commenti

. Commenta
  • 1. che b.....!!!!

    Ora dicono di cambiare preziosi era una scelta che andava fatta gia da tempo se lo avessero comunicato prima forse valentino sarebbe rimasto
    paolo.rossi8212 -
  • 2. Rossi...

    cosa pensavi, che arrivava audi e in 1 mese cambiava tutto? Non hai cambiato nulla tu in 2 anni di figuracce...Lasciale il tempo e non cercar giustificazioni per l'abbandono..vigliacco.
    Slimshady -
  • 3. Beh, sono ipotesi...

    Io penso che il genio Preziosi, sia un ingegnere che ce lo invidiano tutto il mondo, detto ciò, non mi sembra che sia l'elemento ideale per essere a capo di un progetto, sopratutto per il suo carattere, troppo signore per me.... detto questo, spero lo mettano in un progetto che non debba pensare a più cose, ma che si concentri solo ed esclusivamente in un qualcosa che non sia burocratico.... Anche se per me, è uno dei pochi da tenere li dentro, e spero venga affiancato da qualcuno di altrettanto bravo...
    ermes_85 -
  • 4. Trovo il tutto alquanto normale e necessario!

    Preziosi ha dato tutto se stesso in questi anni, ma ormai è palese che Rossi o non Rossi qualcosa non gira nel modo giusto all'interno del team...ed è normalissimo che a farne le spese sia il capo progetto. Viene anche da pensare...finalmente! Davvero qualcuno è convinto che Bayliss, Gibernau, Melandri, Checa, Rossi, Hayden, Barberà, Capirossi...siano dei brocchi? O piuttosto chi più chi meno ha patito le pene dell'inferno con quella moto? Quindi il problema è la moto, punto! Che poi Stoner sia riuscito a sfruttarla non è comunque motivo d'orgoglio per una casa costruttrice...
    peimontiafoco -
  • 5. Cominciamo bene ...

    Alla fine l'unico a pagare per l'insuccesso VALE/DUCATI sarà solo Preziosi ? Secondo me la nuova gestione parte con il piede sbagliato ! Invece di dare stabilità. Si cambia così ci saranno altri 3/4 anni di passione . mah non ho parole !
    Paolo19611465 -
  • 6. Ducati made in Japan

    Preziosi voleva fare di ducati una moto diversa dalle giapponesi. In pista come su strada. Il problema è che senza l'arrivo dei risultati, audi spingerà nel copiare le giapponesi pur di ritornare a vincere. Per adesso la tecnologia giapponese sembra dare maggiori risultati.
    uapos -
  • 7. Finalmente un segno di rinnovamento

    Sono contento come tifoso Ducati che dopo tanto si cominci a costruire qualcosa di nuovo visto i non risultati ottenuti fin'ora con Preziosi alla guida.
    Cesare.Fratino -
  • 8. EVVIVA !!!!!!!!!!!!!

    Che sia la volta buona per mandare in pensione il MOTORE DI Tardozzi e Falappa ?????????????
    lamberto.gallese -
  • 9. era ora!!

    stemar -
  • 10. ...CON TUTTO IL RISPETTO PER PREZIOSI....

    ....ERA ORA!!! COME TANTI DICONO, PREZIOSI HA FATTO LA STORIA DELLA DUCATI...MA NON è STATO IN GRADO DI STARE AL PASSO CON LE EVOLUZIONE DEI PROTOTIPI...EVIDENTEMENTE ANCHE LUI HA DEI LIMITI OLTRE AI QUALI NON PUO' ANDARE...ONORE A LUI E A TUTTO IL SUO STAFF CHE HA DATO UN MISSILE A STONER NEL 2007 SENZA IL QUALE DUCATI E IL CANGURO SAREBBERO ANCORA DELLE COMPARSE...MA IL 2007 FA PARTE DI UN LONTANISSIMO PASSATO!!! LA DUCATI DI OGGI è UN'OTTIMA CRT, LA MIGLIOR CRT, MA LA DIFFERENZA CON YAMAHA E HONDA è ABISSALE...BASTA ANDARE A VEDERE LE GARE DAL VIVO PER RENDERSI CONTO DELLE DIFFERENZE....VALENCIA 2011: STONER PASSAVA SOTTO LA NOSTRA TRIBUNA CON UNA MOTO A REAZIONE, IL RUMORE, IL TEMPO DI CAMBIATA, IL MOVIMENTO DELLA MOTO...IL DIVARIO TRA HONDA è DUCATI ERA IMBARAZZANTE, SEMBRAVA DI VEDERE LA VECCHIA RScube DI QUALCHE ANNO FA! CIAO FILIPPO....GRAZIE DI TUTTO!
    bieddu01 -
  • 11. Ducati motogp

    Mi sembra logico che si crei una nuova squadra,un team di specialisti x raggiungere risultati importanti,questi hanno si vinto un mondiale,ma un po x caso se vuoi.
    ecavagna -
  • 12. Tutto normale

    Assolutamente normale.
    masfor -
  • 13. Mi dispiacerebbe molto...

    Grande professionalità e passione... E' riuscito a vincere 1 titolo e 27 gare contro i colossi giapponesi... Non penso che qualcun'altro sarebbe riuscito a far meglio.
    fabiofirestorm -
  • 14. Giusto così

    Gran professionista ma un tifoso!Fan del46 l'ha voluto a tutti i costi buttando Melandri alle ortiche e sacrificando Stoner.Non ha capito che la verità sta nel mezzo cioè mi spiego Macio non era un pirla e Casey guidava sopra le rogne.Credo che ora non sia più un fan del46 e penso che abbia capito che Rossi e il clan non hanno la bacchetta magica.
    Biaggi1 -
  • 15. ...e se

    arriva Florenzano?
    YenaCheRide -
  • 16. Non mi stupisce....

    Fa parte della "new economy" far saltare le teste quando un progetto stenta a decollare, e noi abituati a vedere sempre le stesse facce occupare le stesse postazioni, cerchiamo sempre una giustificazione o puntiamo il dito verso chi sta nella stanza dei bottoni..... Se arrivasse un capo progettista in grado di far volare la Ducati, ricorderemo Preziosi come una bella parentesi del passato. Penso che l'arrivo di Rossi (che ha sputato spesso sul piatto dove ha mangiato) in Ducati abbia fatto salire molto la pressione in tutto il reparto corse e di conseguenza i rapporti diventati molto più tesi e fragili.
    leon34 -
  • 17. spiacente ma è giusto che sia così.....

    in una sua dichiarazione Valentino ha detto che alla Ducati si fidano troppo dei computers e poco dei piloti, non ha fatto nomi addossando dirette responsabilità ma il concetto è chiaro.... viene spontaneo pensare visto l' attuale accentramento dei poteri ad una singola persona, che l' ing. Preziosi è stato ed è l' attuale delegato allo sviluppo Ducati moto GP sia il responsabile della adeguata mancata evoluzione della moto e del naufragio del progetto Rossi Ducati..... seguendo una certa strada e visto che i risultati non arrivavano avrebbe dovuto avere maggiore elasticità mentale e cambiare velocemente direzione dando maggiore fiducia ad un pilota con 9 titoli mondiali nel taschino...... così non è stato.... anche se sono spiacente per lui, fa bene Audi, meglio tagliare i rami secchi e avviare un vero sviluppo aperto a 360°..... il prossimo anno cadrà qualche testa al team ufficiale Ducati, ma spero che ciò voglia dire risollevarsi e tornare a combattere vicino ai primi e tornare a farci tornare a tifare rosso......
    pasodiack -
  • 18.

    Buon giorno a tutti come succede in tutti i lavori quando ci sono dei fallimenti o errori alla fine il Capitano è quello che ne paga le giuste/ingiuste conseguenze. a secondo dei casi. Ma è altrettanto vero che molte volte questi fallimenti non sono imputabili a una sola persona e mi spiego. Come ho già detto in altra sede ne abbiamo sentite di tutti i colori sulla Ducati su Rossi e su Stoner. e chi più ne ha ne metta ma in questo momento di memoria corta vorrei ricordare alcune cose. Le origini. Capirosi/ Ducati - Il cambiamento di cilindrarta e la scelta conservativa delle giapponesi contro una più spegiudicata e vincente scelta tecnica della Ducati che vince con Stoner. Poi un periodo dove il pilota (Stoner) copriva le magagne tecniche. Poi Rossi che vi ricordo bene ha dovuto sceglire Ducati altrimenti era a piedi ed infine la cosa che ritengo sia stata la vera causa della novella Ducatristi la mancanza di SOLDI per fare sviluppo per realizzare i progetti che magari sulla carta erano pronti e tutto il corollario che ne consegue. La Ducati vende moto non spaghetti e la situazione debitoria del gruppo non permetteva spreco di denaro. e conoscendo molto bene il meccanismo degli sponsor non poteva certamente sperare di andare avanti così. Ed ecco intervenire Audi quattro spiccioli e arriva il nuovo ma già vecchio telaio e i soliti risultati sportivi. Certamente Rossi deve aver avuto un attacco di " braccino" ma come dargli torto. Ora si cambia pagina e L'Ing Filippo Preziosi paga la sua parte di questo fallimento ma siamo sicuri che ne sia il solo responsabile?. Ultima osservazione la Honda e dico la Honda ha impiegato 8 anni per fare una ottima moto che affidata a dei signori piloti come Pedrosa e Stoner ha dato i risultati che ora vediamo. I miracoli li faceva un ragazzo tanti anni. Purtroppo non gli è andata molto bene....
    punna85 -
  • 19. L'audi da ragione a vale.

    Era ora il reparto corse Ducati è scandaloso e ha vinto un mondiale per 5 anni fa!!!!vale non poteva altrimenti , il rischio era un altro anno a vuoto e a fine carriera e un passo azzardato se è vero che verrà cambiato il reparto corse la Ducati sotto una casa come Audi può veramente fare una moto competitiva
    Raffaele.Infante5000 -
  • 20. Ma stiamo scherzando??!

    È da tantissimi anni che seguo le corse in moto, da quando molti di voi probabilmente ciucciavano ancora la tetta della mamma e mai, dico mai ho insultato o deriso l'avversario di un mio idolo. Qui si gode se uno cade e si danno dei giudizi troppo superficiali ai piloti. Per dare del vigliacco ad un pilota serve una buona dose di stupidità, non è che se non ti piace Rossi lo devi insultare, così come se non ti piace Biaggi (e' stato un grande del nostro motociclismo). PER I TIFOSI STUPIDI RICORDO CHE ESISTE IL CALCIO, POTETE PURE ANDARE A SPACCARVI LA TESTA ALLO STADIO LA DOMENICA, ma le moto lasciatecele a noi che le amiamo veramente!!!
    nora -
  • 21. onori a preziosi

    tutti i più bravi a salire sul carro dei vincitori (2007), ora i primi a spingere giù dalla torre. Grazie ingegner Prezioni per aver ridato (dopo tanti anni) la possibilità ad una casa italiana di tornare ad eessere Regina. Da adesso in poi, che i tedeschi scelgano quello che vogliono fare....
    giggggi -
  • 22. Inevitabile per vincere ma non snaturatela troppo

    Filippo ha avuto la colpa di voler competere con il resto del mondo seguendo le vie della tradizione Ducati. Poichè con AUDI non è ammissibile il ruolo di comprimario verrà stravolto lo staff ma spero che arrivino finalmente i risultati sperati senza snaturare la moto di Borgo Panigale e senza opprimere questo grande tecnico. Magari potrà concentrarsi sul motore, la parte indiscutibilmente migliore del progetto Ducati MotoGP.
    Bortolo06 -
  • 23. In tanto Rossi

    E' 11° dietro ad Espargaro' ...... una CRT MA DI COSA STIAMO PARLANDO
    Andrea.Turconi -
  • 24. Panigale

    Andate a fare un giro in conessionaria, guardate la Panigale, ma guardatele molto bene. Poi uscite andate a vedere una Jappo e finalmente capirete chi é Preziosi. Se in questi anni la motogp non é andata é perché mancavano i soldi per svilupparla come si deve. Ricordo a tutti che Audi ha acquistato un'azienda con 200 milioni di debito. Sul comportamento di Rossi poi é meglio non fare commenti
    marco76_2 -
  • 25. POST 8

    Che ti piaccia o no ,"il motore di tardozzi e falappa" come lo chiami tu, è oggetto di invidia in tutto il mondo, per prestazioni, qualità ingegneristica e costruttiva, come il boxer Bmw, il bicilindrico Guzzi ed Harley.Le tue parole hanno lo stesso significato di SPUTARE sul bialbero dell'Alfa, sui 8 e 12 cilindri Ferrari o sul boxer 6 cilindri della Porsche! Sono motori con schemi talmente tanto bene progettati che con continue evoluzioni hanno dimostrato di essere ancora all'avanguardia! Sta al buon ingegnere costrutire attorno a queste unità una ciclistica degna di essere chiamata così! Poi sulla cecità tecnica del reparto corse Ducati sono d'accordo con voi,anche nell'ascoltare indicazioni di Rossi non credo completamente corrette a giudicare i risultati; anche se non so bene cosa potrebbe portare una rivoluzione completa ed un avvicinamento agli schemi giapponesi, telaio perimetrale voluto da Rossi docet..... Si impiegano anni prima di arrivare ad un know-how che garantisca risultati di rilievo! Il mondo delle competizioni è pieno di dimostrazioni, dal mondo delle moto a quello delle auto, ma anche negli sport di squadra quando si parla di moduli di gioco o di allenamento. Un lampeggio a tutti.
    alexlube -
  • 26. Ducati

    Se fanno fuori Peziosi , faranno una moto Giapponese come voleva Lamentino , sara' un campionato di lattine a 2 ruote . Conoscendo la mentalita' tedesca che per vincere non guardano nulla come fanno i giapponesi ( guardate la BMW che ha fatto la 1000 RR fotocopia delle moto del sol levante ) non ci resta che guardare i DVD della Moto GP dal 2005 al 2008 quando La vera Ducati Bastonava alla GRANDE !!!!
    ildukes -
  • 27. Chissa cosa cè dietro tutto.

    Nel 2012 l'unica novità di rilievo è stato un telaio senza evoluzione. Il ritorno di P.C., che tanto ha fatto per l'imitare Cecha e Ducati, mi viene da suppore che chi ha avuto da ridire con lui debba "spostarsi". Ora quello che mi spaventa è che con queste persone e Audi non venga fuori una moto più simile alle altre per esempio telaio e 4 cilindri in linea e della Ducati resta solo il colore. Parlo da possessore di Ducati ho guidato sia i 4 che i 3 cilindri e dico che ognuno ha il suo carattere sarebbe brutto se sparisse il 2.
    Chime -
  • 28. Poi

    Non si puo' dire che Rossi ha sbagliato a non dare fiducia ad Audi perchè era da tempo che aveva un accordo con Yamaha addirittura prima della firma di Lorenzo..... Del Torchio poteva promettergli la luna che ormai era già in Yamaha, Furusawa ha visto molto tempo fa un pilota italiano aggirarsi per la sede Yamaha con un sorrisone ... Rossi hai deluso molti e sarebbe il massimo se l' anno prossimo per qualche gara le pigli dalle Ducati. Gia' nei test le ha prese da Iannone e di brutto, sarebbe una bella lezione .... E la differnza di personaggi da notare la signorilità di Del Torchio che gli ha regalato il display della Ducati .... un ' altro stile.
    Andrea.Turconi -
  • 29.

    è logica ed inevitabile una rivoluzione quando mancano i risultati ed anche Rossi ed il suo team ex HRC nn hanno combinato nulla, peró nn si puó dimenticare il passato e nn avere rispetto per chi a Ducati ha dato tanto. e nn si puó nemmeno identificare il fallimento del matrimonio Rossi/Ducati in Preziosi.
    king996 -
  • 30. Tedeschi non stravolgete Ducati!

    Si puo' cambiare ma non si deve far diventare un'azienda italiana una filiale di una tedesca organizzata come loro... Perderemmo i nostri punti di forza!
    PaoloBrum -
  • 31.

    in ogni caso Ducati ha seguito tutte le indicazioni di Rossi rifacendogli completamente i telai, alluminio, carbonio, perimetrale.. Dovi potrebbe aiutare lo sviluppo, ma mancherà cma la manetta assoluta come Casey, Jorge o Pedro.
    king996 -
  • 32. marco76_2

    Si Marco vero,guardando bene la Panigale ci si accorge che manca il telai,,si saranno dimenticvati di metterlo? I giapponesi non fanno di certo certi errori,tutte le loro moto hanno un bel telaio
    jrampa -
  • 33. Bravo Vale

    Mi raccomando remi in barca anche in gara,che ha farsi male con quel catafalco ci vuole poco. La tua nuova era ricomincia MARTEDI.
    jrampa -
  • 34. Per alexlube......

    Chiaramente non mi conosci , e quindi non puoi sapere che ho uno splendido 888 da quattordici anni . Quindi , come vedi , i pregi di questo motore li conosco benissimo.......Dal momento che in Motogp corrono dei prototipi , io non vedrei nulla di scandaloso se la Ducati abbandonasse il sua storica architettura di 90° in favore di una unità " PIU COMPATTA " sempre desmodromica , che potrebbe rendere la moto più agile e reattiva nelle curve ( che è il vero problema della desmosedici ) Se tutti i tentativi di migliorare questa moto fatti a livello di ciclistica non hanno portato a NESSUN RISULTATO , perchè non provare a mettere le mani nel motore ????????? Ammesso chiaramente che si abbiano le competenze tecniche per farlo !!!!!!!!!!!!
    lamberto.gallese -
  • 35. se la notizia è fondata...

    dimostra solo che il problema di Vale per restare in Ducati era l'ingaggio...
    Vianez -
  • 36. è giusto un cambiamento

    di sicuro da solo non poteva farcela a recuperare il gap con honda e yamaha e non è detto che la ducati lo faccia....almeno a breve medio termine PAOLO non credo che preziosi paghi per il fallimento del binomio rossi ducati ,ma per i scarsi risultati di tutti i piloti ducati tranne stoner anche se negli ultimi anni anni lo stesso stoner non è riuscito a combinare un gran che....... PEIOMONTIAFOCO concordo molti si scordano quanti piloti ha bruciato quella moto ,stava per seccare anche un talento come stoner che è giustamente scappato.......d
    mancio763122 -
  • 37. Solita incapacità di comprendere.

    Credo che molti in questo sito non abbiano chiara la differenza tra un campionato di derivate dalla produzione e un campionato prototipi. Nelle derivate si porta avanti la filosofia aziendale: quindi telai di vario approccio o "non telai" se fa piacere, motori di differenti cubature e con frazionamenti e distribuzioni a piacere. Compito dei regolamenti è poi rendere confrontabili le differenze. Nel campionato prototipi si sperimenta il limite: quel che non vince si cambia. Smettetela di dare addosso ai giapponesi, rinnegate la nostra storia, hanno imparato a fare moto, motori e come si vince da noi italiani. Se la Ducati vuole il mercato delle sportive deve darsi una mossa. Tanto di cappello ai motori bicilindrici che hanno fatto la storia: desmo Ducati, boxer BMW, Harley D., Guzzi. Ma la storia la fecero innovando. Erano ed alcuni sono motori d'avanguardia. Nelle corse prototipi chi si ferma... Se Ducati crede alla sua unicità progettuale lo dimostri con soluzioni innovative ma soprattutto vincenti. Se per vincere o avere risultati positivi costanti ha bisogno dei fenomeni vuol semplicemente dire che le soluzioni non sono all'altezza. Insomma una moto che vince con un solo pilota non è una buona moto. E se la cosa da fastidio a qualcuno, si ricordi la Ducati stessa in SBK, dove vince e con piloti diversissimi; quella è una buona moto per la sua categoria, la MotoGP Ducati non vale un decimo della SBK! Spero che adesso almeno un invasato in più capisca.
    Yurij -
  • 38. non l'hanno detto a vale...

    Perchè non credo che Audi non sappia quel che fa.... Se non l'hanno comunicato prima a Valentino è perchè Audi aveva già deciso di pensare al futuro senza di lui. Non penso proprio che Audi faccia le cose a caso e come tutte le multinazionali, abbia già preparato un piano ALMENO a 5anni... Valentino era già il passato probabilmente in quei piani..
    korova -
  • 39. ps.

    leggo di punti di forza.... Quali? Audi fa bene a stravolgere tutto perchè qua, di punti di forza, non se ne vedono proprio.
    korova -
  • 40. Che dire...

    Credo che Preziosi abbia le sue colpe, forse gia' nell'era Stoner avrebbe dovuto capire che l'australiano copriva parte dei difetti della moto, ma probabilmente dovendosi scontrare con un budget limitato ha cercato di mantenere quanto aveva, alla fine posso anche capirlo, i conti dovevano farli quadrare, Audi ovviamente non investe senza risultati e visto che tutta la corte di Rossi ha fatto le valige chi resta? Preziosi che e' fin troppo facile additare come causa di tutto.... Poi i tifosi si dimenticano del fatto che Rossi Burgess e tutti i maghi non hanno cavato un ragno da un buco, hanno pianto si sono lamentati e mi sembra che tra telai e forcelloni non siano stati in grado di rendere la moto competitiva (strano Burgess sembrava sempre un profeta) ovvio che una struttura come Ducati non possa fare 20 telai in un anno, ma mi sembra che qualcosa abbiano fatto. Ora tutti aspettano la rinascita di Rossi messo su una Yamaha da espleta semplicemente perche' il carrozzone tra il ritiro di stoner e le crt onestamente non sta in piedi. Rossi vincente attira interesse e sponsor....era ovvio che cercasse in tutti i modi di tenerlo, Apprezzo Honda che ricordandosi le sue uscite lo ha gentilmente invitato a frequentare altri box, ora vedremo sicuramente puo' far bene, non e' piu' a livello di Lorenzo e Pedrosa ma almeno può lottare per il podio, Poi se da martedì vien fuori che il suo passo e' quello espresso quest'anno lottera' per il quinto posto e i tifosi se ne faranno una ragione
    Hornet99 -
  • 41. E' normale che sia così

    come si suol dire squadra che vince non si cambia, ergo squadra che perde si cambia eccome!
    diego.pagia -
  • 42. Jrampa

    Tu sali su una moto o su un telaio? Sali sulla Panigale e capirai che un telaio di lamiera saldata é un concetto obsoleto e ormai superato.
    marco76_2 -
  • 43. nuovo lavoro

    va in australia a costruire telai monoscocca in carbonio per i trattori di stoner
    rudi10 -
  • 44. era ora

    un ingegnere puo anche essere aditato a genio ma alla fine sono i risultati che contano e negli ultimi anni lasciano molto a desiderare.....via preziosi e sotto un altro.... è inutile insistere .....
    raffa7 -
  • 45. Massimo rispetto x Preziosi

    Però deve ringraziare Stoner... ed è stata fortunata che lo abbia preso.....perchè se non l'avesse fatto, non so cosa sarebbe successo, con tutti i piloti che sono saliti hanno fatto cilecca, quindi viene da pensare che abbia un pò insistito su questo progetto, solo perchè Stoner ha Vinto.
    omez -
  • 46. Auguri x il futuro....

    La squadra segue le indicazioni del capo, e se i risultati non sono arrivati è ovvio che sia lui a pagare x primo. Il nuovo progetto Ducati dovrà per forza avvicinarsi a quelli giapponesi, non si tratta di copiare. I prototipi con 250cv non possono avvalersi di idee maturate per le moto stradali, in teoria dovrebbe essere il contrario.
    pizza76 -
  • 47. L' importante è che...

    L' importante è che ci mettono al suo posto un altro Italiano, una moto progettata da un non Italiano non è più Italiana!
    Gyro -
  • 48. doveva succedere prima

    sinceramente non so se l'unico responsabile del fallimento ducati degli ultimi anni è da imputare solo a preziosi, ma sicuramente 2 anni di figuracce sono stati troppi, i vertici ducati sono rimasti alla finestra per troppo tempo i cambiamenti dovevano arrivare molto prima. E' chiaro che audi non vorrà fare figuracce nel 2013, nuova proprietà nuovi cervelli, su questo rossi aveva ragione.
    paul.menghini -
  • 49. PREZIOSI

    " Preziosi ha portato la Ducati ha vincere un titolo nel 2007 e anche molte gare" SBAGLIATO Stoner ha portato la Ducati sul tetto del mondo e senza Stoner Preziosi cos'ha fatto?? Ricordo che la ducati del 2007 era stata fatta per Capirossi !!!! da lui definita un dragster con un telaio da biciletta. Senza Stoner Preziosi e Ducati sarebbero fuori dalla motogp da anni
    Gra106 -
  • 50. Ma la domanda vera è...

    ...Se Preziosi è stato mandato via per risultati mediocri, perchè Hayden è ancora li allora?
    Gyro -
  • 51. Tutti a giudicare Rossi

    non faccio altro che vedere commenti he attaccano Rossi come se la ducati la gestisse lui...è immorale scoprire che ci siano così tanti ANTI Rossignani, ma Rossi non ha fatto altro che sollevare un problema che esisteva già alk tempo di Stoner e capirossi, questa moto non si guida e i tecnici non sanno che cosa sperimentare. Quindi per me come hanno stravolto la moto è oa che sistemino il problema alla redice, i creatori di questa moto, se si vuole vincere e scivere pagine di storia dekl motociclismo bisogna anche copiare dai migliori, non come leggo spesso che la moto non va perchè si è distrutto una tradizione (VEDI telaio in trariccio e portante) è squallido poi leggere che gli stessi Ducatisti non amino i propri piloti... siete squallidi, date più importanza al mezzo meccanico che a chi il mezzo meccanico lo guida e lo rende vincente, altrimenti se così non fosse le vostre belle moto da Bar sarebbero solo pezzi da museo...
    luca.bertarelli -
  • 52. MA PAOLO CIABATTI, QUELLO DELLA ZAVORRA ALLE DUCAT

    Che scelta sarebbe ???? Cambiare un tecnico con un politico ?????? Poi criticare la PANIGALE, sembra la favola della "volpe e l'uva", è meglio un affidabile CBR1000RR .............. Mah, leggo solo recensioni di motociclisti molto veloci con la tastiera, questa si che è una verità !!!! Pace e bene ....
    Carlo4924 -
  • 53. Quanti Ingegneri...

    ..che scrivono. E tutti progettisti di una moto campione del mondo. Personalmente Invidio Preziosi per dove lavora, ma allo stesso tempo lo rispetto.
    marco76_2 -
  • 54. Marco76

    Certo a guardarla la Panigale è bellissima, ma le moto vanno anche guidate e le Jap vanno benissimo tutte....E poi personalmente una moto senza telaio non mi convince, e mi sembra che anche Checa non sia proprio entusiasta di correrci nel 2013
    Arturo-22 -
  • 55. l unico errore......

    ......che ha commesso preziosi è stato quello di abbandonare la SUA strada, diversa da tutte le altre e originale, per cercare soluzioni jappofile che hanno portato al fallimento totale...doveva continuare a sviluppare il "telaio" in carbonio col quale almeno qualche risultato arrivava e ad affinarlo sempre piu con rossi invece di dare retta al sig. burgess capace di portare in Yamaha la tecnologia honda credendo di poter fare lo stesso in Ducati....mi dispiace se preziosi venisse silurato, un uomo competente e appassionato, uno dei pochi volti umani immezzo a tanti Robot giapponesi....
    macalus -
  • 56. A Yurij ......

    PAROLE SANTE ..........ma purtroppo , penso che nessuno le ascolterà .......in Ducati ( come in Ferrari ) sono troppo fanatici e presuntuosi per rimettere in discussione la propria storia .............
    lamberto.gallese -
  • 57. Capirossi 2003

    Capirossi con la Ducati anno 2003 6 Podi, 2 volte 2 e 3 volte3 al primo anno ...quale moto al mondo ha mai fatto un exploit cosi prepotente e forte al suo primissimo esordio ??? Preziosi e geniale con i mezzi a disposizione e`impessanbile fare meglio ..La HRC ha dovuto mettere 3 piloti ufficiali per afrrivare a sviluppare una moto vincitrice e 3500 Ingegneri per progettare una Moto..la Ducati ha 1500 persone comperso la pulisci gabinetto ...fate ancora paragoni ?
    Gae153849 -
  • 58. preziosi è un grande nella tana del

    Ciao, Preziosi si è dimostrato un grande nella tana del lupo, poi avendo dato fastidio ai mostri giapponesi hanno fatto delle modifiche al regolamento e quindi si è visto quello che è successo. Se sono dei prototipi, ci dovrebbero essere solo dei vincoli di cilindrata e basta, poi la storia dei costi (una balla spaziale, in quanto togliete tutti i fronzoli che sono intorno mega tendoni ecc). Chi comanda in moto gp ed ora in superbike? il tira piedi della honda. Se Preziosi lo hanno mandato via, si potrebbe ingaggiare per una nuova moto con un nuovo marchio, penso che se ne vedrebbero delle belle. Lo posso ingaggiare e sono sicuro che entro 2 anni avrei una moto da far correre in moto gp vincente a dispetto di tutti.
    siberian -
  • 59. giusto

    Audi, al momento di entrare in ducati aveva capito che il problema era la moto e non il pilota, e solo un imbecille puo' pensare il contrario, tant'e' che ha cercato di tenersi Rossi, il quale, vista l'eta' che ha e il tempo che gli rimane, non ne poteva piu' : non poteva starsene in ducati ad aspettare altri due anni per avere una moto (forse) competitiva. Giusta la scelta di spostare il Preziosi (voto 8, comunque) . Peccato, tifo Ducati, ma e' stato un errore gigantesco pensare che la moto fosse competitiva perche 5 anni fa Stoner ci vinse un titolo senza considerare che aveva delle gomme (bridgestone) che tutti gli altri non avevano e che ora il livello dell'asticella e' stato alzato in modo pazzesco.
    Clad -
  • 60. I rossisti

    Dovrebbero smetterla di criticare la Panigale, che non è ancora scesa in campo in SBK, ROSICONI il vostro dottore è dietro a una CRT e non è una sorpresa ed e' tutto l' anno che si lamenta, non date contro a una azienda seria quello che non si comporta da serio professionista è un altro.
    Andrea.Turconi -
  • 61. Innovare o copiare per vincere ?

    Mi permetto di dire la mia da incallito motociclista e da vecchio ingegnere meccanico laureato a Bologna molto prima del giovane Preziosi. Vincere con una moto che ha delle soluzioni innovative come la Ducati è difficilissimo, è una strada ardua ,impervia perché mai battuta prima, ma quando ci arrivi non ce ne per nessuno. Poi si puo tentare di vincere cercando di copiare i giapponesi, come hanno tentato di fare quelli della BMW in SBK, ma anche qui non li batti i japa perché oramai la loro filosofia di moto (motore/ciclistica/elettronica) è oramai tanto matura che difficilmente riesci a eguagliarli. Morale: Dal mio modesto punto di vista AUDI potrà anche togliersi Preziosi o qualche altro dalla direzione tecnica ma non è questo il punto. Il vero punto è con quale percorso strategico vuole tenere la DUCATI e vincere, se mantenendo e sviluppando il genio italico della innovazione di prodotto oppure provare a copiare le japa per ottenere dei modesti ed umilianti risultati nei prossimi anni? Io li conosco bene i tedeschi, specie quelli del settore auto. Il mio pensiero va alla Lamborghini. Oggi è perfetta. Ma non scalda il cuore a nessuno. Neanche se vincesse in qualche trofeo.
    scorpione63 -
  • 62. Preziosi,Rossi,Ducatisti

    Io di Preziosi penso che sia un po' come tutti i progettisti geniali e "costretti" dal loro DNA a ragionare fuori dagli schemi. Un poco mi ricorda Gordon Murray o Colin Chapman che erano dei tecnici fenomenali ma senza freni. questo faceva si che alcune loro creazioni fossero delle pietre miliari ed altre sono costate la vita ai loro piloti. Preziosi si è spinto in un terreno inesplorato. Poteva essere la pietra filosofale o una ca@ata pazzesca. Purtroppo la moto è nata con una prestazione plafonata ed anche Stoner ogni anno è andato sempre peggio fino ad arrivare a salutare la compagnia per correre in Honda dove ha vinto nuovamente senza peraltro arrivare a demolire gli avversari che ,mi sembra , gli siano stati davanti alcune volte. Rossi è arrivato alla Ducati nel momento peggiore per entrambi e non ha più tempo per aspettare. Giusto tornare in Yamaha indipendentemente dal fatto che sia ancora veloce come un tempo o meno. Con 9 mondiali e 105 GP vinti non devi dimostrare nulla ,tanto chi è convinto che abbia vinto perchè gli avversari si sono autosabotati per favorirlo non cambierebbe idea neanche se vincesse il mondiale su di un Califfo. I Ducatisti (alcuni ) non li capisco. Affermano che Stoner è dio e Vale un brocco, quindi è Stoner ad andare forte e la moto è un cancello ? ...No!!!! Guai a dire che la moto è un cancello !! La moto è la miglior moto dell' universo !! Allora Stoner è un pilota normale ed ha vinto solo grazie alla moto migliore dell' universo ? No!!! Stoner è dio e la Ducati è la migliore moto dell' universo solo che nessuno la sa guidare !!! Allora , mi chiedo: Perchè hanno vinto solo un mondiale ? E perchè se ne è andato alla Honda ? Stoner che va alla Honda è normale , Valentino che torna in Yamaha è un vigliacco ? Sono argomentazioni puerili e faziose. I piloti sono prima di tutto innamorati dello sport motociclistico , molto più di quelli come noi. Perchè loro vivono la moto al limite......rispetto ragazzi , ci vuole rispetto.
    Gian6601 -
  • 63. vale vale

    ......e Rossi di qst nn ne sapeva niente?Mah....nn so...
    Ale Repsol -
  • 64. amare riflessioni

    Mi sento solo di condividere le considerazioni di NORA commento n°20. Seguo le corse dai tempi di Mike the Bike, l'unico forse superiore a Valentino. Ne ho visti di fenomeni come il cangurello vincere con una moto spaziale e poi l'anno dopo pascolare nelle vie di fuga come nel 2008 e quest'anno. Contro i soldi dei gialli e' dura, ricordiamo che la Honda perso Rossi ha vinto solo nel 2011 dopo 8 anni. Il mondiale 2006, con tutto il rispetto per Nicky, lo considero fortunoso. Non prendo neppure in considerazione le critiche a Vale, cosa doveva fare dopo che le sue indicazioni venivano disattese? rischiare sempre di stendersi per passare da 6° a 5°?. Chi dice che ha sputato nel piatto dove mangia e osanna il sopracitato cangurello non ricorda quando spari' per due mesi senza dare spiegazioni al team che lo aspettava ai box. Mi fece pena quando parlo' di intolleranza alimentare, era semplicemente stato travolto dallo stress. E quest'anno che ha vomitato insulti sull'ambiente che lo ha reso ricco e famoso? Uno che definisce la moto un pezzo di ferro non mi manchera'. Chiudo con un trascurabile dettaglio: 13 anni di mondiale con 2 titoli, contro 9 allori in 17 anni. Il resto sono balle punto. ad maiora
    nuvola54 -
  • 65. Marco76_2

    Finchè le moto munite di telaio continueranno a vincere,vuol dire che anche se obsoleto va meglio dell'innovativo Chi vince ha sempre ragione. Vedrai dove andrà l'anno prossimo CHECA con quell'accrocchio di moto. Per la cronaca la bellezza delle moto è soggettiva,e non a tutti puo piacere la panigale.
    jrampa -
  • 66. scontato

    anzi si è aspettato troppo a cambiare colui che ha creato una moto che nessuno tranne 1 pilota sia stato in grado di guidare.
    mabus -
  • 67. Inevitabile

    I tedeschi sono pragmatici ed era ovvio che qualcuno dovesse pagare per la disastrosa gestione di Valentino Rossi, naturalmente Preziosi non è l'unico responsabile ma è o era il capo indiscusso, quello che non è stato capace di seguire gli imput di Valentino, che non ha permesso alla Ducati di diventare una moto competitiva anche per gli altri Team, in pratica un disastri totale.
    baetto -
  • 68. Ricordatevi che...

    è Filippo Preziosi il "papà" della Desmosedici, ci ha lavorato perfino quando era in ospedale per colpa di quel terribile incidente, il quel periodo era più che giustificato se mandava al diavolo il progetto in motogp, invece non l'ha mollato per un istante... quindi signori miei, sarebbe una vera accoltellata al cuore di Preziosi, se la Ducati lo sostituisse... se la Ducati lo fa sul serio, gli auguro tutta la sfiga possibile ed inimmaginabile, perchè è questo quello che si merita (come minimo) se fa una cosa del genere...
    Curtopex91 -
  • 69. finalmente!

    ci hanno perso tempo a mandare via preziosi che con le sue idee rivoluzionarie ed a voler andare controcorrente è stato solo capace di creare un cancello inguidabile ,speriamo che il nuovo team di progettisti riesca a risolvere questa situazione disperata
    mar66 -
  • 70. e ole!!!

    Non ho parole...dico solo una cosa, non si puo distruggere una azienda x assumere un pilota...quando i soldi prendono il sopravvento, la rovina e vicina...la panigale e una ducati fatta di tecnologia e passione, si ma quante ne vendi!!! La moto gp costa, comunque x la mia ignoranza penso che il problema di ducati stia nell architettura a L del motore...ero orgoglioso di ducati xche era 100% italiana, bene ne abbiamo perso una fetta...forza Aprilia!!!
    ginonix -
  • 71. ''RISPETTO''

    chiedete che qualcuno vi spieghi cos'e'!
    nikola.charkianakis -
  • 72. Quoto 55

    Qualcuno può dire che é salito sulla Panigale, l'ha guidata, magari in pista ed ha un feeling schifoso?? Perché personalmente di Checa che in motogp non ha mai vinto niente non mi interessa. Pensate che se il fenomeno Bayliss, che a Checa gli strappa le carene, ne avesse parlato male avrebbero portato avanti il progetto Panigale così come é ? Sbaglio oppure era il collaudatore principale fino a l'altro ieri? Stoner ha mai parlato male delle sue Ducati? E non mi sembra uno coi peli sulla lingua. Rossi non vinceva e a qualcuno doveva dare la colpa, l'anno prox vedremo cosa combina col suo bel telaio Giapponese.
    marco76_2 -
  • 73. Progetto

    In 2 anni non sono riusciti a fare una moto decente, hanno preso 30 secondi di distacco in tutte le gare, i piloti se tiravano e cercavano il tempo cadevano, l'avantreno chiudeva nel dritto, Haiden in un fuori pista se fatto pure male. Non ne hanno azzeccata una era ora checambiavano. Per Dovi la vedo grigia...
    crininja -
  • 74. giustissimo

    Questione di risultati conseguiti! I piloti non sono ingegneri e, come dicono alcuni in questi forum considerata la scarsa compatibilitá di Rossi con la ducati, gli altri piloti Haiden compreso, non hanno mai brillato. Ora considerando che in questa categoria di brocchi non ce ne sono ma esistono pochi fenomeni, credo che la colpa degli scarsissimi risultati sia da imputare in primis alla dirigenza e poi ai tecnici.
    alias02 -
  • 75. Grazie di tutto Preziosi

    Io credo che il problema sia stato ad un certo punto quello di voler abbandonare un telaio rivoluzionario per passare ad un telaio tradizionale perchè il pilota che doveva risolvere tutti i problemi in un battito di mani non è stato in grado di capire la moto e adattarsi in modo da dare indicazioni per poter risolvere i problemi che ovviamente esistevano. Adesso se ne va il pilota responsabile del disastro e la nuova dirigenza manda via quello che secondo me rappresenta l' anima della Ducati che conoscevamo nel progetto Motogp. Mah.... Io voglio comunque vada dire GRAZIE PREZIOSI!
    Alessio.Vero -
  • 76. Non occorre cambiare team....

    ...basta cambiare gomma! Date a Ducati una gomma sviluppata per Ducati e si torna a vincere velocemente. Del resto da quando Bridgestone è diventata la monogomma a chi pensavate che avrebbe seguito come sviluppo? A Honda e Yamaha che escono di serie con le loro gomme o a Ducati che invece non le monta?
    Lelehellas01 -
  • 77. per gael153849

    A parte che HRC è una vita in motogp ha i mezzi e la struttura. Se Ducati non ha mezzi e struttura allora è meglio che se ne stia a casa o meglio che continui in SBK, giustificare i risultati paragonando le due case è assurdo ed inutile. Preziosi andava mandato a casa prima, se alla seconda stagione non fai risultato non può essere sempre colpa del pilota. Quindi Fuori.... e dentro nuove teste. Un'azienda vincente è un'azienda che sa mettersi in discussione quello che in Ducati non ha fatto in MotoGP. Spero che Audi faccia una bella pulizia così da far capire che un'azienda deve produrre per vincere e non essere ferma sul proprio ego dei ricordi. Ducati è stata grande grazie alle persone che ci sono passate, ora il tempo di Preziosi e company è finito da moh, è ora di lasciare spazio a nuove idee e nuove leve. Basta FAnatismo e ostruzionismo è ora di cambiare.
    Maurino73 -
  • 78. dispiaciuto

    se è vero mi dispiace ,perchè da quel poco che ho visto e sentito preziosi oltre ad essere un gran tecnico e anche una bella persona. non sono ne ducatista ne rossiano ,ma leggere ancora che la ducati non va per colpa di vale secondo la mia idea ha dell' incredibile. oppure dire che stoner ha vinto e valentino no significa non considerare tanti fattori il primo temporale in quell anno la ducati aveva una moto con un gran motore a differenza delle jap e poi era l'unica a utilizzare le bridgestone mentre le altre correvano con le michelin che ormai non sviluppava più
    andrea200511 -
  • 79. Grande Filippo!

    Se è vero che verrà sollevato dal suo incarico con lui se ne andrà anche un modo di progettare le moto assolutamente geniale e se si può dire, assolutamente "passionale". Si può essere Ducatisti o meno,ma non si può non riconoscere a. Ducati il grandissimo merito di essere riuscita a Vincere in MotoGP. Ora è arrivata Audi che di sicuro cambierà le cose, è normale, magari sapranno fare le macchine ma le moto è un'altra cosa, bisogna metterci dentro un cuore e Filippo questo lo sapeva alla grande.
    manuel 910 -
  • 80. ........ ma non lo chiamano l'elettricista?

    Nell'ambiente qualcuno lo definisce "l'elettricista". Che la Ducati sia tra le peggiori moto del lotto, mi pare un fatto, ed è difficile pensare che il capo del progetto, non ne sia il primo responsabile. In tutti casi, non fosse solo colpa sua, cosa probabile, mi pare corretto che sia lui a pagare! Ha voluto "stupire" il mondo con scelte........... "alternative? Se ti va bene sei un grande, se ti va male paghi! Punto. Accadesse sarebbe giusto così.
    Chirone67 -
  • 81. Ducati e sviluppo

    Basta preZiosi sarà bravo quanto volete ma la verità è che Ducati è arrivata alla vergogna sarebbe impensabile che Audi lasciasse tutto come si trova, dopo questa stagione ci vogliono risultati e non si tratta di soluzioni italiane o japponesi , si tratta di sviluppare sta moto e farla andare secondo me è giusto buttare dentro gente nuova, ricordate che Audi è un marchio serio e sopratutto VINCENTE, per tutti i ducatisti dovreste essere contenti solo cosi la Ducati tornerà la davanti.......brutto dirlo ma ormai gli italiani da maestri nel costruire moto sono diventati degli apprendisti e dobbiamo imparare dai jap e dai tedeschi che hanno tecnici e ingenieri che noi ci sognamo infatti la vecchia gestione Ducati non ha fatto altro che affossare la d16 meditate....
    Raffaele.Infante5000 -
  • 82. NORA HA RAGIONE!

    BASTA OFFENDERE A DESTRA E A MANCA! L'ANGOLO DEI COMMENTI STA DIVENTANDO UNA COSA VERGOGNOSA. VOI DIRETE: NON LEGGERLI ALLORA! MA PERCHè? CI SONO UTENTI CHE DICONO COSE CHE IO NON SO O MI FANNO SPESSO VEDERE COSE IN UN ALTRO MODO. I MIEI AMICI SONO APPASSIONATI DI CALCIO E DI F1. QUINDI QUA è L'UNICO ANGOLO DOVE POSSO CONDIVIDERE QUESTA MIA GRANDE PASSIONE! LE MOTO! ED è DI QUESTO CHE SI DOVREBBE PARLARE. DI MOTO E DI PILOTI! E INVECE DI DIVERTIRMI QUESTI INTRUSI MI FANNO VENIRE ANGOSCIA E RABBIA.
    endriulynch -
  • 83. jrampa, spero che non rimarrai deluso...

    ... anzi no, spero che tu martedì abbia la più grande delusione - sportivamente parlando - della tua vita! E non solo tu, s'intende. ;P
    Stiducatti -
  • 84. Capirossi in Ducati ...

    avrebbe vinto tranquiòllamente il mondiale se non veniva buttato giù da Gibernau , facendlogli perdere non ricordo quanti GP
    Ily65 -
  • 85. Lelehellas

    Bravissimo
    lorenz753344 -
  • 86. dopo oggi..

    avete la certezza che sia tutta colpa del progettista? certo non è esente da critiche...ma il miglior pilota/collaudatore del globo in due anni non ci ha messo un minimo di impegno per trarre il meglio dal poco che gli hanno dato..ducati mai così male grazie anche a vr46. in questo matrimonio si sono viste due cose:1la ducati non è al livello delle altre due case(ma lo è mai stata?) 2rossi non è il genio che(io) pensavo fosse(a torto)!la cosa che mi ha più infastidito è stato il comportamento piagnucoloso e poco professionale di un privilegiato che alla resa dei conti si è dimostrato un ottimo pilota,ma non un fenomeno come lo hanno descritto negli anni...il prossimo anno guarda la gara di lor e ped da dietro!
    matteo761433 -
  • 87. Audi non è stupida...

    Ducati da marchio di Nicchia qual'era qualche anno fa ha vinto in superbike tantissimo ha vinto diversi gare in moto Gp nonchè un titolo piloti e costruttori aziende più grandi come Suzuki Kawasaki e Bmw hanno fallito.. Vincere con le macchine e vincere con le moto sono cose diversissime anche a livello di motori (aprilia con motore sauber potente ma in sfruttabile..) Audi sa bene che se vuole vincere la mente deve rimanere in Italia. Loro daranno componentistica e materiali ma e moto da corsa per ora non le sanno fare..
    fabiofirestorm -
  • 88. FINALMENTE! MEGLIO TARDI CHE MAI

    baylis collaudatore. vittorio guareschi e filippo preziosi a casa! però bisognava farlo prima!!! ti immagini se quest'altranno la ducati vince qualcosa?
    ale85.r -
  • 89. Volevo solo aggiungere...

    Che a mio avviso sarebbe da PAZZI , fare concorrenza a Honda e Yamaha con soluzioni TRADIZIONALI di cui le due case giapponesi hanno il Know How da anni . Bisogna INNOVARE non COPIARE . Quello i Giappa e i Cinesi sono molto più bravi di tutti ... Se AUDI non capisce questo , credo che se ci sarà rinnovamento , sarà in un ottica di snaturare la DUCATI e renderla sempre piu simile a una JAP ..
    Paolo19611465 -
  • 90. FOLLIA PURA

    FARE A MENO DI PREZIOSI
    biagio.iemolo -
  • 91. Preziosi Grande!

    Per me e' e rimarra un grande ingegnere ...un uomo che ha provato a lottare contro i mulini a vento...un Signore.... Un progettista geniale.... Comunque andra' a finire Grazie Filippo!... e sono sicuro che un giorno in molti dovranno rimangiarsi le parole..
    linusdromico01 -
  • 92. fine dei giochi

    In un mondo esasperato come quello di oggi dove gli interessi economici ed il vil denaro sono sempre al primo posto ed i media comandano, non c'era più posto per la passione e l'onestà intellettuale. La giostra gira troppo veloce e se non hai le palle esci per la tangente......! comunque grazie Preziosi grazie Ducati. La moto GP ha bisogno di un bella rivoluzione e i nuovi assetti della proprietà del circo non mi danno sensazioni buone. Io chiuderei la moto gp e la fonderei con una sbk con costi ridotti e meno elettronica dove il polso del pilota conti di piu'.
    manlione -
  • 93. 86. quoto

    in pieno matteo
    Ily65 -
  • 94. Mi dispiace deludere diversi di voi

    ma in TV hanno dato notizia che 'sta storia è tutta una balla e che il guru crucco dell' AUDI non taglierà Preziosi.....probabilmente le modifiche saranno altre.
    france561922 -
  • 95. il commento 51

    dice tutto... Ed indipendentemente da tutto l'ing. Preziosi rimarra per sempre nella storia Ducati. Dargli tutta la colpa, così come darla tutta a Rossi, è semplicemente da Pirla! :D
    OmgKllL -
  • 96. COLPA DI VALE?

    Non lo so se è stata colpa di Vale o della Ducati. Nessuno di noi lo sa e chi pretende di saperlo è bene che si dedichi ad altri sport. E' come una reazione chimica dove il risultato non è quello sperato. Se non si conoscono bene le condizioni ed i parametri di reazione è impossibile sapere dove si è fallito. Ma una cosa la so. Audi, questa onnipotente e perfetta Audi, che sicuramente si è fatta un'idea su ciò che è successo molto più chiara di chiunque scriva in questo forum, voleva tenere Valentino ad ogni costo, mentre ora silura Preziosi. Questo, forse, dovrebbe dirci qualcosa.
    Yako66 -
  • 97. E CI VOLEVA L' AUDI?

    Preziosi l' uomo che ha portato la Ducati a vincere un mondiale nel 2007? Ma non diciamo balle! STONER ha portato il mondiale a Ducati! E' stato l' unico a farla andare come si deve.............
    mswans -
  • 98. mi piacerebbe sapere

    per quale motivo con le nuove gomme Ducati non abbia continuato a sviluppare il telaio a traliccio che funzionava bene intestardendosi su quella CAVOLATA della "scatolafiltro/supportoforcella" e motore portante che anche lo stesso Stoner , sebbene, a volte, riuscisse a stare nelle prime posizioni di gara , faceva fatica a far funzionare. DUCATI HA BUTTATO UN SACCO DI TEMPO E SOLDI IN PROGETTI CHE NON FUNZIONAVANO E NON FUNZIONANO TUTT' ORA!. :-( Un cambio di persone è stata per Audi una cosa quasi inevitabile!!
    mswans -
  • 99. Preziosi un grande

    ma non basta, son passati troppi ottimi e validi piloti ma tutta sta tecnologia ducati = un solo mondiale? Stoner è stato la "fortuna" e visibilità di una grande azienda italiana e Rossi doveva solo far diventare appetibile la compra-vendita. ma i tedeschi pensano sempre a primeggiare non con le "tradizioni" ma con nuove idee, e non guardano in faccia a nessuno! Non mi stupirei a vedere qualche occhi a mandorla in Ducaudi Ormai la frittata è fatta Ducati è un azienda doich prendiamone atto.....! Un augurio a Preziosi
    jean55 -
  • 100. l'uomo giusto c'è ...

    si chiama Lapo Elkhan ... ;)al grido di Italia Indipendent ed una ducati mimetica, cambierà le sorti della rossa in moto gp... si skerza .. ovviamente
    Sir. Triple -
  • 101. Un vero peccato...

    l'ing. Prezionsi è parte integrante della Ducati perderlo non è piacevole, però è anche vero che la gestione del reparto corse non può e non deve avere una sola figura di riferimento, i giap hanno una struttura molto più ampia e colplessa se si vuole giocare con loro bisogna mettersi a quei livelli, ci vuole meritocrazia continua e non fossilizzata ad un'unico progetto che magari non è azzeccato. Per Rossi penso che la sua scelta sia stata in virtù della sua età di certo non poteva stare li ad aspettare Audi e le sue decisioni, per il mio punto di vista ha fatto una saggia decisione almeno chiuderà la sua carriera tra le posizioni che lo competono.
    sbirro09 -
  • 102. bieddu01

    Quando passa sotto la tribuna, abbassa il volume. Potrebbe dare fastidio ai vicini
    donnie_1 -
  • 103. La ducati

    lascierà riposare Stoner per un anno, e poi lo andrà a cercare per un grande ritorno....:-)
    motlrm -
  • 104. forza preziosi

    Io spero che non andarà via, che l'audi non fa questa grande cavolata.
    criceto01 -
  • 105. Credo che...

    ...a parte che la notizia è stata smentita, quindi Preziosi rimane uomo Ducati. A parte questo, si dice che a Preziosi verrà dato il solo incarico di occuparsi del motore (quindi forse faranno il nuovo motore a questa Ducati che tanto aveva richiesto Rossi) e per il telaio verrà creata una squadra di progettisti ad'oc... Credo che sia la soluzione migliore, oggi se vuoi primeggiare devi specializzarti, ed avere progettisti specializzati per ogni settore fa si che probabilmente il prodotto finale sia al top. Speriamo che Ducati si riprenda e che non butti via completamente tutto il lavoro fatto in questi 2 anni... Purtroppo per il Dovi e Iannone credo che i tempi di ripresa saranno molto lunghi (2-3 anni come minimo...) ma speriamo in un miracolo...
    northsam -
  • 106. Mi pare il minimo !

    Cambia la proprietà, cambia il pilota di punta, visti i risultati degli ultimi anni deve cambiare anche il responsabile tecnico. Mi pare una cosa ovvia. Con questo non intendo fare alcun commento sul genio (o non genio) di Preziosi. Semplicemente era ora di dare una rinfrescata alla struttura Ducati. Mi pare una mossa assolutamente normale, quando in qualunque tipo di organizzazione, non arrivano risultati.
    gdn1963 -
  • 107. Stiducati

    Sulla mia delusione ci puo stare un punto interrogativo. Mentre per la tua purtroppo sportivamente parlando è scontata. .Martedi e mercoledi vedremo dove sarà Rossi e dove la Ducati con i suoi nuovi acquisti. Comunque mal che vada,penso che avrete sempre la migliore CTR. Le motoGP attualmente sono solo Honda e Yamaha. E dal 2014 si aggiungerà la Suzuki
    jrampa -
  • 108. Una sola cosa non va...

    ...Motore a "L" 90° .. ENORME!!!
    Jacopo.Mortilla -
  • 109. al di la di tutto e tutti...

    io credo che prima di silurare una colonna portante gli debba essere concesso di diritto la possibilità di esprimersi senza freni al 100% dasndo le tutte le disponibilità necessarie o... meglio... semplicemnte non tagliando continuamente un budget,,, avete mai provato a progettare un qualcosa all'interno di un'azienda in crisi dove giustamente non ci sono i soldi neppure per acquistare io materiali che servono per vendere il prodotto finale e quindi andare avanti?? ragazzi ma che sio deve leggere... Valentino... e Stoner e .... e... e... ma pensate davvero che certe richieste solo perchè fatte da Rossi fossero passate alla delibera finale dei vertici finanziari??? ma dove vivete... ed aggiungo io... e menomale che non lo si è fatto se non c'erano i finanziamenti... certo... così Valentino sarebbe arrivato 3.. secondo o magari primo.... e tutti... io compreso felici alla domenica.... ma poi.... il lunedi chi va a portare la sua felicità all'operatore della catena di montaggio con due figli a carico che nonj ha riscosso lo stipendio.. oppure che è stato mandato in mobilità..... e quanti sviluppi si sarebbero potuti garantire prima diu chiudere e per sempre non solo in motogp ma i cancelli??? avete criticato la rincincia in primis alla skb come ufficiale... poi la gestione motogp... avete mai provato a mettervi a sedere su una poltrona di un dirigente di un azienda in crisi?? li Ducati non puo esseree purtroppo passione e moto.. perchè altrimenti si chiude, li i conti devono tornare.. sul fatto di cosa sia stato raccontato a Rossi poi se ne puo' parlare in separata sede.. ma ricordatevi che spesso i vertici finanziari promettono ai vari responsabili cose che puntualmente pi non si avverano, lo fanno perchè son idioti? no... semplicemente per cercare di tenere alto il morale della ciurma... stà a tutti capire questa cosa e cercare di gestirsela usando in dono dell'inbtelligenza.. Sulla base di tutto questo Preziosi non va e non deve assolutamente essere criticato, se Audi sa davvero il fatto suo adesso lo dimostrerà non tagliando la testa al suo ingegnere di riferimento ma dando lui carta bianca, se a questo punto ilo prossimo anno il trend non inizia a parlare diversamente, allora si.. potremmo dire che Preziosi ha delle idee non corrette con i principi della categoria in cui è chiamato ad esprimersi. Ah.. ps... da appassionato.. io una Panigale in in garage ce l'ho.. e c'ho sempre anche la mia vecchia e prima 996... e non sono assolutamente daccordo sui benefici tecnici del vecchio traliccio... siuramente più romantico ma... allora se voglio l romantico mi metto in moto la mia vecchia Guzzi 500 sport 2vt del 31... e comunque in entrambe riconosco il suo essere due DUCATI nel dna, La Ducati deve stupire ed alzare l'asticella delle prestazioni... solo così può vivere, deve avere una sua identità.. non c'è spazio per una moto di nicchia che non abbia il suo sapore unico... quel sapore che oggi stà perdendo Ferrari.. con le sue Montezemolo... dove sono finite le vecchi inguidabili ma stupende testarossa?? perchè una 550 maranello la senti una vecchia macchina mentre la testarossa la ssenti una vecchia Ferrari?? adesso guidi una F12 ed è un missile ma... non ci senti il dna di ferrari.. non so se mi spiego.. questo per ora non mi succede sulla Panigale, lei è ancora dDucati (e nuova)... speriamo non rappresenti la TESTAROSSA DELLA SITUAZIONE...
    Biella Rovente -
  • 110. contano i risultati

    Contano i risultati e basta. Hanno preso una via sbagliata in motogp, il propulsore significativamente diverso, il telaio che era un azzardo, con elementi così diversi dalla concorrenza servono gomme dedicate e queste non ci sono.I noltre i regolamenti limitano i consumi e una casa come ducati non può investire così tanto come honda e yamaha. Tanto rispetto per Preziosi un grande ing italiano. La panigale credo che con la gestione Audi entro pochi anni andrà fuori produzione, questo anno in sbk infatti sarà un anno buttato.
    crazyscientist -
  • 111.

    Il primo da mandare a casa sarebbe Del Torchio, capisce di moto come di matematica quantistica. Audi con i soldi che investirà in Ducati motogp nei prox anni farebbe vincere anche un Garelli a pedali.........
    carlo.Scordamaglia -
  • 112. carlo Scordamaglia

    Beh, oltre alla maglia è evidente che hai scordato anche gli investimenti Honda negli anni che vanno dal 2004 al 2010. Anni nei quali hanno speso somme enormi e vinto il mondiale 2006 per una mera botta di fortuna e, motori rotti e gomme difettose che hanno penalizzato Rossi, circostanze favorevoli. Ovvio che per vincere occorre anche una certa dose di "fortuna", i soldi, da soli, non bastano.
    Lucipher -
  • 113. preziosi e la ducati

    preziosi è sicuramente un grande ingegnere!ma non ha saputo evolversi perchè è estremamente convinto delle sue idee e come ogni ingegnere raramente mette in discussione le proprie idee. non ha capito che le vittorie venivano x le capacita' di guida di stoner !e la dirigenza ducati dovrebbere farsi un mea culpa !!!!e credo con rammarico che non sappia scelgliere nemmeno i piloti ... dovizioso e sopratutto iannone ma dove credono di andare?
    hayabusa06 -

Per poter inserire un commento devi essere un utente registrato.
Se sei registrato, effettua il login
Oppure clicca qui per registrarti