A Malpensa tutto è pronto per il GP d'Italia MX1 e MX2 del 12 e 13 giugno

A Malpensa tutto è pronto per il GP d'Italia MX1 e MX2 del 12 e 13 giugno
27 maggio 2004
RITORNO AL FUTURO Tutto è pronto per un Gran Premio d’Italia che rimarrà nella memoria di tutti gli spettatori. L’evento di motocross dell’anno è pronto per darvi il benvenuto. Un invito caloroso al quale non è possibile mancare visto le premesse del Gran Premio d’Italia che si annuncia come la manifestazione più avvincente e meglio organizzata della stagione di gare fuoristrada che si corrono nel nostro Paese. Per offrire uno spettacolo indimenticabile lo storico Ciglione della Malpensa di Gallarate è stato risvoltato come un calzino, con lavori durati ininterrottamente per otto mesi che ne hanno stravolto completamente la fisionomia facendolo diventare il “progetto pilota” preso ad esempio dalla Federazione Internazionale per la realizzazione dei futuri impianti di motocross. Un crossodromo che ha fatto tesoro dell’esperienza passata per lasciare spazio a nuovi concetti di immagine, praticità ed essenza che grazie alle tre zone ben distinte permetterà la migliore fruibilità per il pubblico oltre ad offrire caratteristiche avanzatissime e ben strutturate per piloti e addetti ai lavori. Dopo ben dieci anni di assenza dal giro internazionale dei sodalizi più importanti (l’ultimo GP è stato quello 125 del 1994) il 12 e 13 giugno il Ciglione della Malpensa torna quindi ad essere grande protagonista con la nona prova del campionato mondiale di motocross MX1 e MX2 che ne esalterà le caratteristiche di complesso sportivo concettualmente rivoluzionario e polifunzionale che vanta ben 140.000 metri quadrati di area a disposizione per pubblico e piloti. Gli spettatori possono contare su nuovi spazi studiati per rendere la permanenza più agevole e confortevole anche per chi deciderà di arrivare dal venerdì. Attorno al circuito, infatti, sarà possibile usufruire di alcuni servizi come un attrezzato camping per ospitare tende e camper, oltre 60 i bagni dislocati su tutta la zona interessata, un Medical Point, quattro parcheggi auto e un parcheggio moto con deposito caschi custodito e la “Piazza del Mercato” dove sono in servizio ben cinque bar, un ristorante ed è presenta una vasta zona riservata al merchandising dove verrà distribuito gratuitamente un dettagliato programma di gara contenente elenco iscritti e altre utili informazioni per seguire meglio la manifestazione. Non mancano anche ad un’ampia area gioco per i bambini, una ruota panoramica aperta a tutti che permette di poter scoprire tutto il circuito anche dall’alto ed una tribuna da 2.500 posti posizionata in zona strategica dalla quale si vede il 90% del circuito. Ben 10 casse sono state allestite nelle altrettante entrate del circuito per accelerare al massimo i tempi di entrata; sono state inoltre previste navette a ciclo continuo dalle ore 08,30 alle 18,30 con partenza dal terminal 1 dell’aeroporto di Malpensa e dalla stazione ferroviaria di Gallarate. Non sono stati certo paddock e pista ad essere trascurati dall’imponente piano di ristrutturazione che ha dato il via ai lavori lo scorso settembre e terminato appena pochi giorni fa. Il terreno dei 1.750 metri del tracciato, che presenta una larghezza minima di otto metri, è stato setacciato centimetro per centimetro sino ad ottenere una superficie adatta ad ogni tipo di condizione meteorologica: che non emette polvere in caso di sole così come non sarà compromesso dal fango in caso di pioggia. Per la realizzazione complessiva si sono resi necessari circa 19.000 metri di tubazioni i quali partono da una riserva costante di 100.000 litri e raggiungono oltre ai 100 getti di irrigazione (gestiti elettronicamente con sistema di compensazione del flusso), la zona lavaggio per 40 motociclette, servizi igienici, paddock etc. Il settore paddock è stato raggiunto anche da un nuovo impianto elettrico che fornisce energia e illuminazione servendo anche l’area pubblico e servizi. LO SPETTACOLO IN PISTA E’ GARANTITO DAI PIU’ FORTI SPECIALISTI AL MONDO L’aspetto sportivo del GP d’Italia è assicurato dalla presenza di tutti i più forti piloti della specialità, dai belgi ufficiali Yamaha Stefan Everts e Cedric Melotte, i francesi Mickael Pichon (Honda) e Mickael Maschio (Kawasaki), l’altro belga Steve Ramon (KTM), i neozelandesi Joshua Coppins (Honda) e Ben Townley (KTM), il sudafricano Tyla Rattray (KTM), l’australiano Andrew Mc Farlane (Yamaha), così come il britannico Stephen Sword (Kawasaki), tutti schierati contro la nutrita pattuglia di rappresentanti azzurri capitanata da Antonio Cairoli (team Yamaha-De Carli) che dopo gli straordinari risultati ottenuti nella prima parte di stagione a Gallarate, di fronte al pubblico di casa, ha le carte in regola per puntare al gradino più alto del podio. Un risultato pieno è anche alla portata del compagno di squadra Claudio Federici e dai due ex iridati del team Yamaha-Errezeta Andrea Bartolini e Alessio Chiodi pronti a dare il meglio di se davanti ai tifosi azzurri. In pista scenderanno anche il perugino Manuel Monni (Yamaha), Luca Cherubini (Suzuki), David Philippaerts (KTM), Davide Guarneri (KTM) e il giovane Manuel Beconcini (Yamaha). NEWS SUL SITO DELLA FEDERMOTO Tutte le news sono disponibili costantemente sul sito della Federazione Motociclistica Italiana, accedendo con pochi clic direttamente nella sezione riservata al GP d’Italia 2004 attraverso l’indirizzo: www.federmoto.it/mondialecross/ da dove è possibile scegliere il link desiderato tra news, programma, alberghi, ristoranti, e tutte le atre informazioni di carattere generale. Una sezione è stata riservata anche alla stampa che può accedere direttamente nella propria area dove è possibile scaricare immagini fotografiche e notizie sempre aggiornate. COME ARRIVARE AL CROSSODROMO CIGLIONE DELLA MALPENSA - Per chi proviene in auto è possibile arrivare con l’autostrada A8 Milano-Varese, con uscita Busto Arsizio seguendo successivamente le indicazioni per Malpensa attraverso la superstrada, uscita Casorate S. L’ingresso alla pista dista solo 50 metri. - Aeroporto Malpensa, Terminal 1 dista km 3, il Terminal 2 km 1. - Navette da Stazione FFSS di Gallarate e Aeroporto di Malpensa - Terminal 1 in servizio dalle ore 8,30 alle 18,30 di domenica 13 giugno. IL MOTOCLUB MV GALLARATE La storia del Motoclub MV Gallarate inizia il 26 novembre del 1956, quando un gruppo di appassionati della zona decisero di dare ufficialmente vita al club motociclistico “Conficoni”, diventando subito un riferimento per tutta la regione Lombardia. Solo qualche anno più tardi la denominazione muta in Moto Club MV Gallarate, ispirandosi alla gloriosa azienda varesina Meccaniche Vergheresi Agusta, più nota come MV Agusta, la quale dispose l’uso di un ampio appezzamento di terreno su cui realizzare la pista da motocross. Alla guida del glorioso sodalizio si sono succeduti Ampelio Ferrari seguito poi negli anni da Mario Baldissera, Franco De Lilla e, infine, Angelo Verona. Personaggi chiave del quasi mezzo secolo di storia sono stati sicuramente Vincenzo Volontario, Franco Del Ponte, Bruno Masumieri, Ermanno Parlotti, Giuseppe Bordoni, Giuseppe Bianchi, Vittorio Rullini, Fortunato Libanori, Silvio e Aldo Denna, Domenico Consolaro e Luisella Ostini, unica donna nel tempo a far parte del direttivo del Moto Club MV Gallarate. La passione è stata il propulsore che ha coinvolto tante persone in questo sport del motocross e proprio in questo settore il Moto Club MV Gallarate ha segnato delle tappe importanti a livello mondiale. Piloti come Jaroslav Falta, Harry Everts (il padre di Stefan), Heikki Mikkola, Georges Jobè, Roger De Coster, Alex Puzar, Trampas Parker e Stefan Everts nella loro folgorante carriera hanno fatto tappa anche al Ciglione della Malpensa in almeno uno dei numerosi Gran Premi d’Italia disputati che hanno sempre entusiasmato la grande platea di pubblico con afflussi record che hanno caratterizzato le più importanti manifestazioni di questo circuito. Nel corso di questo mezzo secolo di attività il Ciglione della Malpensa ha ospitato una serie di eventi nazionali ed internazionali di motocross e sidecarcross che si possono riassumere attraverso questo prestigioso curriculum: oltre 200 competizioni titolate, di cui 11 Campionati del Mondo, un incontro Italia/URSS ed uno Italia/Svizzera. Ed ora, dopo la pausa organizzativa che ha ridato vigore al sodalizio, il Ciglione della Malpensa è pronto per ritornare al suo antico splendore con la massima rassegna iridata del Motocross, il Mondiale delle classi MX1 e MX2. GLI ORGANIZZATORI DELL’EVENTO Chi più di tutti ha voluto riportare una manifestazione di spessore nel nord Italia è stata la Federmoto con il massimo responsabile nazionale del motocross Alessandro Lovati che insieme al suo braccio destro Pietro Miccheli ha studiato ogni più piccolo dettaglio. Complici in questo piano di rinnovamento resosi necessario per poter ospitare una kermesse di tale entità è stato il sodalizio gestore dello storico circuito varesino, il Motoclub MV Gallarate capitanato da Angelo Verona. LA NUOVA PISTA E LA SUA POSIZIONE STRATEGICA Ben otto mesi sono stati necessari per lo studio, la progettazione e la realizzazione completa del nuovo centro sportivo della Malpensa. Una zona assolutamente strategica sotto ogni punto di vista: paesaggistico, grazie alla sua collocazione nel verde del parco ticinese, ricettivo perché nel raggio di 20 chilometri è possibile scegliere tra 50 hotel e 120 ristoranti, e infine per la viabilità che non poteva avere collocazione migliore essendo distante soli 50 metri dall’uscita della Superstrada. Le caratteristiche del tracciato sono riassunte nei 1.750 metri di sviluppo della pista all’interno dei quali i piloti dovranno affrontare 18 salti, 2 tripli, 2 doppi, 1 panettone, whoops e 1 rettilineo dalla doppia traiettoria. CONTATTI Organizzazione F.M.I.: tel. 0331.730573, fax 0331.731153, e-mail: mondialecross.lombardia@federmoto.it, sito Internet: www.federmoto.it/mondialecross. GLI ORARI SABATO 12 GIUGNO Prove libere MX2 10,00 - 10,40 Prove libere MX1 11,00 - 11,40 Pre-qualificazioni MX2 12,00 - 12,40 Prove libere MX1 14,00 - 14,40 Prove di qualificazione 1° gruppo MX2 15,00 Prove di qualificazione 2° gruppo MX2 15,45 Prove cronometrate MX1 16,30 – 17,00 Prove di recupero ore 17,15 – 17,45 DOMENICA 13 GIUGNO Prove libere MX2 9,30 - 10,00 Prove libere MX1 10,30 - 11,00 1.a manche MX2 12,05 1.a manche MX1 13,05 2.a manche MX2 15,05 2.a manche MX1 16,05

Ultime da Motocross

Da Automoto.it

Caricamento commenti...