GP di Valencia

MotoGP 2019. Fabio Quartararò in pole a Valencia

- Sesta pole position per il 'rookie' della Yamaha, 32 millesimi più veloce di Márquez e 108 di Miller. Quinto Morbidelli, sesto Dovizioso, decimo Petrucci, 12° Rossi, 14° Pirro, 20° Iannone, purtroppo fuori dal GP Bagnaia dopo la caduta in FP3. Intanto, sembra sempre più probabile che sarà Alex Márquez a sostituire Lorenzo sulla Honda-HRC

VALENCIA - Finalmente un po’ di caldo a Valencia, finalmente si può girare forte. Anzi, Fabio Quartararo va fortissimo, unico pilota a scendere sotto l’1’30”: l’1’29”978 gli vale la sesta pole position stagionale.

"Questo per me è stato sempre un circuito difficile, ieri non ero soddisfatto con il mio passo, ma oggi siamo migliorati molto nelle FP4. La qualifica è il mio punto forte e l’ho sfruttato: domani bisognerà provare a stare davanti", ha detto il francese ai microfoni di SKY.

Fabio è impressionante nella sua facilità di guida: sembra che non spinga, invece ottiene tempi stratosferici senza toccare praticamente nulla sulla sua moto. A vedere il cronologico, non è lui il favorito, ma scattando bene dalla pole se la può giocare.

Marquez/Vinales da riferimento sul passo

Il punto di riferimento sul passo sono Marc Marquez, ottimo secondo ("Sono contento, sono più vicino di quanto mi aspettassi. Quartararo è incredibile nel giro secco, fa qualcosa di diverso, ma siamo lì", ha detto Marc a caldo) e Maverick Vinales, quarto a 2 decimi dal francese.

Maverick non è stato esplosivo come al solito nel giro secco, forse troppo aggressivo nella guida, ma il suo passo è assolutamente velocissimo: se non perderà troppo al via, potrebbe essere il pilota da battere. In ogni caso, la vittoria sembra che se la debbano giocare Quartararo, Marquez e Vinales.

Bene Ducati

Ancora una volta, il miglior pilota Ducati è Jack Miller, ottimo terzo ("Ho un buon passo, spero di poter fare una buona gara", dice il pilota del team Pramac), ma è positivo anche il sesto posto di Andrea Dovizioso, con Franco Morbidelli quinto a completare la seconda fila. "Sarei contento di centrare la seconda fila", aveva detto ieri Andrea e l’obiettivo è stato raggiunto.

Qui la Ducati fatica, ci mette più tempo degli altri a uscire da centro curva (lo si vede bene da bordo pista in un paio curve, in particolare alla 10) e le difficoltà di Michele Pirro, 14esimo, mentre solitamente era sempre in Q2, confermano che la GP19 non è più competitiva come lo è stata in passato. Ma si può fare una buona gara, anche puntare al podio. Ma, come aveva detto sempre Dovizioso ieri, la "situazione è così equilibrata, che si può fare terzo come 13esimo...".

Rossi indietro

Dopo essere entrato bene direttamente in Q2 con il quarto tempo, Valentino Rossi ha effettuato FP4 solo in funzione della gara, girando da inizio a fine turno senza praticamente mai fermarsi ai box: una novità per Valentino. Il suo passo è più che discreto, ma in qualifica gli è mancata esplosività, chiudendo le Q2 con un opaco 12esimo posto. Peccato, potrebbe fare bene, ma scattare dalla quarta fila rende tutto più complicato.

Attenzione alle Suzuki, con Joan Mir ottimo settimo e Alex Rins ottavo, passato dalla Q1: possono puntare al podio.

Alex Marquez con Marc

Solo 13esimo Johann Zarco, forse distratto dalle 'voci' sul futuro: difficilmente nel 2020 salirà sulla Honda lasciata libera da Jorge Lorenzo (16esimo in classifica), sulla quale dovrebbe salire Alex Marquez, con Zarco dirottato sulla Ducati del team Avintia al posto di Karel Abraham.

La conferma dovrebbe arrivare domani o, al più tardi, lunedì.

Guarda gli Orari TV del GP di Valencia
Tutti i segreti del Circuito Ricardo Tormo

Leggi le statistiche del GP di Valencia
Tutte le notizie in diretta nel nostro LIVE

 

La classifica delle qualifiche

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 315.4 1'29.978  
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 324.3 1'30.010 0.032 / 0.032
3 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 324.3 1'30.086 0.108 / 0.076
4 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 315.4 1'30.178 0.200 / 0.092
5 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 315.4 1'30.449 0.471 / 0.271
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 324.3 1'30.511 0.533 / 0.062
7 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 318.3 1'30.573 0.595 / 0.062
8 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 319.8 1'30.595 0.617 / 0.022
9 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 322.8 1'30.726 0.748 / 0.131
10 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 324.3 1'30.771 0.793 / 0.045
11 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 319.8 1'30.908 0.930 / 0.137
12 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 318.3 1'30.954 0.976 / 0.046
13 5 Johann ZARCO FRA LCR Honda IDEMITSU Honda 318.3 1'30.826 0.288 / 0.283
14 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 325.8 1'30.949 0.411 / 0.123
15 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 318.3 1'30.972 0.434 / 0.023
16 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 319.8 1'31.295 0.757 / 0.323
17 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 321.3 1'31.383 0.845 / 0.088
18 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 322.8 1'31.507 0.969 / 0.124
19 27 Iker LECUONA SPA Red Bull KTM Tech 3 KTM 315.4 1'31.658 1.120 / 0.151
20 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 313.9 1'31.714 1.176 / 0.056
21 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 318.3 1'31.815 1.277 / 0.101
22 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 321.3 1'31.839 1.301 / 0.024
  • quagliodromo, Telgate (BG)

    Scandaloso Vinales che aspetta Quartararo per uscire dal box all'ultimo tentativo e prendergli la scia. Strano che nessuno qui se ne sia accorto. Altre volte siete più attenti a queste situazioni...
  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    Vedere la Yamaha girare sembra che sia su dei binari .... moto incredibile che tutti o quasi portano al limite.

    La M1 è un' opera d'arte.
Inserisci il tuo commento