Motomondiale

Valentino in quarantena: "Tante sfide al simulatore"

- Rossi parla della sua vita in quarantena preventiva. "Coi miei amici e i ragazzi dell’Academy facciamo grandi sfide online"
Valentino in quarantena: Tante sfide al simulatore

Tutti a casa, senza eccezioni. Nemmeno se ti chiami Valentino Rossi, che non per niente ha partecipato alla campagna #distantimauniti, e che quindi (dopo essersi reso protagonista di un'importante donazione al sistema sanitario delle Marche) si è confinato a casa in quarantena preventiva.

Come se la passa un pilota del suo calibro in quarantena? Allenandosi nella palestra allestita dentro casa, ma anche con simulatori e altri sistemi virtuali, come racconta Valentino alla Gazzetta dello Sport.

"Per fortuna sono a casa, con la Franci (la fidanzata Francesca Novello, NdR), mia mamma e i nostri animali. La Stefi ci tratta bene, ci fa tante cose buone da mangiare. E poi abbiamo i cani e il gatto, ogni tanto usciamo un po' con loro. Poi, con gli amici e i ragazzi dell'Academy facciamo grandi sfide online con il simulatore - oggi abbiamo corso a Spa!"

Insomma, per certi versi una vita non troppo diversa da quella di molti altri italiani, confinati a casa con poco o niente da fare.  "Guardo molta TV, serie, film, e ascolto musica. Sistemo casa, metto a posto il garage. È una situazione dura, ma lo è per tutti. È noioso ma bisogna farlo per la salute - se lo facciamo bene, abbiamo più possibilità di uscirne prima. Quindi restate a casa!"

  • Fry56k7605, Gravina di Catania (CT)

    E' dura si! Vedere la moto li ferma dopo che hai speso un sacco di soldi, hai pagato il bollo e l'assicurazione e non puoi prenderla per farti un giro. Speriamo, ci metterei la firma che finisca per Pasqua. Certo la responsabilità di prendere la decisione giusta è grande e difficile da parte del Governo. Se si potrà andare in Chiesa alla Santa Messa, i potrà uscire tutti in moto.
Inserisci il tuo commento