Ducati nel mondo

Claudio Domenicali: “Ducati vuole diventare la moto più desiderata al mondo”

- Lo dichiara l’AD Ducati mentre a Bologna si chiude un 2019 con risultati positivi: confermate le 53.000 moto (vendute in novanta Paesi) del 2018, crescita a doppia cifra in Cina, Brasile e Spagna, Italia primo mercato. La Panigale resta la supersportiva più venduta nel mondo
Claudio Domenicali: “Ducati vuole diventare la moto più desiderata al mondo”

«Il 2019 è stato un anno impegnativo ma anche gratificante. Lavoriamo perché Ducati diventi il marchio motociclistico più desiderato al mondo». Queste le parole di Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding, a commento dei dati di vendita  del 2019.

Ducati ha chiuso l’anno con 53.183 moto consegnate ai clienti di tutto il mondo, superando così le 53.004 unità dello scorso anno. Per Borgo Panigale è il quinto anno di seguito chiuso oltre quota cinquantamila, anche se va detto che nel 2017 le vendite erano arrivate a 55.971 unità, sulla spinta anche della Scrambler.

All’ultimo risultato ha contribuito in modo determinante la serie Panigale che, con 8.304 vendite, mantiene il primato conquistato nel 2018 e si conferma la supersportiva più venduta al mondo nel suo segmento, con una quota di mercato pari al 25%. Nel 2018 la serie Panigale aveva totalizzato però 9.700 unità (6.100 furono ben 6.400 le nuove V4)

L’Hypermotard 950 e la Diavel 1260, due delle novità proposte per il 2019, hanno raggiunto rispettivamente le 4.472 e 3.129 moto vendute, raddoppiando globalmente i volumi consuntivati nel 2018 dalle precedenti versioni.

La famiglia Multistrada ha fatto registrare un incremento del 2,8% sul 2018, grazie anche all’inserimento in gamma della 950 S ed alla rinnovata 1260 Enduro, con un totale di 12.160 moto consegnate che rappresentano il valore più alto nei sedici anni di vita della “multibike” made in Borgo Panigale.

Dopo la posizione raggiunta nel 2018, l’Italia si conferma il primo mercato a livello mondiale con 9.474 unità consegnate (sono 9.280 quelle indicate dalle statistiche ANCMA, ovvero, + 3% sul 2018 e +20% nell’ultimo triennio.
Negli Stati Uniti, in un mercato con trend negativo pari a -7% rispetto al 2018, le consegne Ducati sono state di 7.682 moto, con un calo contenuto nel 2%.
Robusto l’incremento in Brasile (+20%), in Spagna (+10%, 2.700 moto circa) e anche in Francia (+8%).

Infine la Cina: prosegue il trend positivo che ha caratterizzato gli ultimi anni, e con 3.200 moto vendute (+12%) la Cina è diventato il quinto mercato per Ducati.
Il comunicato Ducati non fornisce i dati di altri mercati e degli altri modelli oltre a quelli ricordati più sopra, per cui alla completezza dell'analisi dell’anno mancano ulteriori elementi.

Le vendite 2019 confermano per Ducati un rafforzamento nella fascia premium del mercato moto.

Claudio Domenicali
Claudio Domenicali

«I risultati, lo sviluppo della gamma e le risposte del mercato – ha proseguito Domenicali - confermano che siamo sulla strada giusta. Oggi una supersportiva su quattro è una Panigale, è la moto riferimento della sua categoria. E il portafoglio ordini della nuova Streetfighter V4, in consegna a partire da marzo 2020, ha già superato le 1.700 moto».

«Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti nel 2019 – aggiunge Francesco Milicia, VP Global Sales – Negli ultimi dodici mesi è stato implementato un importante piano di sviluppo della rete, con 54 nuovi concessionari in 20 Paesi. Questo piano di espansione proseguirà anche quest'anno, per migliorare ulteriormente la nostra presenza nel mondo e offrire sempre ai nostri appassionati un'esperienza premium».

Per il 2020 la gamma prodotti Ducati si presenta più completa, con l’arrivo della Streetfighter V4, mentre la Panigale, oltre all’introduzione della nuova V2, può contare su un importante aggiornamento della V4. Infine la famiglia Multistrada si arricchisce della nuova Grand Tour, mentre il brand Scrambler, dopo la nuova 800 Dark vista a Eicma, vedrà l’arrivo di un nuovo modello nei prossimi mesi.

  • capobutozzi, Roma (RM)

    Ce ne vuole allora di tempo
  • IDN, Bologna (BO)

    Sono Bolognese, adoro Ducati fino dalla renera età.

    Belle moto, neho avute 5 di cui una tutt'ora.

    Piccolo difetto:

    Assistenza Postvendita e cura del cliente pari a zero.

    Non riconoscono, se non in parte, difetti di progettazione e difetti di produzione, con materiali scadenti, e pur di risparmiare qualche euro si fanno nemico il cliente (almeno in Italia).

    Utilizzano le scuse più banali, che oltretutto lasciano il sapore della presa in giro.

    Peccato Ducati, non imparerai mai dai tuoi errori, troppa supponenza e arroganza.

    Dovresti imparare da BMW, che vende care le sue moto, ma almeno i difetti li riconosce e li sistema, anche fuori garanzia.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Ducati Panigale V4 1100 (2018 - 19)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Ducati
  • Modello Panigale V4
  • Allestimento Panigale V4 1100 (2018 - 19)
  • Categoria Super Sportive
  • Inizio produzione 2017
  • Fine produzione 2019
  • Prezzo da 23.740 - franco concessionario
  • Garanzia 24 mesi chilometraggio illimitato
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.075 mm
  • Larghezza 810 mm
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 830 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse 1.469 mm
  • Peso a secco 175 Kg
  • Peso in ordine di marcia 198 Kg
  • Cilindrata 1.103 cc
  • Tipo motore termico
  • Tempi 4
  • Cilindri 4
  • Configurazione cilindri a V
  • Disposizione cilindri longitudinale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V 90
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione iniezione
  • Alesaggio 81 mm
  • Corsa 53,5 mm
  • Frizione multidisco
  • Numero valvole 4
  • Distribuzione desmodromica
  • Ride by Wire
  • Controllo trazione
  • Mappe motore 4
  • Potenza 214 cv - 158 kw - 13.000 rpm
  • Coppia 13 kgm - 124 nm - 10.000 rpm
  • Emissioni Euro 4
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 16 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale catena
  • Telaio "Front Frame" in lega di alluminio
  • Sospensione anteriore Forcella Showa BPF a steli rovesciati in acciaio cromato da 43 mm, completamente regolabile
  • Escursione anteriore 120 mm
  • Sospensione posteriore Ammortizzatore Sachs completamente regolabile. Forcellone monobraccio in alluminio
  • Escursione posteriore 130 mm
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 330 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 245 mm
  • ABS
  • Tipo ruote integrali
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore Pirelli Diablo Supercorsa SP 120/70 ZR17"
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore Pirelli Diablo Supercorsa SP 200/60 ZR17"
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Ducati

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta