“La Poderosa”, in questo caso una Honda CB 750 ben trasformata

Nico Cereghini
  • di Nico Cereghini
L’hanno chiamata “La Poderosa” questa trasformazione canadese della Honda CB 750 del 1974. Qualcuno si chiede, erroneamente, le ragioni di quel nome. Grave gaffe: con una Norton 500 così battezzata, Che Guevara fece il famoso viaggio nel ’52 in America Latina…
  • Nico Cereghini
  • di Nico Cereghini
21 settembre 2022

Ci hanno fatto anche il film, I Diari della motocicletta, ma evidentemente gli americani di Autoevolution non l’hanno visto ed è un peccato. Presentata al Festival di Cannes nel 2004, la pellicola racconta il lungo viaggio dell’allora ventiduenne Ernesto Guevara e dell’amico Alberto Granado a bordo della moto di quest’ultimo, una Norton 500 M18 del ’39: la famosa Poderosa, che in spagnolo vuol dire potente.

Era il 1952, il progetto prevedeva 14.000 chilometri in quattro mesi e mezzo attraverso le Ande, il Cile, Perù e Venezuela; ma la moto si ruppe ben prima di arrivare a Caracas, i due proseguirono con mezzi di fortuna e quel viaggio cambiò il destino del Che. Da aspirante medico a rivoluzionario.

Questa CB 750 Four del 1974, di cui ne hanno scritto aapunto anche su Autoevolution, è stata realizzata in Ontario da Augment Motorworks un nome noto, recentemente collegato alla triade di BMW R 18 personalizzate e supportate dalla casa bavarese ad aprile.
Qui siamo sulla linea delle sportive anni Settanta, il motore è stato completamente rifatto e dotato di accensione Dynatek e nuovo scarico Cyclexchange.

L’impostazione è da classica café racer, il cupolino pare ispirato alla nostra SFC, la forcella proviene da una GL 1000 del 1975 (ma con piastre di sterzo speciali) e i dettagli sono molto curati.
Della moto di serie sono stati conservati il motore, telaio, il forcellone, le ruote, i freni, i comandi elettrici e il serbatoio. La verniciatura bicolore amarena è elegante e preziosa.
Nessuna idea del costo, ma un gran bel lavoro.

Ultime da News

Hot now

Caricamento commenti...