MotoGP 2022. GP di Aragon. Fabio Quartararo cambia i piani per la Q2: "Potrei seguire qualcuno"

MotoGP 2022. GP di Aragon. Fabio Quartararo cambia i piani per la Q2: "Potrei seguire qualcuno"
  • di René Pierotti
Il francese è soddisfatto al termine del venerdì, in cui è secondo, ma è consapevole dei limiti della sua M1: "Non sempre chi ha il passo migliore vince"
  • di René Pierotti
16 settembre 2022

Fabio Quartararo è costretto a ingegnarsi per fronteggiare l'Armata rossa Ducati e quella nera Aprilia. E poi adesso c'è di nuovo Marc Marquez: "Continuo a pensare che può vincere" ha detto sicuro il francese. Quartararo ha poi spiegato ai giornalisti che domani, in qualifica, potrebbe decidere di seguire qualcuno per riuscire a partire davanti perché "è l'unico modo per poter fare qualcosa in gara". 

Al termine del venerdì il campione del mondo in carica è secondo nella classifica combinata, dietro a Martin. Quartararo è soddisfatto, dopo una mattinata difficile: "Sono contento perché il passo è stato forte. Sono più contento del ritmo che del giro secco". 

Sul telaio nuovo...

"Ho fatto il miglior tempo con questo telaio, ma è difficile da capire. A Misano c'è molto più grip, qua molto meno e quindi le cose positive di Misano non le trovo qua. Quindi non riesco a trovare grosse differenze tra il vecchio e il nuovo telaio. Alla fine sono molto simili, sono stato veloce perché avevo i nuovi pneumatici"

Lo userai anche domani?

"È possibile, ma dobbiamo ancora parlare nel team"

Un venerdì mattina difficile ma il pomeriggio meglio...

"Stamani un disastro, non so perché. Abbiamo avuto problemi in staccata e per scaldare la gomma davanti, ecco perché stamani non era buono il passo e non ero costante. Dobbiamo invece fare una gara molto costante. Oggi pomeriggio siamo andati meglio anche con il passo, grande lavoro nel pomeriggio. Comunque cercheremo altri punti dove c'è anche del margine"

Sulla situazione della sua M1 e delle altre moto dopo questo venerdì...

"In generale pensiamo di essere veloci. Il problema però è la gara. Per esempio in Austria avevamo il passo per lottare per la vittoria, ma siamo rimasti indietro perché non riusciamo a sorpassare. Non sempre chi ha il passo migliore vince. Dobbiamo partire davanti per poter sperare in qualcosa"

Sul non poter sorpassare influisce anche la pressione della gomma davanti?

"Sì, è uno dei problemi su cui stiamo lavorando. In gara bisogna stare attenti e tenere sotto controllo la pressione anteriore"

Ultimamente Quartararo è stato un po' in difficoltà in qualifica per cui potrebbe cambiare qualcosa nella strategia...

"È un po' meno divertente quando sai di non poter lottare per la pole, ma l'energia che ci metto è la stessa. In qualifica non ho mai seguito nessuno, ma domani forse potrei farlo, vedremo"

Potresti fare una strategia con il tuo compagno Morbidelli?

"Sì, naturalmente. Ultimamente sono stato io ad aiutarlo ma se lui domani passerà in Q2 possiamo pensare di fare qualcosa insieme"

Sulle Aprilia, le Ducati e Marc Marquez...

"Aleix è forte qui e anche Vinales. Marquez ho detto ieri che sarebbe stato pronto a lottare per la vittoria, lo penso ancora"

Ultime da MotoGP

Hot now

Caricamento commenti...

Hot now