GP degli Stati Uniti

SBK 2019. Jonathan Rea vince la Superpole di Laguna Seca

- Ventesima Superpole in carriera per il britannico della Kawasaki, che precede Davies di soli 9 millesimi. Terzo Bautista davanti a Sykes, Haslam e a un sorprendete Torres. Quinta e sesta fila per Rinaldi e Melandri
SBK 2019. Jonathan Rea vince la Superpole di Laguna Seca

Jonathan Rea si aggiudica la sua ventesima Superpole in carriera, la quarta di quest’anno, precedendo di soli 9 millesimi un redivivo Chaz Davies. Il gallese della Ducati conferma gli ottimi risultati ottenuti nelle prove libere, chiuse alle spalle del campione del mondo. Davies si candida come uno dei due più pericolosi avversari per Johnny.

L’altro è senza dubbio Alvaro Bautista che, pur essendo anni che non correva sulla pista del cavatappi, è sempre stato nelle zone alte della classifica e ha chiuso questa Superpole a meno di due decimi da Rea.

La terza fila verrà aperta da Tom Sykes, che non smentisce le sue grandi capacità nel giro veloce. Il pilota della BMW precede l’altra Ninja ufficiale, quella di Leon Haslam, e quella privata di un velocissimo Jordi Torres, che era andato forte in California solo nel 2015 con l’Aprilia (quarto e quinto).

Toprak Razgatlioglu era stato tra i più veloci con la gomma da gara, ma come speso gli capita ha poi ha fatto fatica con la gomma da qualifica. Il pilota del Turkish Puccetti Racing chiude settimo e aprirà la terza fila dalla quale prenderanno il via anche Alex Lowes e Loris Baz. Il francese era caduto nel giro di ingresso della Superpole, causando l’interruzione della sessione con la bandiera rossa in quanto la sua R1 aveva danneggiato un airfence. I suoi meccanici sono riusciti a rimettere in sesto la sua moto a tempo di record e Baz ha potuto percorrere alcuni giri con le gomme da tempo.

Eugene Laverty non è ancora al 100% e proprio per questo il suo decimo posto si può considerare un buon risultato. Assieme al nordirlandese partiranno dalla quarta fila, l’altro convalescente Markus Reiterberger e Tati Mercado.

Quinta fila per Sandro Cortese e Michael Ruben Rinaldi, entrambi al debutto sulla pista di Laguna Seca, e per Michael Van der Mark, caduto subito dopo aver montato la gomma morbida. Sesta e ultima fila per gli altri due italiani, Marco Melandri e Alessandro Delbianco.

Alle 23, ora italiana, il via a Gara1, dove si potrebbe finalmente assistere a una sfida ravvicinata tra Rea, Davies e Bautista.

 

La Classifica Ufficiale della Superpole di Laguna Seca

  • quagliodromo, Telgate (BG)

    Aveva ragione chi si lamentava che vinceva sempre Bautista a inizio campionato. Ora che vince sempre Rea è più bello.
    Ovviamente è ironico... Bisogna ammettere che sta venendo fuori il più bel campionato degli ultimi anni ;-)
  • Marci 1952, Milano (MI)

    E anche quest'anno, la Ducaudi il mondiale lo vincerà l'anno prossimo.
Inserisci il tuo commento