GP del Regno Unito

Moto2 e Moto3 a Silverstone, vittorie per Augusto Fernandez e Marcos Ramirez

- In Moto2 Marquez cade e lo spagnolo ne approfitta battendo nel finale Navarro. In Moto3 gli italiani Dalla Porta e Arbolino vengono beffati dallo spagnolo della Leopard Racing
Moto2 e Moto3 a Silverstone, vittorie per Augusto Fernandez e Marcos Ramirez

SILVERSTONE - Nelle categorie minori del GP del Regno Unito 2019 è doppietta spagnola, nel segno della desinenza 'ez': Augusto Fernandez e Marcos Ramirez vincono rispettivamente la Moto2 e la Moto3, dopo gare appassionanti fino all'ultimo giro.

La giornata inglese è stata chiusa in modo insolito dalla classe mezzana. La corsa della Moto2 pareva decidersi al 5° giro, quando il leader della gara, e del campionato, Alex Marquez è caduto.

Lo spagnolo ha commesso un errore, ammesso a fine gara, mentre stava controllando gli attacchi del connazionale Jorge Navarro.

A quel punto lo spagnolo della Speed Up sembrava aver di fronte a sè 13 giri da condurre in solitaria. E invece, a meno 6, è stato ripreso dalla coppia Brad Binder e Augusto Fernandez. Quest'ultimo ha ingaggiato una bella lotta con Navarro. All'ultimo giro in pieno Wellington Straight si è rischiato persino il contatto, con i due piloti in scia uno negli scarichi dell'altro. Alla fine Fernandez ha sopravanzato il rivale con poco meno di mezzo secondo di vantaggio. Terzo Binder, a mezzo secondo pieno, e subito dietro Remy Gardner.

Nel Mondiale guida sempre Marquez con 181 punti. Secondi a parimerito ci sono ben tre piloti: Fernandez, Thomas Luthi e Navarro, tutti a quota 146. Quinto è Binder con 125 punti, davanti al primo degli italiani Lorenzo Baldassarri, a 124.

 

In Moto3, Tony Arbolino è un fulmine alla partenza e svolta primo con qualche decimo di vantaggio. Lorenzo Dalla Porta, però, in un paio di giri torna negli scarichi del pilota di Garbagnate Milanese. Alle spalle della coppia italiana 11 piloti, di cui il più agguerrito è il pilota di casa, John McPhee.

Nel gruppetto degli inseguitori finiscono a terra Aron Canet e Albert Arenas. Un brutto colpo per il primo, pilota del team di Max Biaggi, secondo nel Mondiale.

C'è anche il ritiro di Romano Fenati, che però navigava nelle retrovie. Enea Bastianini non è nemmeno partito, ancora dolorante dopo l'incidente con Luca Marini in Austria.

Per gli italiani non sembra essere giornata. Nel finale Arbolino e Dalla Porta vengono sorpresi dallo spagnolo compagno di squadra di Lorenzo, Marcos Ramirez. Il pilota della Leopard Racing beffa i due 'azzurri', i quali sembrano averne di più, ma 'bisticciano' alla esse dell'ultimo giro, permettendo a Ramirez di percorrere gli ultimi metri in tranquillità. Secondo chiude Arbolino, terzo Dalla Porta.

La rimonta di Canet si ferma invece al 13° posto. Dalla Porta quindi allunga in campionato. Il pilota di Prato è ora leader con 171 punti, mentre Canet è a 157. Terzo Arbolino, in ascesa, a quota 133. Niccolò Antonelli quarto con 118 punti si trova davanti al vincitore di Silverstone Ramirez, che sale a 114.

Prossimo appuntamento a Misano Adriatico, per l'atteso GP di San Marino e della Riviera di Rimini (13-15 settembre).

Moto2 - La classifica della gara

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 40 Augusto FERNANDEZ SPA FLEXBOX HP 40 Kalex 169.0 37'41.833
2 20 9 Jorge NAVARRO SPA Campetella Speed Up Speed Up 168.9 +0.489
3 16 41 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Ajo KTM 168.9 +0.571
4 13 87 Remy GARDNER AUS ONEXOX TKKR SAG Team Kalex 168.9 +0.738
5 11 45 Tetsuta NAGASHIMA JPN ONEXOX TKKR SAG Team Kalex 168.7 +3.276
6 10 21 Fabio DI GIANNANTONIO ITA Campetella Speed Up Speed Up 168.3 +9.065
7 9 7 Lorenzo BALDASSARRI ITA FLEXBOX HP 40 Kalex 168.3 +9.108
8 8 12 Thomas LUTHI SWI Dynavolt Intact GP Kalex 168.3 +9.355
9 7 10 Luca MARINI ITA SKY Racing Team VR46 Kalex 168.0 +13.119
10 6 97 Xavi VIERGE SPA EG 0,0 Marc VDS Kalex 168.0 +13.753
11 5 27 Iker LECUONA SPA American Racing KTM KTM 167.8 +16.326
12 4 88 Jorge MARTIN SPA Red Bull KTM Ajo KTM 167.8 +16.382
13 3 54 Mattia PASINI ITA Tasca Racing Scuderia Moto2 Kalex 167.7 +16.829
14 2 23 Marcel SCHROTTER GER Dynavolt Intact GP Kalex 167.7 +17.843
15 1 5 Andrea LOCATELLI ITA Italtrans Racing Team Kalex 167.5 +19.836
16   35 Somkiat CHANTRA THA IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 167.4 +20.920
17   62 Stefano MANZI ITA MV Agusta Temporary Forward MV Agusta 167.4 +21.159
18   77 Dominique AEGERTER SWI MV Agusta Temporary Forward MV Agusta 167.3 +22.746
19   72 Marco BEZZECCHI ITA Red Bull KTM Tech 3 KTM 167.3 +23.366
20   11 Nicolo BULEGA ITA SKY Racing Team VR46 Kalex 167.2 +23.707
21   64 Bo BENDSNEYDER NED NTS RW Racing GP NTS 167.2 +23.906
22   16 Joe ROBERTS USA American Racing KTM KTM 166.8 +28.918
23   96 Jake DIXON GBR Sama Qatar Angel Nieto Team KTM 166.7 +31.491
24   65 Philipp OETTL GER Red Bull KTM Tech 3 KTM 166.0 +40.541
25   4 Steven ODENDAAL RSA NTS RW Racing GP NTS 165.5 +47.477
26   3 Lukas TULOVIC GER Kiefer Racing KTM 165.1 +53.613
27   18 Xavi CARDELUS AND Sama Qatar Angel Nieto Team KTM 164.8 +57.669
28   19 Teppei NAGOE JPN IDEMITSU Honda Team Asia Kalex 164.6 +59.780
Non classificato
    22 Sam LOWES GBR Federal Oil Gresini Moto2 Kalex 167.8 1 Lap
    38 Bradley SMITH GBR Petronas Sprinta Racing Kalex 166.0 10 Laps
    73 Alex MARQUEZ SPA EG 0,0 Marc VDS Kalex 168.7 13 Laps

 

Moto3 - La classifica della gara

Pos. Points Num. Rider Nation Team Bike Km/h Time/Gap
1 25 42 Marcos RAMIREZ SPA Leopard Racing Honda 159.0 37'50.443
2 20 14 Tony ARBOLINO ITA VNE Snipers Honda 159.0 +0.240
3 16 48 Lorenzo DALLA PORTA ITA Leopard Racing Honda 159.0 +0.374
4 13 23 Niccolò ANTONELLI ITA SIC58 Squadra Corse Honda 159.0 +0.425
5 11 24 Tatsuki SUZUKI JPN SIC58 Squadra Corse Honda 159.0 +0.495
6 10 71 Ayumu SASAKI JPN Petronas Sprinta Racing Honda 158.9 +0.816
7 9 17 John MCPHEE GBR Petronas Sprinta Racing Honda 158.9 +1.045
8 8 7 Dennis FOGGIA ITA SKY Racing Team VR46 KTM 158.9 +1.210
9 7 13 Celestino VIETTI ITA SKY Racing Team VR46 KTM 158.9 +1.235
10 6 79 Ai OGURA JPN Honda Team Asia Honda 158.9 +1.300
11 5 5 Jaume MASIA SPA Bester Capital Dubai KTM 158.9 +1.921
12 4 40 Darryn BINDER RSA CIP Green Power KTM 158.5 +7.341
13 3 44 Aron CANET SPA Sterilgarda Max Racing Team KTM 158.1 +12.318
14 2 52 Jeremy ALCOBA SPA Kömmerling Gresini Moto3 Honda 158.1 +12.620
15 1 21 Alonso LOPEZ SPA Estrella Galicia 0,0 Honda 158.1 +12.861
16   84 Jakub KORNFEIL CZE Redox PruestelGP KTM 158.1 +13.034
17   16 Andrea MIGNO ITA Bester Capital Dubai KTM 158.1 +13.114
18   25 Raul FERNANDEZ SPA Sama Qatar Angel Nieto Team KTM 158.0 +13.531
19   11 Sergio GARCIA SPA Estrella Galicia 0,0 Honda 158.0 +13.752
20   27 Kaito TOBA JPN Honda Team Asia Honda 158.0 +13.934
21   12 Filip SALAC CZE Redox PruestelGP KTM 158.0 +14.028
22   82 Stefano NEPA ITA Reale Avintia Arizona 77 KTM 158.0 +14.086
23   76 Makar YURCHENKO KAZ BOE Skull Rider Mugen Race KTM 158.1 +14.362
24   61 Can ONCU TUR Red Bull KTM Ajo KTM 157.1 +27.836
25   69 Tom BOOTH-AMOS GBR CIP Green Power KTM 156.9 +30.556
26   22 Kazuki MASAKI JPN BOE Skull Rider Mugen Race KTM 156.9 +30.706
27   54 Riccardo ROSSI ITA Kömmerling Gresini Moto3 Honda 156.9 +30.746
28   73 Maximilian KOFLER AUT Sama Qatar Angel Nieto Team KTM 155.3 +53.880
29   96 Brandon PAASCH USA FPW Racing KTM 154.6 +1'03.928
Non classificato
    55 Romano FENATI ITA VNE Snipers Honda 158.9 8 Laps
    75 Albert ARENAS SPA Sama Qatar Angel Nieto Team KTM 129.6 13 Laps
  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Canet (il predestinato alla vitoria finale?) ieri è stato messo fuori gioco, i suoi avversari diretti ne hanno approfittato.
    In un primo momento ho pensato che Dalla Porta non si sarebbe fatto scappare l'occasione, la sua moto era velocissima, poi ho visto Ramirez che veniva su come un indemoniato e…….
    Nella Moto2 di quest'anno bisogna dire le cose come stanno: il livello dei piloti non è eccelso. Marquez è uno dei più rodati e stava capitalizzando poi il patatrac.
    Mi dispiace moltissimo per l'incidente che ha dovuto subire Bastianini la volta scorsa.
    Stava prendendoci la mano e penso che a Silverstone ci avrebbe fatto divertire.
    Sarà una bella lotta fino alla fine, almeno si vedono delle "belle gare".

    Valentino Masini
  • kevin666, Stazzano (AL)

    Binder è stato esaltante che numeri, è tornato a guidare come faceva nella classe inferiore, però è molto strano il rimescolarsi continuo in queste classi.
    Marquez è in testa perché è ulteriormente migliorato o perché gli avversari sono "scarsi"....?
Inserisci il tuo commento