MotoGP 2022. GP d'Australia. Marc Marquez: "Come dice Doohan: posso essere competitivo anche guidando in maniera diversa”

MotoGP 2022. GP d'Australia. Marc Marquez: "Come dice Doohan: posso essere competitivo anche guidando in maniera diversa”
Giovanni Zamagni
Il pilota della Honda svela un consiglio ricevuto dal pilota australiano: “Ci siamo sentiti tante volte prima della quarta operazione, lui ha vissuto una situazione simile alla mia: mi ha fatto capire che posso essere veloce anche cambiando qualcosa nel mio stile”. Sul campionato: “È un GP cruciale per Quartararo”
13 ottobre 2022

Phillip Island Può vincere? Può puntare al podio? Quando si parla di Marc Marquez, le domande sono sempre le stesse. Ma lui per primo, non conosce a priori la risposta.

“È bello tornare su questa pista, una delle mie preferite. Ma qui, se non sei a posto, diventa ancora più difficile che da altre parti”

Come stai fisicamente?

“Dopo la Thailandia ci ho messo tanto tempo a recuperare, ma adesso mi sento decisamente meglio, sono curioso di vedere come andrà in pista. La Honda 2022 è un po’ difficile da capire, c’è un po’ di confusione, perché in alcune condizioni è sicuramente meglio della vecchia, in altre fa più fatica. Le prove serviranno per capire dove siamo e per provare anche qualche componente per il 2023”

Proverai a vincere?

“Non si può dire adesso. È chiaro che se mi sento bene con la moto ci provo, ma in Thailandia sabato sera ero distrutto, sono stato fortunato che è piovuto in gara. Vediamo come va qui: a volte mi sento pronto per spingere, altre semplicemente non ce la faccio”

A Motegi, però, eri stato veloce fino all’ultimo giro.

“Sì e già prima della gara sapevo di poter fare bene, avevo capito che potevo correre in un modo “normale”. Qui è molto importante trovare il ritmo: se ci riesci, non ci sono problemi a fare tanti giri consecutivi, ma se non lo trovi, se fatichi tecnicamente, diventa molto complicato anche fisicamente”

Qui siamo a casa di Mick Doohan, non è un segreto che vi sentiate spesso: che consigli ti ha dato?

“Ci siamo parlati tanto volte sopratutto prima della quarta operazione. Mi ha dato tanti consigli, ma il più importante è che mi ha fatto capire che forse non potrò guidare come prima, ma posso essere comunque competitivo facendolo in un modo differente. Per me sarà molto importante l’inverno, preparare al meglio la stagione 2023”

Chi vedi favorito per il titolo della MotoGP?

“Solitamente chi è davanti in classifica ha sempre un piccolo vantaggio, ma la differenza tra i due è minima. In questo momento, Bagnaia e la Ducati sono più competitivi: credo che questo sia un GP cruciale per Quartararo”

Hai un suggerimento per Guevara, che può conquistare il titolo della Moto3?

“Due giorni fa ci siamo incontrati nello stesso ristorante, gli ho chiesto perché in Thailandia era così nervoso. Gli ho detto di non preoccuparsi di dover vincere il titolo qui a ogni costo, ha eventualmente altre due gare per riuscirci. Deve solo stare tranquillo e godersi il momento”

Caricamento commenti...