minicross

Trofeo delle Regioni Minicross nazionale, trionfa "Lombardia A"

- Il Trofeo delle Regioni Minicross nazionale - Memorial Gianpaolo Marinoni 2010 - disputato al Ciglione di Malpensa, con la regia organizzativa del Motoclub MV Gallarate, incorona la squadra Lombardia A sul gradino più alto del podio
Trofeo delle Regioni Minicross nazionale, trionfa Lombardia A

 
Il Trofeo delle Regioni Minicross nazionale - Memorial Gianpaolo Marinoni 2010 - disputato al Ciglione di Malpensa, con la regia organizzativa del Motoclub MV Gallarate, incorona la squadra Lombardia A sul gradino più alto del podio. Precede di un solo punto (12 contro 13 di penalità) gli acerrimi avversari di Veneto A, con Lombardia B al terzo posto assoluto. Lo squadrone lombardo vincente è quello formato da Davide Bonini di Ranco (Senior), Brian Hsu di Cremona (Cadetti) e Nicholas Lumina di Sovere/Bergamo (Junior). Al secondo posto, d´un soffio dietro ai lombardi, chiude la lunga serie di sfide minicross Veneto A grazie a Michele Cervellin di Vicenza (Senior), Filippo Zonta (Cadetti) e Yuri Pasqualini (Junior) entrambi di Verona. Veloce e competitivo anche il terzetto lombardo da medaglia di bronzo: si tratta dei fratelli bergamaschi Lele e Gianluca Facchetti e del sondriese Michele Baraiolo. Molto bene si è comportato Lazio A (quarto grazie a Riccardo Lauretti, Alex Lentini e Ramon Savioli), Abruzzo A (quinti con Mattia Riottini Patriarca, Paolo Ricciutelli e Jimmy De Nicola). Sesto posto finale per Lombardia C composto dal varesino Gianluca Deghi, dal comasco Morgan Lesiardo e dal milanese Jacopo Andrea Schito.
 

Sono stati ben 320 i piloti dai 7 ai 15 anni scesi in gara sul mitico impianto del Ciglione, in condizioni di pista ideali, grazie all´ottimo lavoro logistico degli organizzatori del Motoclub MV Gallarate che hanno lavorato alacremente per garantire il miglior spettacolo. Felicissimi per la dimostrazione di sport e compattezza di squadra regionale il presidente di Federmoto Lombardia, il tradatese Alessandro Lovati, il caposquadra Luigi Galizzi, l´ispiratrice talent scout Patrizia Colombo e l´allenatore personale di molti miniatleti di successo del cross, il varesino Pietro Miccheli.


Mentre il Trofeo delle Regioni era legato all´assegnazione del prestigioso Memorial Gianpaolo Marinoni (asso orobico delle gare marathon morto in seguito ad una caduta alla Dakar ´86, su Cagiva), la Coppa dell´Avvenire ha premiato i migliori Debuttanti di 7-8 anni: vittoria ad Emilio Scuteri su Polini (500 punti), seguito da Paolo Lugana su Ktm (420), Giacomo Zancarini su Metrakit (340), Niccolò Salvatori su Ktm (225) e Alex Manucci su Ktm (220).


Le qualificazioni del Trofeo delle Regioni si erano chiuse con il dominio della Lombardia, grazie alla formazione A (composta da Bonini, Lumina e Hsu) seguita da Veneto A (Zonta, Pasqualini e Cervellin), a Lombardia B (Facchetti GLuca e Lele e Baraiolo), a Lombardia C (Deghi, Schito e Lesiardo) e Veneto B (Grigoletto, Gemin e Salomoni), Abruzzo A (Ricciutelli, De Nicola e Patriarca), Lazio B (Lauretti, Lentini e Savioli), Sicilia A (Oteri, Reale e Di Nardo), Veneto C (Berto, Soave e Gironi), Toscana A (Tagliareni, Righi e Frosali) e Emilia Romagna A (Bersanelli, Marini, Zanotti).


Appassionanti le sfide tra i Senior, autentiche battaglie al cardiopalmo. Sia in gara 1 sia gara 2 per la vittoria in lizza Davide Bonini di Ranco su Ktm-team Lovato Bike-MotoVarese e Michele Cervellin di Vicenza su Honda-team Martin, replicando l´appassionante duello tricolore 2010. Partenze poco brillante del varesino che poi recupera con stile e grinta: da nono alla prima curva a secondo alla fine del primo giro in gara1; poi lo scatenato centauro locale premeva ed induceva all´errore Cervellin, superandolo; il vicentino si rifaceva sul varesino grazie alla moto 125 4Tempi e ad una condotta di guida eccellente, da autentico fuoriclasse. Le erte di potenza sfavorivano il lombardo con moto 85 cc. 2T : il vicentino ha prevalso per pochi centimetri nelle due gare, con Bonini autore del miglior tempo sul giro. Il loro duello e la rincorsa degli altri dalle retrovie ha tenuto migliaia di spettatori con il fiato sospeso. Terzo l´ottimo Lele Facchetti da Treviglio, davanti a Savioli, Gemin e Romaniello. Caduta sfortunata ma applausi a josa per Gianluca Deghi, il forte driver di Sesto Calende campione italiano Junior 2009 e regionale 2010, capace di esaltare, recuperare e dare spettacolo.

  • piercr250, inveruno (MI)

    Menzione indispensabile

    Un articolo esauriente che però non rende merito ad un pilota che ha fatto risultato pieno. Fosse stata una gara di campionato sarebbe stato il dominatore assoluto.
    1° in 1^ manche e 2° in 2^ manche (se non c'era di mezzo la classifica per regioni probabilmente era un 1° anche in 2^ manche).
    In più due holeshot nettissime e serie di tempi sul giro costanti e molto buoni.
    Categoria junior, #64 con Honda CRF150 della Loreno Race, il suo nome è ..... Davideeee Ciiiislaghiiiii.
    Grande Davide, è stata una gran bella emozione esserci.
    Pier del New Cross Inveruno
Inserisci il tuo commento