Honda ST125 DAX special all'Osaka Motor Show

Honda ST125 DAX special all'Osaka Motor Show
Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
In Giappone fioriscono già le elaborazioni per l'ultima midimoto di Honda con cerchi da 12 pollici. Due allestimenti che portano la piccola 125 nei territori scrambler e urban
  • Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
24 marzo 2022

Le piccole moto 125 cc con cerchi da 12 pollici o giù di lì sono da molto tempo oggetti gettonatissimi in Giappone e in Asia, coivolgendo poi anche gli Stati Uniti: sono moto divertenti sia da guidare che da personalizzare con kit o trasformazioni che possono traghettarle in contesti totalmente diversi da quelli in cui saremmo più inclini a vederle; inoltre vantano un seguito di appassionati che ne realizzano versioni più o meno incredibili, con citazioni di mondi come la Dakar, le racer, gli anni '80 ma la fantasia la fa da padrone, grazie anche alla facilità con la quale è possibile cambiare totalmente look a queste moto, che ha pure permesso a tantissimi piccoli produttori di creare ognuno il proprio kit di personalizzazione.

La Honda ST125 Dax è soltanto l'ultima arrivata di Honda in questo segmento nel quale la Casa di Tokio dimostra di credere molto data la presenza di Monkey e Grom nel suo listino. La Dax è una riedizione dell'omologo modello nato 53 anni fa e sarà esportata anche in Europa ma, per adesso, ha fatto la propria comparsa al Salone di Osaka dove - c'era da immaginarselo - era presente con delle livree speciali.

 

La prima che vogliamo proporvi porta la Dax nel territorio delle scrambler: spicca lo scarico doppio con paracalore che ricorda alcune moto inglesi  ma anche la Honda CL 350 dei primi anni '70. La trasformazione - realizzata con parti Takekawa - comprende inoltre gli ammortizzatori posteriori, sella, borsa laterale, protezioni del motore, paramani e così via. Ovviamente, tutto perfettamente reversibile, e questo spiega anche il successo delle midimoto che passata la sbornia... anni '70 possono poi diventare - per esempio - delle streetfighter postatomiche con la stessa facilità e con costi tutto sommato contenuti.

La seconda "special" su base Honda ST125 Dax in mostra a Osaka è invece destinata a una personalizzazione meno spinta e forse declinata in un contesto più urban: attraverso parti Kitaco cambiano il piccolo cupolino, gli specchi, ammortizzatori posteriori, traversino manubrio, tappi forcella e anche qui la possibilità di arricchire e rendere unico il proprio Dax è praticamente infinita.

Per tutte resta ferma la dotazione motoristica, un monocilindrico orizzontale a quattro tempi con raffreddamento ad aria di 124 cc già conosciuto su Monkey e Grom. Ha distribuzione a due valvole, iniezione elettronica PGM-FI, omologazione Euro5, potenza di 9,5 cavalli a 7.000 giri e coppia di 10,8 Nm a 5.000 giri, in grado di sviluppare una velocità di oltre 90 km/h, con consumi dichiarati di 63,7 km/litro.

La trasmissione prevede la frizione a innesto automatico e il cambio a quattro marce, a pedale, con la folle in basso per essere trovata più facilmente.

Della ST125 Dax non si conoscono ancora il prezzo (mentre l' MSX125 Grom 125 è in vendita a 3.890 euro e il Monkey 125 a 4.290 euro), nè la data di arrivo nelle nostre concessionarie, ma viene descritta come modello 2023 e in Italia sarà disponibile nella sola colorazione Pearl Nebula Red.

Fonte e foto: autoby

Argomenti

Ultime da News

Caricamento commenti...