MotoGP 2022. GP di Francia a Le Mans, altra strepitosa pole di Pecco Bagnaia

MotoGP 2022. GP di Francia a Le Mans, altra strepitosa pole di Pecco Bagnaia
Giovanni Zamagni
Pecco ha tirato Jack Miller fino al secondo posto con l’Aprilia di Aleix Espargaro al terzo posto: in prima fila, solo moto italiane. Quinto Enea Bastianini, 13esimo Marco Bezzecchi, 15esimo Luca Marini, 16esimo Fabio Di Giannantonio, 19esimo Franco Morbidelli, 20esimo Andrea Dovizioso
14 maggio 2022

Le Mans - Si ipotizzava una sfida francese tra Fabio Quartararo e Johann Zarco per la pole, è stato un confronto tutto italiano per la prima fila, con due Ducati ai primi due posti e un’Aprilia al terzo. Orgoglio italiano. Anche perché davanti a tutti c’è Pecco Bagnaia.

“Sono contento per me perché parto primo: questa moto è forte dal 2021 nel time attack. Nelle fp4 non riuscivo a fermare la moto, ma abbiamo ritrovato feeling in qualifica” dice a caldo Pecco, che porta per la prima volta la Ducati in pole su questa pista.

Bagnaia è naturalmente messo molto bene anche sul passo, solo leggermente più lento di quello di Fabio Quartararo, che però partirà solo dalla seconda fila con il quarto tempo. Fabio è davvero molto costante, ma si sa che lui ha bisogno di scattare davanti per poter puntare alla vittoria: così la sua gara si complica un po’. Perlomeno sull’asciutto, ma il meteo prevede pioggia?

Lavoro di squadra

Al secondo posto, Jack Miller, che nel secondo tentativo ha sfruttato il gancio di Bagnaia: i due compagni di squadra sono usciti volutamente insieme, per un uno-due davvero convincente. Così come lo è il terzo posto di Aleix Espargaro, alla terza prima fila consecutiva con la RS-GP.

Pecco era molto veloce, sono riuscito a sfruttare il suo aiuto, mi ha dato una mano. L’ho preso come riferimento: è spettacolare vedere un giro così da dietro” dice con onestà l’australiano della Ducati. Parole che confermano l’armonia dentro alla squadra e, soprattutto, quanto bene sta guidando Bagnaia, tornato a tutti gli effetti quello irresistibile di fine 2021.

Speriamo che non piova domani. Le Mans non è una delle mie piste, ma siamo andati molto bene, abbiamo fatto un buon lavoro con gli ingegneri, ho più stabilità a bassa velocità. Ho fatto un errore grande cadendo con la moto che preferivo. Con la 2 non ero così sicuro, ma sono andato forte” commenta Aleix, che ormai fa sognare i tifosi di Noale. Sull’asciutto, Espargaro può giocarsi il podio, ma se dovesse piovere deve riuscire a limitare i danni in condizioni per lui complicate.

Bastianini in seconda fila

In seconda fila con Quartararo ci sono Enea Bastianini e Johann Zarco (protagonista del podcast di domani su moto.it). Enea nelle FP3 ha bruciato un motore, ma non ha perso tranquillità ed è a posto anche per la gara.

Due Suzuki in terza fila

Le due Suzuki partono dalla terza fila, con Joan Mir settimo e Alex Rins ottavo: soprattutto Alex ha un buonissimo passo. Jorge Martín completa la terza fila, mentre le tre Honda sono in quarta fila, con Marc Marquez decimo, Pol Espargaro 11esimo e Takaaki Nakagami 12esimo: ci si aspettava qualcosina in più da Marc.

Peccato per Marco Bezzecchi, 13esimo: ha sfiorato il passaggio in Q2.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...