Le storie di Nico

Le storie di Nico: la prima gara non si dimentica

- 500 km di Vallelunga 1971, con Giovanni Belli e una Suzuki 500 Titan completamente di serie. Forse avevamo anche vinto la nostra classe, ma la gara fu poi annullata: Guzzi e Laverda litigarono sulla classifica fino a notte…

La moto era di serie, scarichi a parte, mentre le Titan “buone” avevano già scarichi attillati e freni Fontana, altra storia. Comunque mi adattai facilmente, la pista romana mi entusiasmò, i freni me li feci bastare, in prova feci un bel tempo. E la gara fu per noi fluida e regolare.

Guidare a Vallelunga con tante curve mi pareva fantastico e all’arrivo l’assistenza ci disse “abbiamo vinto la classe 500”. Invece tutto naufragò: la Laverda SFC 750 era risultata vincitrice assoluta ma la Guzzi si era opposta, prima con le buone e poi con le cattive. Dopo ore di discussioni e di liti i cronometristi andarono in tilt e la federazione annullò.

Una gara inutile, insomma, la mia prima gara. E poi, certo, scampato per miracolo: a Vallelunga, in quei primi anni Settanta, c’era un incidente mortale ogni anno: in quel 1971 il povero Alex Spiaggia, poi Maurizio Cecere, poi Gaetano Bonali che era un bel manico e un mio amico…

  • gebax, San Martino Siccomario (PV)

    Gaetano Bonali (Tanei per gli amici) era anche amico mio... Quanta indimenticabile tristezza quel giorno a Vallelunga. Io c'ero. Faceva coppia con Roberto Faccini. Comunque, bellissima la Titan!! Bei tempi anche se grandi, troppi, i rischi. Bei tempi perché il lato umano era il più grande... Ciao Nico.
Inserisci il tuo commento