Le storie di Nico

Le storie di Nico: la prima volta che conclusi il Bol d’Or

- Penultimo classificato l‘equipaggio Cereghini-Daneu sulla Segoni-Laverda 750. Una meravigliosa avventura fin dal viaggio dall’Italia a Le Mans, tutto su strade statali. Giuliano Segoni era un tipo piuttosto originale e Giancarlo Daneu un grande amico

Ero già stato a Le Mans nel ’72 con una Suzuki 500 e Gianfranco Bonera, ma il motore aveva grippato fin dal primo turno con biella piegata e ciao. Poi Segoni nel luglio dell’anno dopo mi chiamò per tornare al Bol d’Or con una special, motore Laverda 750 e il suo telaio monotrave. Il viaggio con la Peugeot 404 e carrello al traino durò un giorno e mezzo, non c’era l’hotel prenotato, non si guadagnava niente, la classifica era ostile e però eravamo tutti felici.

A vincere la 24 Ore fu la Honda Japauto 970, eccellenti furono le gare di Brambilla-Mandracci con la Guzzi e Galtrucco-Provenzano con la Triumph, quarti e quinti. Noi, lenti e incostanti, puntavamo al premio di consolazione dell’ultimo posto, ma uno scafato equipaggio francese…

  • Arturo-22, Pontinvrea (SV)

    Passione allo stato puro 👏👏👏
  • ralph5522, Campomorone (GE)

    Bellissimo racconto
Inserisci il tuo commento