GP di San Marino

MotoGP, GP di Misano 2021. Enea Bastianini: "L’ho voluto a tutti i costi"

- Il ducatista del team Avintia sapeva di essere veloce, ma non pensava di giocarsi il podio: “In gara ero molto più efficace in frenata e in entrata di curva: quando ho superato qualche pilota mi sono caricato, ho preso dei rischi. Se fossi partito più avanti, mi sarei giocato la vittoria”
MotoGP, GP di Misano 2021. Enea Bastianini: L’ho voluto a tutti i costi

MISANO ADRIATICO - Sul casco speciale per Misano aveva messo la “Bestia”, come viene soprannominato Enea Bastianini.

“Oggi la Bestia l’avevo dentro e fuori - scherza Enea -. Ci siamo impegnati tanto per ottenere il massimo possibile. Questo è un podio non preventivato, ma l’ho voluto a tutti i costi. A metà gara andavo molto forte, quando ho passato Miller ho anche sperato nella vittoria, ma Bagnaia e Quartararo erano troppo lontani, mi sono accontentato del terzo posto”.

Cosa ti è mancato per lottare per la vittoria?

“Ci è mancato un turno, perché è piovuto nelle FP2, abbiamo dovuto adattare la moto nelle FP3 e FP4. Nel warm up ho visto che i tempi venivano facilmente e in gara ho provato il tutto per tutto, prendendo qualche rischio. Come ho detto, a metà gara ero velocissimo, ma partendo da dietro, dalla 12esima posizione, non è facile: ecco, se fossi stato più avanti in qualifica avrei forse potuto lottare per la vittoria. Ma il terzo posto è un grande risultato. Passare piloti come Rins, Miller e Marquez è stato incredibile, e ci sono riuscito con una moto del 2019, che ha comunque un ottimo potenziale”.

Dici che è un podio inaspettato: cosa è cambiato in gara a tuo favore?

“Nel warm up il ritmo non era male, ma non ero competitivo per il podio, mentre in gara sono riuscito ad essere molto più efficace in frenata e in entrata di curva, credo sia stata questa la chiave. Aver superato qualche avversario mi ha dato una bella carica”.

Solitamente, in gare come queste, un debuttante come te impara tantissimo: tu cosa hai appreso oggi?

“Tanto. Sia qui sia ad Aragon ho adattato meglio il mio stile di guida alla moto, sono più tranquillo e riesco ad andare più forte con meno fatica. Sono più concentrato su di me. La MotoGP è differente dalla Moto2, non è facile da capire, ma quando cominci a comprendere le reazioni diventa tutto più semplice. Naturalmente ho ancora dei limiti, ma GP dopo GP prendo maggiore consapevolezza su quello che posso fare”.

Cosa dici ai tuoi genitori che ti stanno ascoltando in diretta?

“Grazie per tutto quello che hanno fatto per me, questo podio è un’emozione unica”.

E tua mamma cosa ti dirà?

“Di andare piano e di usare la testa”.

 

- Francesco Bagnaia: "Più difficile che ad Aragon"

- Fabio Quartararo: "Mai stato così contento per un secondo posto"

 

- Trionfo di Francesco Bagnaia

- Vittoria di Dennis Foggia in Moto3, Antonelli e Migno sul podio. A Raul Fernandez la Moto2

 

Segui il commento delle gare di Misano con Zam e Francesco Guidotti, Team Manager di Pramac Racing, IN DIRETTA OGGI ALLE 20:15

Rivivi il GP di San Marino 2021 sul nostro LIVE

Rivedi il commento delle qualifiche di Misano con Zam e Alex De Angelis, ex pilota oggi commentatore e imprenditore

Rivedi il commento delle libere di Misano con Zam e Cristian Gabarrini, capotecnico di Francesco Bagnaia

"Ecco i dieci vincitori della Ducati", l'approfondimento di Nico Cereghini

  • nnavaho, Barzago (LC)

    Ma quando la finite di chiamarlo bestia? A me sti nomignoli autoproclamati o affibbiati da qualche giornalista proprio non vanno giù, poi bestia è proprio brutto
  • vitoviviani, Cascina (PI)

    Sei andato a bestia!
    Grande crescita, la tua: costante e metodica, fino a diventare istintiva ed esplosiva una volta che hai capito la moto. D'altra parte, si vedeva, che le due classi inferiori, per te, lo erano proprio, inferiori.
    Anno prossimo arriverà la prima vittoria?
    In bocca al lupo, Enea. Meritatissimo.
Inserisci il tuo commento