Eicma 2014

Honda RC213V-S, MotoGP replica

- Presentata in veste di concept, è la replica della V4 da MotoGP. Sarà costruita in serie limitata ed è la fotocopia della moto che corre nel mondiale nella categoria Open, omologata per l'uso stradale
Honda RC213V-S, MotoGP replica

Se ne parlava da tempo e la si aspettava già all'Eicma dell'anno scorso. E' la sportiva stradale più estrema da moltissimi anni a questa parte. Finora soltanto la Ducati aveva realizzato una replica della sua MotoGP, la Desmosedici nell'ormai lontano 2007. Quando Honda presentò la sua V5 al il via del neonato campionato MotoGP, nel 2002, già molti si sbilanciavano sul fatto che sarebbe arrivata nel giro di poco tempo la versione stradale della quattro tempi Honda più potente della storia. Secondo alcuni doveva essere il seguito delle ammirate e vincenti RC30 e RC45.

Ma si è dovuto aspettare fino a questa edizione di Eicma per vedere questa replica MotoGP. Vi diciamo subito che Honda non ha ancora fornito dati tecnici al riguardo, che non ha parlato di quando verrà prodotta, di quante ne costruirà eventualmente e a quale prezzo le venderà, anche se si parla di una cifra superiore a 100.000 euro. Ma dietro a tanto mistero c'è un “concept” pronto ad entrare in produzione, non un mero esercizio di stile o una provocazione.

La sigla RC213V della moto factory è seguita dalla lettera “S”, che significa “Street legal”. La struttura è del tutto analoga alla RCV 1000R, la MotoGP iscritta nella categoria Open. Per la quale viene dichiarata una potenza di 238 cv. Telaio e forcellone, così come le intere sovrastrutture in fibra di carbonio, sono identici alla moto Open. Uguali anche gli scarichi, con l'aggiunta dell'espansione nascosta dalla carenatura. Il serbatoio è in posizione centrale, le sospensioni Ohlins sono quanto di più racing visto nella produzione di serie, mentre l'impianto frenante prevede la coppia di dischi anteriori in acciaio invece che in carbonio. Per il resto, a parte i fari a led là dove la moto da gara ha le prese dinamiche d'aspirazione e la targa - facilmente amovibile-, sembra davvero di essere al cospetto della MotoGP 2014.

  • Beccaccino1067, Milano (MI)

    Ma stiamo scherzando?!

    Rivali annientate, splendida, concorrenza spazzata via...
    ma di cosa stiamo parlando?!
    1 non si guarda
    2 con gli stessi soldi si prendono almeno due supersportive che in quanto a prestazioni potranno essere leggermente "sottotono" ma in campo estetico...
    alzo le mani, incredibile quanto qualcosa di così bruttino/anonimo per me faccia impazzire molti altri...

    peace
  • Marco.Taroni4334, Milano (MI)

    Deluso

    Parlo da tifoso Honda ho sempre avuto solo Honda dalle Cbr 600 anni 90 alle 1000 anni 2000. Aspetto da anni qualcosa di nuovo un nuovo modello di vfr 1200 una nuova Cbr, e loro cosa fanno? presentano una specie di prototipo ancora assolutamente lontano dall'omologazione sicuramente , ad una cifra iperbolica , destinato a pochi facoltosi che la terranno in salotto.
    Ciao Honda io cambio marca, continua pure a sfornare moto per il mercato asiatico e fare tanti numeri, io me ne vado, molto deluso....
    Che bello sarebbe avere una risposta, in ogni caso le presenze allo stand non erano paragonabili ad esempio a Kawasaki, Ducati, Yamaha, Mv....
Inserisci il tuo commento