Honda Africa Twin Adventure Sports 2024 TEST: su strada è LA PIÙ BELLA Africa di sempre! Ma in off?

Abbiamo provato la prima Honda Africa Twin col 19 anteriore: è la Adventure Sports 2024, che si presenta con un aumento delle prestazioni, un miglioramento del comfort e un equipaggiamento di serie più ricco. Su strada va alla grande, ma in fuoristrada... ve lo diciamo nel video
24 gennaio 2024

Come va

Che colpo! Ero più che scettico di fronte a una Africa Twin col 19 lì davanti. Sulla carta mi faceva lo stesso effetto della pizza con l'ananas. E invece a fine prova mi sono ricreduto. Non ci piove: la Honda Africa Twin Adventure Sports è la migliore Africona della storia per l'uso stradale (quello, alla fin della fiera, principale per tutti, non nascondiamoci dietro un dito).
La moto è più agile nel misto e più rigorosa nel tenere la traiettoria impostata. Anche i cambi di direzione sono nettamente più rapidi. Sia chiaro, non stiamo parlando di una motardona, ma di una bella maxi enduro. In sella si sta comodi e tutti ora toccano coi piedi per terra. Tra l'altro l'imbottitura è ottima. Anche il passeggero ha tutto lo spazio che serve. Le sospensioni elettroniche sono ineccepibili, mentre la frenata è potente, ma richiede uno sforzo alla leva sopra la media.
E che dire della coppia del motore? Si sente l'aumento del 7%? Sì, perché ce lo hanno detto prima: non è stravolgente. Rimane l'ottima erogazione ai regimi medi, con dei bassi dolcissimi e un allungo in alto che basta. I cavalli sulla carta vi sembrano pochi? Se non avete velleità da smanettoni, 102 bastano e avanzano.
E ora veniamo al fuoristrada. La Honda Africa Twin Adventure Sports affronta quello facile con una semplicità disarmante: è intuitiva, prevedibile, facile. In una parola: è ancora un'Africa e non una Varadero sotto mentite spoglie.
Certo, non è efficace come la 21 pollici, ma farà la felicità dei grandi viaggiatori. E poi il matrimonio tra DCT e 19" è uno dei più riusciti. Amo le moto classiche, con il comando della frizione e le marce da inserire col piede. Ma prenderei la DCT al volo, il suo funzionamento è meraviglioso persino in fuoristrada.

La nuova Africa Twin è agile e precisa in curva grazie al cerchio da 19 pollici
La nuova Africa Twin è agile e precisa in curva grazie al cerchio da 19 pollici

Pro e contro

Pro

  • Efficacia su strada della nuova ciclistica. Comfort migliorato. Motore sempre piacevole.

Contro

  • Blocchetto di sinistra. Pedane un po' avanzate nella guida in piedi.
In fuoristrada si conferma una grande moto da viaggio
In fuoristrada si conferma una grande moto da viaggio

Come cambia

Motore
Il motore è condiviso tra tutte le versioni. E' il noto bicilindrico parallelo Unicam, fasato a 270°, 8 valvole di 1.084 cc da 102 CV (75 kW) a 7.500 giri. Ha un picco di coppia adesso maggiore, 112 Nm a 5.500 giri/min (precedentemente 105 Nm a 6.250 giri/min). Il rapporto di compressione è di 10,5:1 (rispetto al precedente 10,1:1). Sono nuovi lo scarico (non ha più la valvola elettronica), i condotti dell'airbox (più lunghi), ma anche l'albero motore, i pistoni e le bielle.
I condotti di aspirazione dell’airbox passano da 29 mm di diametro a 35 mm, mentre i cornetti di aspirazione sono più lunghi di 65 mm e sono ridisegnati anche i condotti di aspirazione dei corpi farfallati. Il silenziatore di scarico è più leggero, con un'attenzione al sound agli alti regimi.
La versione DCT è stata rivista per dare una risposta ancora più dolce alla basse andature.
L'Adventure Sports monta le Showa EERA (Electronically Equipped Ride Adjustment) a controllo elettronico delle tarature, con possibilità di regolare il precarico del monoammortizzatore anche in movimento.
Non cambia il telaio, ma sono ridisegnati sia la carenatura che il cupolino, più protettivi e con parabrezza regolabile su 5 posizioni. Nuovi anche i fianchetti posteriori. 

Elettronica
Il cuore dell’elettronica è nella piattaforma inerziale IMU a 6 assi collegata a tutti i sistemi di ausilio alla guida: controllo di trazione HSTC a 7 livelli, controllo dell’impennata a 3 livelli e ABS Cornering a 2 modalità con funzione antisollevamento ruota posteriore. Disponbili quattro Riding Mode (TOUR, URBAN, GRAVEL e OFFROAD) a cui se ne aggiungono due (USER 1 e 2) personalizzabili. La strumentazione conta su un dashboard TFT touch a colori da 6,5” multifunzione, dotato anche di Apple CarPlay, Android Auto e connettività Bluetooth, accoppiato a un ulteriore display LCD con le spie di servizio e le informazioni essenziali. Il Cruise Control è di serie.

La Honda Africa Twin Adventure Sports è il modello al top della gamma Africa Twin e riceve ulteriori aggiornamenti. Diminuisce leggermente l’escursione delle sospensioni a controllo elettronico Showa EERA (ora 210 mm ant. e 200 mm post., con nuove tarature) e di conseguenza l’altezza da terra (220 mm) e per il 2024 la regolazione del precarico è possibile anche in movimento.

La nuova sella, più confortevole grazie a uno strato extra di poliuretano a densità ottimizzata e all’8% in più di superfice di seduta, è posta a 855 mm (ribassabile a 835 mm). Confermati i cerchi a raggi tangenziali tubeless, con il posteriore che mantiene la gomma 150/70-18” e l’anteriore che passa alla 110/80-19”. La carta di circolazione riporta anche i codici alternativi 110/80 R19 M/C 59R TL e 150/70-18 M/C 70R TL che corrispondono alle coperture omologate per l’utilizzo fuoristrada.

Condivisi anche gli aggiornamenti relativi alla versione con cambio DCT, il restyling della carenatura e del cupolino, nonché la possibilità di regolazione su 5 posizioni. Dietro il plexi troviamo la strumtazione in stile rally con schermo TFT touch a colori di 6.5” con le stesse caratteristiche delle Africa Twin standerd ed ES, e l’impianto luci è full‑LED e dotato di luci diurne DRL e cornering lights. Di serie il Cruise Control. Il serbatoio tiene 24,8 litri e sia le manopole riscaldabili sia la presa 12V sono di serie.

Le colorazioni disponibili da novembre 2023 per entrambe le versioni (cambio manuale o cambio DCT) sono la Matt Ballistic Black Metallic e l'evocativa Tricolour Pearl Glare White ispirata alle mitiche XRV750 di fine anni Novanta. La versione manuale costa 19.290 euro, la DCT arriva a 20.490 euro. Le moto sono già in vendita in Italia.

Info

Tester Andrea Perfetti (185 cm, 86 kg)
Luogo: Faro, Portogallo
Meteo: 25°, sole

Casco: NOS NS9
Giacca: Clover Crossover 4 WP
Panataloni: Clover GTS 4 WP
Guanti: Clover
Stivali: Alpinestars

Argomenti

Hot now

Caricamento commenti...
Honda Africa Twin CRF 1100L Adventure Sports DCT (2024)
Honda

Honda
Via della Cecchignola, 13
00143 Roma (RM) - Italia
848846632
https://www.honda.it/motorcycles.html

  • Prezzo 20.490 €
  • Cilindrata 1.084 cc
  • Potenza 102 cv
  • Peso 234 kg
  • Sella 795 mm
  • Serbatoio 25 lt
Honda

Honda
Via della Cecchignola, 13
00143 Roma (RM) - Italia
848846632
https://www.honda.it/motorcycles.html

Scheda tecnica Honda Africa Twin CRF 1100L Adventure Sports DCT (2024)

Cilindrata
1.084 cc
Cilindri
2 in linea
Categoria
Enduro Stradale
Potenza
102 cv 75 kw 7.500 rpm
Peso
234 kg
Sella
795 mm
Pneumatico anteriore
Bridgestone Battlax A41 110/80-R19 M/C 59V (Tubeless)
Pneumatico posteriore
Bridgestone Battlax A41 150/70-R18 M/C 70H (Tubeless)
Inizio produzione
2024
tutti i dati

Maggiori info