MX2, il Team ufficiale KTM in Belgio senza piloti?

MX2, il Team ufficiale KTM in Belgio senza piloti?
Moto.it
  • di Moto.it
Con tutti e tre i piloti infortunati la squadra in aracione MX2 rischia di non far correre nessuna moto in Belgio. Cairoli di nuovo sulla KTM 350. Le news del MXGP 2016 dopo la gara di Loket
  • Moto.it
  • di Moto.it
29 luglio 2016

Questo fine settimana a Lommel il tendone della KTM MX2 Factory Racing rischia di essere vuoto.

Il leader di classifica della MX2 GP, Jeffrey Herling, ha già saltato il GP della Repubblica Ceca (qui i risultati e qui le foto) e non è stata ancora fissata una data del suo rientro.

 «Non conosco i dettagli medici - ha detto Dirk Gruebel, il team leader KTM in MX2 - Tutto quello che so è che la clavicola è rotta, è stata inserita una placcata e, quando Jeffrey è andato dal medico questa settimana, è stato informato che non poteva correre qui (GP di Repubblica Ceca). Non ha ancora guidato dopo l'incidente a Halle. Dovrà tornare dal medico questa settimana e, se gli verrà dato il via libera, correrà Lommel, ma se il medico non gli darà il permesso non sarà presente in Belgio. Non c'è una data precisa per il suo ritorno, deve essere pronto.”

Anche se il pilota olandese sarà assente alle prossime gare in Belgio e in Svizzera, riuscirà ad essere ancora leader della classifica per l’ultimo GP europeo ad Assen il 27 e 28 agosto.

Il compagno di squadra, Pauls Jonass, è terzo in classifica, ma salterà almeno il GP del Belgio di questo fine settimana per la grave commozione cerebrale subita nel corso del secondo giro in seguito alla caduta sul grande salto della collina di Loket, mentre conduceva la gara.
Il lettone ha saltato troppo a destra, ha tagliato la sponda ed è atterrato di faccia nella terra. Dopo attente indagini mediche in pista, è stato mandato all'ospedale locale per maggiori controlli ma, per fortuna, non sono stati rilevati danni interni.

Tuttavia, il medico ufficiale FIM di pista, David McManus, che aveva esaminato Jonass insieme al collega ceco Martin Sycirek, è stato irremovibile quando gli è stato chiesto di far correre il lettone a Lommel: «Io non darò il permesso: una commozione cerebrale richiede un tempo minimo fuori dalle corse. Avremo le idee più chiare quando arriveranno i risultati delle scansioni 24 ore dopo l'incidente».

Anche Davy Pootjes, terzo membro della squadra, è probabile che salti il GP di Lommel. Infatti, non ha corso la seconda manche a Loket perché il polso destro era ancora dolorante nonostante le iniezioni. Il completo riposo è l'unica cura.

 

MXGP 2016: news post Loket

Toni Cairoli è tornato su una KTM 350 per la prima volta dal GP di Valkenswaard dello scorso anno. Insieme ai boss della Casa austriaca, l'otto volte campione del mondo, che ha conquistato tutti e cinque i suoi titoli in arancione sulla moto più piccola, ha deciso di tornare sul nuovo modello 2017. Con la 350, Toni ha sofferto in partenza a Loket.
 

foto di www.mxgp.com
foto di www.mxgp.com

 

La determinazione di McManus di introdurre controlli rigorosi in tutto il mondo per le vittime di commozione celebrale, è giustificata dall’incidente di Romain Febvre, che non ha ancora potuto riprendere le corse dall’Inghilterra. A Loket il pilota ha ammesso: «Ho avuto bisogno di un intero mese per recuperare dopo il mio incidente in Inghilterra e sono stato in grado di allenarmi solo quattro volte prima di venire qui».

Max Nagl ha prolungato il suo contratto con IceOne Husqvarna per un altro anno. Max Anstie è stato confermato anche quando passerà in MXGP il prossimo anno ed il manager del team IceOne, Antti Pyrhonen, ha ammesso: «Il mio dream team è composto da tre piloti». Il suo obiettivo finale è Gautier Paulin.

Alex Hodgkinson

 

Argomenti

Da Automoto.it

Caricamento commenti...