MotoGP 2022. GP di Aragon. FP2, Jorge Martin primo, Marc Marquez prima Honda

MotoGP 2022. GP di Aragon. FP2, Jorge Martin primo, Marc Marquez prima Honda
Giovanni Zamagni
Jorge Martin chiude al primo posto le libere, con Fabio Quartararo secondo e Johann Zarco terzo. Ottavo Marc Marquez (prima Honda), fuori dai dieci Aleix Espargaro. Italiani: quarto Enea Bastianini, quinto Francesco Bagnaia, decimo Luca Marini, 14esimo Franco Morbidelli, 16esimo Fabio Di Giannantonio, 17esimo Marco Bezzecchi. Confermato Augusto Fernandez in KTM (GAS GAS) nel 2023
16 settembre 2022

Alcaniz - La pista si pulisce, i tempi si abbassano. Alla fine, tutti, più o meno, montano la gomma soffice per l’attacco al tempo, con la Ducati come sempre protagonista: cinque DesmosediciGP nei dieci, con Jorge Martin davanti a tutti.

Lo spagnolo del team Pramac - a proposito: la squadra italiana avrà nel 2023 un nuovo team manager, Gino Borsoi, da anni punti di riferimento della squadra di Jorge Martinez in Moto3 e Moto2 - sfrutta bene la gomma soffice e dopo un po’ di tempo torna davanti a tutti. Non ha il passo dei migliori, ma è comunque messo bene. Sicuramente più costanti Enea Bastianini (quarto) e Francesco Bagnaia (quinto), con Johann Zarco terzo. La Ducati funziona bene su questa pista, non è certo una sorpresa: si può puntare alla vittoria anche qui.

Quartararo, salto in avanti con la soffice

Al secondo posto, Fabio Quartararo, che ha fatto un buon passo in avanti con la gomma soffice nel finale. Il campione del mondo è sicuramente andato meglio rispetto alle FP1, ma non sembra ancora perfettamente centrato: il secondo tempo è comunque sicuramente incoraggiante.

Come era successo in passato, qui va forte anche Alex Rins con la Suzuki, sesto e con una buona costanza, mentre Joan Mir, al rientro dopo l’infortunio è solo 21esimo.

Marquez prima Honda

La prima Honda in classifica è quella di Marc Marquez: per quanto mi riguarda, non è una sorpresa. Certo, fa comunque effetto che un pilota che è fuori da 110 giorni sia già più efficace di Takaaki Nakagami, qui solitamente sempre velocissimo, ma solo 11esimo, di Alex Marquez (che qui fece podio sull’asciutto nel 2020) e di Pol Espargaro, tristemente penultimo.

Marc ha utilizzato il forcellone in alluminio Kalex, prima durante il turno, quindi per il “time attack”, a conferma che va meglio di quello costruito dalla HRC.

Permettetemi una considerazione: accettare di far progettare un componente a un piccolo costruttore è sicuramente segno di una positiva apertura mentale, ma faccio fatica a capire come la Honda non riesca a fare meglio della Kalex.

Aprilia: di nuovo a terra Aleix Espargaro

In Casa Aprilia, bisogna registrare la seconda caduta in due turni di Aleix Espargaro, solo 13esimo: Aleix (protagonista dell’83esimo episodio di #atuttogas, su moto.it a partire da domenica) è molto carico, ma non sembra a postissimo.

Settimo Maverick Vinales, costante nel passo, ma non molto efficace nell’attacco al tempo.

I 10 in Q2

Ecco i 10 piloti al momento in Q2: Martin, Quartararo, Zarco, Bastianini, Bagnaia, Rins, Vinales, M.Marquez, Miller, Marini.

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Hot now

Caricamento commenti...

Hot now