Salone di Verona

MBE 2020: Aprilia e il suo "new deal"

- Tutte le attività e novità della Casa veneta al Salone di Verona 2020. Novità di prodotto, sport, e tutti i programmi per il prossimo anno
MBE 2020: Aprilia e il suo new deal

Il sodalizio fra Aprilia e Motor Bike Expo è sempre stato piuttosto stretto. Sarà che fra Verona e Noale c'è si e no un centinaio di chilometri, sarà che l'apertura allo sport della fiera delle "due ruote" veneta l'ha avvicinata moltissimo al marchio del leone, fatto sta che Aprilia si è sempre presentata in Fiera con una forte presenza sportiva. Una presenza che l'arrivo di Massimo Rivola alla guida del reparto corse della Casa veneta non può che intensificarsi, perché Aprilia ha diverse novità che bollono in pentola. E che saranno tutte parte della sua presenza a Motor Bike Expo il prossimo gennaio.

Tanto per cominciare, Motor Bike Expo sarà un'altra occasione per vedere da vicino l'Aprilia RS 660 in arrivo, la nuova proposta sportiva che dovrebbe riportare il piacere dei semimanubri in una dimensione più umana, dividendosi al 50% fra strada e pista. Se da un lato dotazione elettronica ed immagine richiamano RSV4, se non addirittura le RS-GP di Iannone ed Espargaró, dall'altra la posizione dei manubri sopra le piastre di sterzo e i valori di potenza massima e peso raccontano una moto meno estrema rispetto alla RSV4.

L'Aprilia RS 660
L'Aprilia RS 660

Aprilia RSV4 1100 che, anche lei, ha ricevuto a EICMA 2019 notevoli aggiornamenti sotto forma delle sospensioni semiattive Öhlins Smart EC 2.0, che tagliano le gambe a quella che forse è l'unica critica che ci siamo sentiti di rivolgere alla superbike di Noale in versione 2019: la necessità di una messa a punto certosina per rendere al meglio. Una piccola mancanza che non le ha comunque impedito di vincere la nostra comparativa delle supersportive 2019, nonostante si tratti del modello più longevo di tutto il panorama sportivo.

D'altra parte, visto che le sospensioni Smart EC con taratura OBTi sono già patrimonio della Tuono V4 1100 Factory (di cui trovate qui la nostra prova su strada e in pista, sappiamo cosa aspettarci: lo stato dell'arte. Inutile dire che anche la Tuono V4 sarà esposta a MBE...

Non a caso, però, abbiamo parlato sia di prodotto che di eventi e attività sportive: buona parte del rinnovamento Aprilia passa dall'attività in pista. E non facciamo riferimento soltanto alla MotoGP o alle ventilate possibilità di rientro fra le derivate di serie, quanto a quelle attività nate per scoprire e far crescere i nuovi talenti, ma anche avvicinare allo sport e alla storia di Aprilia tutti gli appassionati.

Parliamo del nuovo campionato monomarca FMI SP, dove Aprilia schiererà l'inedita RS 250 allestita dal proprio reparto corse, ma anche di quei Racers Days che offrono agli appassionati un calendario di appuntamenti fittissimo (27 nel 2019, da aprile a ottobre) sulle piste di tutta Italia con test ride, disponibilità del circuito in esclusiva, accoglienza e professionalità come solo una Casa che in pista ha creato la sua leggenda può offrire.

E in alcuni di questi appuntamenti c'è la Riding Academy, un corso di guida anch'esso allo stato dell'arte realizzato in collaborazione con Specialbike. Livelli per tutti, istruttori certificati FMI con uno dei rapporti allievi/istruttore più basso del panorama nazionale, utilizzo di riprese onboard e la possibilità di partecipare ai livelli più avanzati in sella alla gamma Aprilia V4.

E poi, dulcis in fundo, la seconda edizione di Aprilia All Stars, prevista per il 9 maggio 2020: una grande festa aperta a tutti e gratuita per tutti gli appassionati, con tanti piloti e personaggi che hanno fatto la storia di Aprilia. Un'occasione per ritrovarsi e toccare con mano la passione che anima il marchio veneto, e passare una giornata indimenticabile.

Volete saperne di più? Venite a Verona. Padiglione 4, stand 8R.

  • massimo.conti, Fiorenzuola d'Arda (PC)

    Aprilia fà ottime moto ma per venderle occorre far crescere la rete di vendita che attualmente è insoddisfacente,moto come la V4 meritano concessionari che investono soldi e risorse umane, a mio avviso stanno buttando un sacco di soldi con la MotoGP, poi devi comprare un'Aprilia e ad esempio a Piacenza che è la mia città non c'è un concessionario, mi sembra una grave carenza...
  • sibirsk, Cesenatico (FC)

    A quando una nuova caponord, anche di cilindrata inferiore? (Che sia come la 1200 però, non come la mille.)
Inserisci il tuo commento