MotoGP 2021. GP di Gran Bretagna a Silverstone. Aleix Espargaro: "Oggi il podio era mio al 100%"

MotoGP 2021. GP di Gran Bretagna a Silverstone. Aleix Espargaro: Oggi il podio era mio al 100%
Moto.it
  • di Moto.it
Il pilota dell'Aprilia commenta il terzo posto, primo podio della Casa di Noale: "Bello conquistare un podio vero sull’asciutto, senza cadute. Da quando è arrivato Massimo Rivola l’Aprilia è cresciuta. Non ho mai detto di essere uno dei tre piloti più forti della MotoGP, ma solo che mi sento in forma e a livello dei primi tre"
  • di Moto.it
29 agosto 2021

Primo podio in MotoGP per l'Aprilia grazie alla grande prestazione di Aleix Espargaro terzo nel GP di Gran Bretagna. Il pilota della Casa di Noale dichiara: "Era importante finire sul podio quest’anno, ci siamo stati vicini in gare precedenti, ci ha dato motivazione per ridurre il gap".

"Sono caduto tante volte in passato - aggiunge Aleix - adesso siamo in una direzione migliore. Bello conquistare un podio vero sull’asciutto, senza cadute.

Da quando è arrivato Massimo Rivola l’Aprilia è cresciuta, il futuro sembra positivo per noi, arriva Vinales. Avevo tante pressioni, tutti mi chiedevano quando sarebbe arrivato il podio.

E’ chiaro che Aragon mi piace, siamo in una buona forma, la moto lavora bene. E’ chiaro che bisogna pensare di lottare per il podio ancora, anzi voglio di più…

Vinales? E' chiaro che non è bello come ha finito con la Yamaha, ma adesso si apre questa opportunità. Non siamo ancora a livello di Yamaha, ma oggi abbiamo dimostrato che siamo sulla strada giusta.

Non è tanto il vantaggio di punti che ha Fabio, è che lui sta guidando meglio di tutti, in questo momento è il più veloce, ecco perché penso che per lui sia facile vincere il titolo, nessuno lo può battere.

Il livello dei piloti della MotoGP adesso è il più alto mai visto. C’è un continuo sviluppo delle moto, adesso tutte le Case sono competitive, è incredibile.

I primi giri sono stati belli, la moto lavorava bene anche con il pieno. Avevo un passo migliore di Pol, lo volevo attaccare, ma ho avuto un piccolo problema, ho perso un po’, poi ho recuperato, sono riuscito a passarlo, ma Fabio era troppo lontano.

Con Miller ho lasciato aperto la porta, ma sono stato molto attento tutta la gara a conservare la gomma posteriore e ho potuto attaccarlo. Oggi il podio era mio al 100%, non l’avrei perso…

Non ho mai detto di essere uno dei tre piloti più forti della MotoGP, ma solo che mi sento in forma e a livello dei primi tre.

Quando ho visto Fabio montare la soffice anteriore, mi è venuto un dubbio, ma sono stato sul sicuro e ho tenuto la media. Ormai siamo competitivi ovunque, senza i due problemi tecnici che ci hanno fermato in due GP, saremmo molto più avanti in campionato. E’ chiaro che non penso di lottare per il podio in tutti i GP, ma siamo vicini, possiamo fare podio anche nella prossima gara.

Non ho mai cercato di adattare la moto a me, ho solo cercato di fare una moto competitiva, ho cercato di adattarmi alla moto, sfruttare i punti forti e cercare di ridurre i punti deboli. Sono arrivati molti nuovi ingegneri, sono stati fatti investimenti, la 2021 è molto stabile, è cambiata la posizione del motore, i risultati sono la conseguenza di tanti fattori".

Argomenti