Kawasaki ZX-10R 2021. Battesimo in pista con Rea [Video]

Kawasaki ZX-10R 2021. Battesimo in pista con Rea [Video]
Carlo Baldi
Nei test Superbike che si stanno svolgendo a Jerez, il campione del mondo ha portato in pista la versione 2021 della SBK derivata dalla nuova ZX-10RR che sarà presentata il 23 novembre
18 novembre 2020

Un nuovo propulsore con i tanti cavalli in più richiesti da Rea ed una nuova carenatura che migliora nettamente l’aerodinamica. Queste le novità più importanti della nuova Ninja ZX-10RR da superbike.
La presentazione ufficiale delle nuova Kawasaki ZX-10R (e relativa versione RR) è prevista per lunedì 23 novembre.

Alle 10,05 si sono alzate le saracinesche del box del team KRT Kawasaki e sono state mostrate alla stampa presente in autodromo le due moto di Jonathan Rea, quella con la quale il nordirlandese ha vinto sei titoli mondiali consecutivi e la nuova Ninja 2021, quella che da tempo Johnny aspettava per contrastare il sempre crescente impegno non solo della Ducati o della Yamaha, ma anche della new entry Honda HRC.

Bocche cucite nel box Kawasaki, ma a sentire i team privati che la utilizzeranno il prossimo anno e qualche fornitore, la nuova ZX-10RR 2021 si differenza da quella precedente principalmente nel motore e nella parte aerodinamica.

Per quanto riguarda il propulsore tutti (ma soprattutto Rea) si aspettano una potente iniezione di cavalli ed un maggior numero di giri, mentre la nuova carenatura evidenzia uno studio aerodinamico nella parte frontale con una nuovo convogliatore d’aria. Non ci sono gli alettoni regolabili tanto in voga ultimamente, ma la zona frontale è più “schiacciata” e filante rispetto a quella della Ninja precedente.

Anche se Rea ed i suoi tecnici lo hanno negato, sembra proprio che il nuovo propulsore sia già stato testato ieri e questo confermerebbe come il telaio sia rimasto lo stesso. Non si hanno al momento notizie della parte elettronica destinata ovviamente a cambiare conformemente alle prestazioni del nuovo motore.

Mentre scriviamo Rea è in pista con il suo nuovo giocattolo ed ha quindi iniziato quel lavoro di messa a punto che proseguirà nei due giorni di test che il team KRT svolgerà tra una settimana al Motorland Aragon, dove saranno presenti solo team Kawasaki.

Il 2021 della casa di Akashi è già iniziato e non promette nulla di buono per i suoi avversari in Superbike.

Argomenti

Ultime da News

Da Automoto.it

Caricamento commenti...

Hot now