SBK, a Portimao Tito Rabat sostituisce Mahias

SBK, a Portimao Tito Rabat sostituisce Mahias
Carlo Baldi
In attesa che Mahias si riprenda dall’infortunio al polso, a Portimao il Kawasaki Puccetti Racing lo sostituisce con Tito Rabat, reduce dalla complicata esperienza con il Barni Racing Team
28 settembre 2021

Sarà Tito Rabat a sostituire Lucas Mahias a Portimao sulla Kawasaki ZX-10RR del Kawasaki Puccetti Racing. Lo sfortunato pilota francese si era procurato la frattura dello scafoide del polso sinistro in una caduta avvenuta in gara1 a Magny Cours. L’intervento chirurgico effettuato pochi giorni dopo in Francia sembra non sia stato dei migliori, e nonostante le due settimane di riposo, una volta tornato alle gare Lucas non è mai riuscito a guidare come avrebbe voluto a causa del forte dolore.

Naviga su Moto.it senza pubblicità
1 euro al mese

Correndo in queste condizioni Mahias poteva mettere a rischio l’incolumità propria e degli altri piloti, e per questo motivo la squadra di Manuel Puccetti, in accordo con lo Staff Medico della Dorna, con Kawasaki e con il pilota stesso, ha deciso di fermare il francese per consentirgli di sottoporsi ad un secondo intervento chirurgico che gli dovrebbe permettere di risolvere in via definitiva la sua frattura. Nel frattempo però, come da regolamento WorldSBK, il Kawasaki Puccetti Racing deve sostituirlo e a Portimao lo farà con Tito Rabat.

Il trentaduenne di Barcellona che ha corso nel mondiale 125, in Moto2, dove si è laureato Campione del Mondo nel 2014, ed in MotoGP. Quest’anno ha deciso di passare in Superbike con il Barni Racing Team e con la Ducati Panigale V4. Nonostante l’impegno della squadra e del pilota, purtroppo i risultati non sono mai arrivati e dopo il round di Magny Cours i due hanno deciso di separarsi.

A dare una seconda possibilità a Rabat ci ha pensato ora la squadra di Manuel Puccetti, che a Portimao gli affiderà la propria Ninja. Ecco la dichiarazione di Tito Rabat, tratta dal comunicato stampa diramato poche ore fa.

“Sono molto contento di poter avere questa ottima opportunità. Conosco la pista di Portimao sia per averci corso con la MotoGP, sia per averci girato molto con una moto stradale per tenermi in allenamento. Spero di fare un buon weekend, di ottenere dei buoni risultati e di mostrare il mio potenziale. Voglio ringraziare Manuel Puccetti e tutta la sua squadra per avermi offerto questa possibilità che spero di sfruttare nel migliore dei modi”.     

Caricamento commenti...