GP di Valencia

MotoGP. Valencia 2019, i temi del GP

- Viñales e Rins in lotta per il 3° posto in campionato. Zarco deve far bene in ottica 2020 e Dalla Porta, se vincerà, entrerà nel record
MotoGP. Valencia 2019, i temi del GP

Si arriva a Valencia con tutti e tre i titoli già assegnati, ma non mancano comunque gli spunti interessanti per un GP che attira migliaia di appassionati. E da martedì prossimo, inizierà ufficialmente il 2020, con due giorni di test che Moto.it seguirà come sempre in diretta con il contributo esclusivo dell’ingegnere Giulio Bernardelle. Ecco quali possono essere i temi dell’ultimo GP stagionale.

VIÑALES/RINS PER IL TERZO POSTO
Con Marc Marquez campione del mondo e Andrea Dovizioso vice campione, c’è ancora da assegnare il terzo posto, con Maverick Viñales che ha sette punti di vantaggio su Alex Rins. Entrambi hanno vinto due GP, ma Viñales è salito complessivamente sette volte sul podio, Rins “solo” tre: il pilota della Yamaha è nettamente favorito.

DUCATI/HRC PER IL TITOLO A SQUADRE
Interessante anche la sfida per il titolo a squadre: il team Ducati ha due punti di vantaggio su quello HRC. Ricordo che al titolo a squadre contribuiscono i risultati conquistati da entrambi i piloti ufficiali: sarnnoà fondamentali i risultati di Petrucci e di Lorenzo.

PETRUCCI/QUARTARARO/ROSSI PER IL QUINTO POSTO
Danilo Petrucci 176 punti; Fabio Quartararo 172; Valentino Rossi 166: Valencia deve assegnare anche il quinto posto, importante soprattutto per Petrucci (era il suo obiettivo minimo a inizio stagione) e per Rossi (per una questione di prestigio). Ma considerato quanto accaduto nelle ultime gare, il favorito al quinto posto sembrerebbe Quartararo.

QUARTARARO/MILLER PER IL TITOLO “INDIPENDENTE”.
Dopo aver conquistato il titolo di “Rookie of the year”, debuttante dell’anno, Fabio Quartararo ha anche la possibilità di ottenere il titolo di miglior pilota di un team satellite. Ha un vantaggio cospicuo da difendere: +23 punti su Jack Miller.

LORENZO PER LA FIDUCIA
A Valencia Jorge Lorenzo è sempre andato fortissimo, conquistando successi da dominatore. Dopo tante gare difficilissimi, l’ultimo GP potrebbe essere quello giusto per Jorge per trovare un po’ di fiducia con una moto che proprio non riesce a guidare: arrivare nei dieci potrebbe essere molto importante.

ZARCO PER IL FUTURO
Johann Zarco ripete e conferma che a Valencia finirà il suo lavoro con la Honda, ma il pilota francese non nasconde nemmeno di sperare in un accordo per il 2020, nel caso si arrivasse a una rottura tra la HRC e Lorenzo (poco probabile, per la verità, stando alle dichiarazioni delle due parti in causa). Sicuramente, Johann farà di tutto per essere protagonista: considerando quanto ha fatto in Malesia, può davvero essere competitivo.

DALLA PORTA PER IL LIBRO DEI PRIMATI
Lorenzo Dalla Porta, campione del mondo Moto3, ha vinto le ultime tre gare: se riuscisse a salire sul gradino più alto del podio anche a Valencia, diventerebbe il primo pilota della storia della Moto3 ad aver conquistato quattro successi consecutivi.

  • pt76, Mercato Saraceno (FC)

    A rileggerlo adesso il punto su Zarco...

    ...nel caso si arrivasse a una rottura tra la HRC e Lorenzo (poco probabile, per la verità, stando alle dichiarazioni delle due parti in causa).
Inserisci il tuo commento