prova su strada con video

Ducati Multistrada 950S 2019 TEST: la scelta perfetta?

- Non ve ne fate nulla di 150 e passa cavalli? Volete comunque una moto comoda e dal carattere sportivo? La nuova Multistrada 950S potrebbe avere le carte giuste. Vi raccontiamo come va e quali sono i suoi pro&contro

Scacco matto alle over 1200?

Guai a chiamarle piccole. Follia. Le maxienduro e crossover di questa cilindrata avevano già potenze di tutto rilievo. Il 2019 le consacra ammiraglie a tutti gli effetti persino alla voce dotazione di bordo. La Ducati Multistrada 950 debutta infatti nella versione S, che abbiamo provato a Valencia.

Non sfoggia i quasi 160 cavalli delle sorellone, ma il suo cuore desmo da 113 cavalli è un vero motore Ducati che coniuga le prestazioni con l'uso quotidiano. L'equipaggiamento è del tutto simile a quello della Multi 1260 S, mentre sono ovviamente inferiori i prezzi. La base costa 14.390 euro, mentre la S arriva a 16.390. I tagliandi sono fissati ogni 15.000 km (il Desmoservice è ogni 30.000). Vediamo allora come cambia.

La nuova Multistrada 950 è ora dotata di piattaforma inerziale IMU (Inertial Measurement Unit) Bosch a 6 assi, di ABS Cornering Bosch, di Vehicle Hold Control (VHC) per facilitare le partenze in salita, specialmente quando la moto è carica con passeggero e bagagli, e di frizione idraulica. L’interfaccia pilota-moto (HMI) è stata rivista, incrementandone l'intuitività e le frecce sono state dotate di sistema di spegnimento automatico in funzione dell’angolo di piega o della distanza percorsa.
La nuova Multistrada 950 S dispone in più delle sospensioni elettroniche con sistema Ducati Skyhook Suspension (DSS) che regola in continuo lo smorzamento di forcella e di ammortizzatore per adeguare in maniera istantanea la risposta della sospensione in funzione del fondo stradale, Ducati Quick Shift up & down (DQS) per la cambiata senza l’utilizzo della frizione sia in upshift che in downshift, faro anteriore full-LED, display TFT a colori da 5”, sistema Hands Free, Cruise Control e comandi al manubrio retroilluminati.

La Multistrada 950 riceve i fianchetti anteriori dalla 1260
La Multistrada 950 riceve i fianchetti anteriori dalla 1260

Un gran motore

Il motore, il bicilindrico Testastretta da 937 cm3 è rimasto invariato, con una potenza di 113 CV a 9.000 giri/minuto e di 96 Nm a 7.750 giri/minuto. Sempre dotato di frizione a bagno d'olio con sistema di asservimento e antisaltellamento, quest'anno guadagna il comando idraulico che riduce lo sforzo per l'azionamento. La frizione ha un disco in meno e questo agevola la ricerca della folle al semaforo.

Il telaio della nuova Multistrada 950 è il tipico traliccio in tubi d’acciaio, accoppiato al nuovo e più leggero forcellone bibraccio in alluminio. I cerchi, che guadagnano un nuovo disegno, sono stati alleggeriti di circa 500 grammi; le dimensioni siano rimaste invariate con la ruota anteriore da 19’’ e la posteriore da 17" (la prima è larga 120, la seconda 170).
La Multistrada 950 dispone della forcella Kayaba da 48 mm, regolabile e con 170 mm di escursione. Dietro troviamo un mono Sachs con la medesima escursione. La S adotta invece forcella e mono Sachs semi-attivi a controllo elettronico. L'impianto frenante è fornito da Brembo e impiega le pinze M4.32 ad attacco radiale, inoltre la pompa anteriore da assiale diventa radiale. 
Per quanto riguarda le gomme, la Multistrada 950 è dotata delle Pirelli Scorpion Trail II, mentre la  Multistrada 950 S è in vendita anche con le ruote a raggi tubeless più adatti all'uso fuoristradistico ed è omologata anche con le Pirelli Scorpion Rally. Il peso col pieno di 20 litri è pari a 227 kg per la base, 230 per la S e 235 kg per la S coi cerchi a raggi. 
Esteticamente la nuova Multistrada 950 eredita dalla sorella maggiore 1260 le nuove ali laterali, che rendono il frontale più filante. La Multistrada 950 è disponibile nel colore Rosso Ducati mentre la Multistrada 950 S è disponibile nei colori Rosso Ducati e Glossy Grey.

La tenuta di strada è sportiva, la Multi è tra le crossover più agili nel misto
La tenuta di strada è sportiva, la Multi è tra le crossover più agili nel misto

Pacchetti e APP

La  nuova Multistrada 950 può essere dotata di diversi pacchetti tra cui il Touring Pack, che comprende valigie laterali, manopole riscaldate, cavalletto centrale; lo Sport Pack con silenziatore omologato Ducati Performance by Termignoni, cover pompa acqua in alluminio dal pieno e indicatori di direzione a LED; l'Urban Pack che inlclude top case, borsa pocket da serbatoio con flangia Tanklock e cavo USB. Infine c'è l'Enduro Pack con faretti supplementari a LED, barre di protezione motore, protezione in alluminio per il radiatore dell’acqua, paracoppa in alluminio e pedane in acciaio. Anche la 950 è compatibile con la Ducati Link App, grazie alla quale è possibile impostare la modalità di viaggio e personalizzare i parametri delle Riding Mode dallo smartphone. Inoltre, la App rende disponibili tutte le informazioni sulle scadenze degli intervalli di manutenzione, il manuale utente e il Ducati Store locator.

Il motore ha un'erogazione fluida ai bassi e tantissimo allungo. La frenata anteriore ha una modulabilità migliorabile
Il motore ha un'erogazione fluida ai bassi e tantissimo allungo. La frenata anteriore ha una modulabilità migliorabile

Come va

Partiamo dal presupposto che Ducati non ha stravolto l'ottima Multistrada 950, già provata da Moto.it (per la felicità dei possessori, che non vedranno invecchiare precocemente). Alla versione standard si affianca però oggi la ricca Multistrada 950S ed è quindi lei che andiamo subito a provare. La posizione di guida non cambia e ci regala un'ergonomia corretta e molto distante dalle rivali con maggiore declinazione fuoristradistica come Africa Twin o KTM 1090. Con la Ducati sei inserito nella moto, hai il manubrio vicino e le pedane alte. La sella è comoda e piuttosto bassa (84 cm, consigliamo quella rialzata a chi supera il metro e 85). Insomma, il piglio è sportivo, da divora curve. I comandi sono morbidi e la nuova frizione idraulica ha una risposta precisa allo stacco. Scenografica e da vera superbike la strumentazione TFT, che ha tutte le info immaginabili da consultare, a patto di avere una vista da falchetto. Sì, perché i numeri sono veramente piccoli e poco immediati nella lettura. I blocchetti retroilluminati sono tra i più belli presenti sulle moto di questo segmento. 
La sella è bene imbottita e non manca affatto lo spazio per il passeggero, che ha un maniglione molto comodo e pedane appena alte. La protezione dall'aria è valida anche in autostrada, mentre il calore del motore è stato poco avvertibile anche in città (ma le temperature non hanno superato i 18°). 

Passiamo ora alle dote dinamiche. Il motore in primis si conferma eccellente. Riprende anche dai bassi con molta regolarità, ai medi spinge fuori dalle curve con tanta forza e poi - cosa più unica che rara tra le crossover - allunga come un somaro (in senso buono) ben oltre i 9.000 giri. Il cambio assistito è preciso e rapido, soprattutto dai 5.000 giri in su e il sound allo scarico è sempre pieno e gasante. Ottimi anche i consumi, che hanno sfiorato i 19,5 km/l. Le sospensioni elettroniche hanno superato l'esame. La Multistrada 950 già di suo ha sempre manifestato un ottimo equilibrio su strada: la ruota da 19" la rende molto rotonda nello scendere in piega, ma anche terribilmente efficace sui percorsi misti. Forcella e mono della S danno un tocco in più e rendono la Multistrada priva di trasferimenti di carico nella guida sportiva, ma anche abbastanza comoda sullo sconnesso. L'impianto frenante si conferma molto potente e instancabile, ma non ci ha convinto la modulabilità del freno anteriore: nella prima parte della sua corsa avviene poco, poi la potenza arriva tutta un po' di botto. 

Pro e contro

  • Equilibrio su strada, motore ottimo, dotazione della S
  • Numeri piccoli sulla strumentazione, modulabilità del freno anteriore

Maggiori info

Abbiamo usato

Casco Nolan N702X
Giacca e pantaloni TUR
Guanti Tucano Urbano

Stivali Alpinestars

Luogo: Valencia
Meteo: 18°, sole
Foto: Milagro staff

Leggi tutti i commenti 142

Commenti

  • giucas, Piacenza (PC)

    Caro Perfetto, sarebbe interessante una comparativa con la MV Agusta Turismo Veloce Lusso… vi avanza il tempo? :)
    Giucas
  • Marci 1952, Milano (MI)

    Ma fanno anche la versione da uomo???
Leggi tutti i commenti 142

Commenti

Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Ducati Multistrada 950 S (2019)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Ducati
  • Modello Multistrada 950
  • Allestimento Multistrada 950 S (2019)
  • Categoria Enduro Stradale
  • Inizio produzione 2018
  • Fine produzione n.d.
  • Prezzo da 16.390 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.200 mm
  • Larghezza 945 mm
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra 184 mm
  • Altezza sella da terra MIN 820 mm
  • Altezza sella da terra MAX 860 mm
  • Interasse 1.594 mm
  • Peso a secco 207 Kg
  • Peso in ordine di marcia 230 Kg
  • Cilindrata 937 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 2
  • Configurazione cilindri a V
  • Disposizione cilindri longitudinale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V 90
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 94 mm
  • Corsa 67,5 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione desmodromica
  • Ride by Wire
  • Controllo trazione
  • Mappe motore 4
  • Potenza 113 cv - 83 kw - 9.000 rpm
  • Coppia 10 kgm - 96 nm - 7.750 rpm
  • Emissioni Euro 4
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 20 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio Traliccio in tubi di acciaio
  • Sospensione anteriore Forcella a steli rovesciati da 48 mm completamente regolabile, freno idraulico in estensione e compressione gestito elettronicamente con Ducati Skyhook Suspension Evo (DSS)
  • Escursione anteriore 170 mm
  • Sospensione posteriore Progressiva con monammortizzatore completamente regolabile e gestito elettronicamente con Ducati Skyhook Suspension
  • Escursione posteriore 170 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 320 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 265 mm
  • ABS
  • Tipo ruote integrali
  • Misura cerchio anteriore 19 pollici
  • Pneumatico anteriore 120/70 19''
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore 170/60 17''
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Ducati

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta