Video MotoGP

C'erano Rins, Viñales e Márquez...

- Una GoPro, l'auto dell'organizzazione e un Gran Premio tiratissimo. Il tutto per scoprire che anche i piloti del Mondiale sono smanettoni come noi

Metti tre piloti appena scesi dal podio di una gara della MotoGP tirata come può essere stato il GP di Gran Bretagna 2019, un'auto dell'organizzazione sulla quale trovano posto tutti e tre sul sedile posteriore, e una GoPro - title sponsor del GP - e ne sentirete delle belle.

Non aspettatevi chissà quali retroscena (tutto quello che sappiamo lo trovate nel DopoGP con Nico, Zam e il nostro Ing.) ma è davvero bello e divertente assistere al commento della gara fatto da Rins e Viñales, che ripercorrono il GP quasi giro dopo giro. Dal panico seguito all'incidente della prima tornata fra Quartararo e Dovizioso, fino alle incertezze sulle gomme e alle cose che l'uno ha visto fare all'altro in pista.

Se non li vedessimo in faccia potremmo pensare che invece di due piloti della MotoGP si tratti di due smanettoni qualunque dopo un turno di prove libere, tali e tanti sono il divertimento e la nonchalance con cui chiacchierano fra di loro, scherzando e ridendo. Certo, l'essere appena scesi da un podio iridato fa miracoli per il morale, fatto sta che siamo sicuramente lontani anni luce dallo stereotipo dei piloti robotizzati e privi di qualunque passione che qualcuno vorrebbe trasmetterci per i campioni della massima categoria.

Guardatevi tutto il video - vi assicuriamo che non potrete non lasciarvi contagiare dal buonumore dei due - e rivivete pure attraverso le loro parole il GP di Gran Bretagna. Se poi volete spingervi in un po' di dietrologia, potete provare a indovinare come mai Marc Márquez non partecipi per nulla alla chiacchierata: forse le sue tensioni con Rins non sono affatto un'invenzione, forse c'è un po' di superiorità nel suo blasone. O forse, quando ha detto di non essere per nulla arrabbiato per la sconfitta maturata all'ultima curva, visto il vantaggio che si ritrova, gli si è allungato un po' il naso...

  • Marci 1952, Milano (MI)

    I SEGNALI NASCOSTI: Il linguaggio del corpo: Toccarsi il naso
    https://segnalinascosti.blogspot.com/2010/02/toccarsi-il-naso.html

    Toccarsi il naso o le zone limitrofe è segno di fastidio. Lo possiamo osservare quando la persona prova disprezzo, rifiuto per quello che vede o sente (in questo ...
    Autore: Jose Luis Garcia Perez
  • Lucone680, Trento (TN)

    nuove scoperte scientifiche di assoluta rilevanza: anche i marziani si scaccolano il naso e anche a loro rode il culo ..... : )
Inserisci il tuo commento