Florida. In moto senza casco, muore l'avvocato che lottava contro l'obbligo di indossarlo

Florida. In moto senza casco, muore l'avvocato che lottava contro l'obbligo di indossarlo
Marco Berti Quattrini
Per anni ha lottato contro l'obbligo di indossare il casco in Florida. Alcune settimane fa è morto in un incidente a causa di un trauma cranico
31 ottobre 2022

Ha lottato per anni contro l'obbligo di indossare il casco in Florida. Alcune settimane fa, nel pieno esercizio della libertà per cui si è battuto, è rimasto vittima proprio di quella stessa libertà. L'avvocato Ron Smith negli anni Novanta, quando il casco in Florida era obbligatorio, ha strenuamente lottato perché ogni motociclista fosse libero di scegliere se indossarlo o no. Era un membro di ABATE - A Brotherhood Against Totalitarian Enactments e American Bikers Mirated Toward Education - associazione che fece pressioni e azioni legali che portarono nel 2000 a un cambio della legge. In Florida si può infatti circolare senza casco a patto di avere 21 anni e di avere un'assicurazione sanitaria che garantisce 10.000 dollari di copertura in caso di lesioni da incidente motociclistico.
 

Lo scorso agosto, Smith e la sua compagna, Brenda Jeanan Volpe erano diretti a un funerale sulla US 19 nella contea di Pinellas. Sono caduti a causa del traffico e si sono schiantati contro un camion che che proveniva in direzione opposta. Entrambi sono morti. Avevano 66 e 62 anni e nessuno dei due indossava il casco. 


Si sarebbero salvati se avessero indossato le protezioni? Impossibile dirlo, ma per entrambi i motociclisti il rapporto dell'autopsia indica come causa della morte il trauma cranico. Quello che è certo è che secondo uno studio della National Highway Traffic Safety Administration il casco riduce del 37% il rischio di morte ed è efficace nel 41% dei casi.  In Florida il tasso di mortalità è aumentato del 25% dopo l'abrogazione dell'obbligo del casco. 

Argomenti

Ultime da News

Da Automoto.it

Hot now

Caricamento commenti...