GP del Trentino

Cairoli: "Un errore mi è costato la vittoria"

- "Non è una delle mie piste preferite - commenta Cairoli - perché non riesco a fare la differenza: è una pista troppo facile"

In entrambre le manche, la doppietta di Gajser ha costretto Cairoli al secondo posto. Il GP del Trentino, comunque, rappresenta per il pilota KTM un bel bottino in ottica campionato. Non che la vittoria non fosse il suo obiettivo, ma a mettergli il proverbiale bastone tra le ruote paradossalmente è stata la pista di Arco di Trento. Il tracciato trentino, infatti, non è mai piaciuto particolarmente a Tony, che lo ritiene troppo facile e quindi poco selettivo: questo non gli ha permesso di fare la differenza che solitamente fa in circuiti più tecnici.

  • gGandi

    Anch'io mi permetto di dire che TC222 (il più grande campione di mx italiano di tutti i tempi senza se e senza ma) ha "toppato": al di là dei complimenti a TG che mi sono sembrati di circostanza non vuole ammettere che in quel GP era inferiore al pilota Honda.
    Peccato perché Cairoli ha sufficiente età ed esperienza per sapere che quando si perde nettamente (e domenica, al di là del tifo così è stato) bisogna ammetterlo. Purtroppo tra le incredibili qualità tecniche e agonistiche del Toni nazionale non c'è "l'intelligenza mediatica"....
    Comunque sempre FORZA TONI!!!
  • arnekring, Borgomanero (NO)

    Oserei dire che il nostro bravo Tonino nazionale è già più o meno a metà lavoro.
    L'anno scorso chiuse il mondiale secondo, a 151 punti da Herlings.
    Ora ne ha già 191 di vantaggio sullo stesso, quindi, se anche rientra Jeff e vince tutto, Toni gli dovrebbe rimanere davanti in classifica generale.
    Febvre di punti di svantaggio ne ha 171, cioè è fuori dai giochi anche lui.
    Che va forte ed anche molto forte, rimane Tim Gajser.
    Toni da adesso potrà pensare solo a lui col solito metodo di andare forte, senza farsi male...
    Che la fortuna lo assista. Forza Toni!!! Bravo Toni!!!
Inserisci il tuo commento