enduro

HM Honda fornisce due moto al Corpo Forestale dello Stato

- Finalmente qualche spiraglio di luce tra enduristi e Forestale grazie alla FMI e ad HM Honda, che ha donato due moto al Corpo per la tutela dell'ambiente e il rispetto delle regole da parte di tutti
HM Honda fornisce due moto al Corpo Forestale dello Stato


A poco più di un anno dai noti fatti di Castiglion Fiorentino (AR) che hanno messo in discussione l’Enduro e di conseguenza tutto il suo mondo e la sua attività, grandi passi in avanti sono stati fatti per lo sviluppo della dell'enduro nel rispetto dell’ambiente, grazie all’avvicinamento della FMI e del Corpo Forestale dello Stato.
Un lavoro partito proprio da quel 9 ottobre 2011, che ha visto coinvolte le istituzioni federali con quelle forestali, e che, grazie ad un serie di importanti incontri, hanno portato un primo importante passo.

Proprio in occasione del X Trofeo delle Regioni, al quale sono intervenute ben 17 rappresentative del “Bel Paese”, è stato presentato un nuovo “team” del tutto speciale.

La HM Honda Jolly Racing di Franco Mayr e Alessandro Tramelli, in la collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana rappresentata del presidente Paolo Sesti e Axiver, hanno consegnato due speciali

Sesti svela la moto con i colori della forestale 
Sesti svela la moto con i colori della forestale 

 moto, griffate con i colori del Corpo Forestale dello Stato, al comandante Claudio D’Amico.

Parole di collaborazione hanno accompagnato l’intervento del comandante, che ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile questo evento, ribadendo che la Forestale non è contro gli enduristi, ma insieme agli enduristi. Il rispetto delle regole deve essere la parola d’ordine di tutti noi: rispetto per l’ambiente, rispetto per chi lavora con noi e per noi.

Queste due moto saranno solo un piccolo inizio per un futuro di collaborazione tra Corpo Forestale e Motoclub organizzatore, che insieme, potranno tracciare il percorso dove poter gareggiare.

Un altro importante accordo sta per essere firmato infine tra i due enti: una lettera d’intenti che determinerà una serena convivenza e collaborazione tra le due ruote e la natura.

  • Luigi.dallanegra, Gragnano Trebbiense (PC)

    bah bah

    le moto sono dei cross targati e vanno veramente bene solo se le guidi con aggressività'.quei due li non mi sembrano ENDURISTI.A volte incontri guardie che sono consapevoli del fatto che l' enduro e' uno svago e sport e al massimo ti danno una multa a gruppo, invece a volte incontri quelle teste di c....o delle guardie di BOBBIO che ti mettono le mani addosso come se fossi un ladro.A me e' capitato.Speriamo che si voglia trovare un punto di incontro seriamente altrimenti la situazione degenera.
  • cadegatti, Quarona (VC)

    Era ora...

    Cavoli che notizia,sono veramente contento finalmente tutti amici ma sempre con il rispetto, non vedo l'ora di incontrarli anche per fare amicizia, e magari un bel sentiero con loro senza più fughe assurde per poi passare 4 ore dio spensieratezza bene da oggi dico wwww il corpo della forestale e però ci dai di gasssssss ciaooooo a tutti.
Inserisci il tuo commento