GP di Gran Bretagna

MotoGP 2021. GP di Gran Bretagna a Silverstone: spunti, considerazioni, domande dopo il GP

- Quali sono state le chiavi del GP? Marquez andava sanzionato? Bagnaia ha incolpato la Michelin: ha ragione? Quali sono i 3 motivi per ricordare la corsa e quali le 3 frasi del weekend?
MotoGP 2021. GP di Gran Bretagna a Silverstone: spunti, considerazioni, domande dopo il GP

Spunti, domande e considerazioni dopo il GP di Gran Bretagna.

Quali sono state le chiavi del GP?

  1. La superiorità di Quartararo. Schiacciante, come si era già visto anche in prova. Nessuno aveva la possibilità di batterlo;
  2. La determinazione di Aleix Espargaro. Nel finale, Miller era più veloce, ma Aleix era disposto a tutto pur di conquistare il primo podio dell’Aprilia in MotoGP;
  3. La calma di Rins. Questa volta, il pilota della Suzuki non si è fatto prendere dalla frenesia, è rimasto calmo e ha sfruttato al meglio il potenziale suo e della moto;
  4. L’incidente al via Marquez/Martin. Erano due possibili protagonisti per il passo tenuto in prova, sono finiti fuori dopo otto curve;
  5. Le gomme di Mir e Bagnaia. I problemi che hanno avuto, al di là del fatto se sia una questione di messa a punto o di gomma difettosa, sono stati determinanti per l’esito del GP.

Giri veloci in gara (tra parentesi il giro in cui è stato realizzato).

Quartararo 2’00”098 (6); Miller 2’00”442 (10); Rins 2’00”502 (4); A.Espargaro 2’00”579 (5); P.Espargaro 2’00”600 (10) Mir 2’00”647 (3); Nakagami 2’00”703 (8); Zarco 2’00”708 (9); A. Marquez 2’00”760 (8); Binder 2’00”776 (9).

Marquez andava sanzionato per il contatto con Martin?

No, anche se rimane il dubbio di una sorta di “fallo di reazione” per la sportellata subita alla curva precedente. Ma questo non è dimostrabile, quindi no, secondo me non andava sanzionato. Il contatto, però, doveva essere messo “under investigation” dalla “Race Direction”, perché quando due piloti cadono dopo un contatto è chiaro che è successo qualcosa da analizzare. Questo non vuol dire che si debba per forza arrivare a una sanzione, ma un contatto del genere deve essere valutato e poi va spiegato perché si è deciso di non intervenire (o, viceversa, spiegare il motivo dell’eventuale punizione).

Bagnaia ha chiaramente incolpato la Michelin per le sue prestazioni negative: ha ragione?

E’ sempre difficile rispondere in questi casi, solo Michelin e Ducati, in base all’analisi dei dati, possono dare una risposta certa. Che, probabilmente, non daranno mai… Lascia però perplessi il cambio gomma anteriore - da media a soffice - fatta all’ultimo momento da Bagnaia sulla griglia di partenza: lo storico degli ultimi anni con la Michelin ci insegna che spesso, quando si cambia pneumatico, bisogna intervenire anche sull’assetto della moto.

Perché Pol Espargaro ha usato la soffice posteriore?

Risponde Espargaro: “Solo noi piloti Honda usiamo la soffice al posteriore: siamo obbligati a farlo per avere aderenza e questo mostra chiaramente la situazione nella quale ci troviamo. Con la media ci mancava grip, è il nostro punto debole”. Anche Nakagami ha montato la soffice al posteriore, mentre i due fratelli Marquez avevano la media.

Bastianini sembrava avere un buon passo in prova, invece ha chiuso solo 12esimo: è cambiato qualcosa?

Enea ha ammesso di essere stato condizionato fisicamente dalle due cadute di ieri. Inoltre, negli ultimi giri è stato rallentato da un non specificato problema tecnico alla moto.

Confronto tra compagni di squadra (tra parentesi in qualifica)

Bagnaia/Miller 8/4 (5/7); Mir/Rins 8/2 (3/8); Marquez/P.Espargaro 6/3 (6/4); Binder/Oliveira 6/6 (5/7); Zarco/Martin 6/2 (4/4).

Confronto 2021/2020 dopo dodici gare

Quartararo 206/123 (+83); Mir 141/137 (+4); Zarco 137/53 (+79); Bagnaia 136/42 (+92); Miller 118/82 (+36); Binder 108/67 (+41); Vinales 95/118 (-23); Oliveira 85/79 (+6); A.Espargaro 83/27 (+56); Rins 64/105 (-41); Petrucci 36/71 (-35); Rossi 28/58 (-30).

Tre motivi per ricordare il GP

  1. Il podio dell’Aprilia;
  2. Il podio tutto italiano in Moto3
  3. La pole di Pol Espargaro

Tre frasi del GP

  1. Marquez: “Psicologicamente è dura accettare non riuscire a fare più quello che prima ti veniva facilmente”;
  2. Quartararo: “Dicevano che avrei sentito la pressione…”
  3. Martin: “Quando ho visto che Bagnaia montava la soffice anteriore, ho pensato che avrei avuto un avversario in meno”

Io l’avevo detto

Giovanni Zamagni (pre gara a Sky): “Questa volta i piloti Suzuki non hanno il passo per recuperare. E non credo proprio che l’Aprilia andrà sul podio”. GP Gran Bretagna: 1. Quartararo 2. Rins 3. Aleix Espargaro.

 

- Massimo Rivola: “Non vedo l’ora della prossima gara”

- Francesco Bagnaia: "Mi girano un bel po’"

- Valentino Rossi: “Non sappiamo che pesci prendere”

- Marc Marquez: "Colpa mia, ho chiesto scusa a Martin"

- Aleix Espargaro: "Oggi il podio era mio al 100%"

- Fabio Quartararo: "Penso a divertirmi, non al campionato"

- Alex Rins: "Ho dimostrato che ce la possiamo fare"

 

Segui il commento delle gare di Silverstone con Zam e Livio Suppo IN DIRETTA OGGI ALLE 20:45

Rivivi il GP di Gran Bretagna 2021 sul nostro LIVE

Rivedi il commento delle qualifiche di Silverstone con Zam e Manuel Pecino

Rivedi il commento delle libere di Silverstone con Zam e Paolo Ciabatti, Sporting Director di Ducati Corse

"Troppi fuori di testa nelle gare di moto?", l'editoriale di Nico Cereghini

  • Valentino Masini, Cesena (FC)

    Penso che i gommisti i giochini li abbiano sempre fatti, quando vi erano più fornitori se c'era da favorire qualcuno (anche il contrario) per avere un loro tornaconto non credo che si siano mai tirati indietro e non credo nemmeno che si possa considerare molo grave.
    Ora esiste un fornitore unico e questi tipi di giochini non avrebbero ragione di essere e se ci fossero sarebbe molto grave, sopratutto perchè lo scopo non sarebbe prevalere ma pilotare, inoltre la responsabilità non potrebbe essere solo del gommista ma soratutto dell'organizzatore.
    L'intento sarebbe rendere più interessante la competizione, fare in modo che succeda l'inimmaginabile, spettacolo insomma.
    Nessuno credo possa affermare prova alla mano che ciò stia succedendo, infatti stanno tutti zitti perchè passare dalla parte del torto è un attimo, al massimo possono, anzi potrebbero dire che la colpa di una mancata prestazione sia della gomma ma nemmeno questo dicono apertamente.
    Al momento si può solo parlare di indizi, dubbi ma nessuna prova concreta, la sensazione di molti è che si sia comunque passato il limite.

    Valentino Masini
  • allemo73, Milano (MI)

    Ciao Giovanni, certo dire che Marquez andasse sanzionato, come dici tu, non è tecnicamente corretto. Andava messo sotto osservazione. Ok, giusto...

    Ti faccio una domanda che credo sia anche nella testa di tanta gente: perché Marquez regolarmente è coinvolto in incidenti e non è MAI oggetto di investigazione o di sanzioni?!?! é una sensazione mia o stiamo parlando di un pilota sicuramente "aggressivo" ma probabilmente un po' troppo tutelato da Dorna?!?!

    Dal mio umile punto di vista sta diventando anche pericoloso!
Inserisci il tuo commento