gp d'olanda

Mondiale Motocross al via. Tutti a caccia di Cairoli

- Il campione in carica MX1 ha nel mirino il 6° titolo Mondiale ed è pronto per battersi contro gli agguerriti concorrenti; più ristretta la rosa dei pretendenti alla corona MX2, capitanata da Jeffrey Herlings | M. Zanzani, Valkenswaard
Mondiale Motocross al via. Tutti a caccia di Cairoli

 

I crossisti sono dei duri, per questo nessuno si lamenta di iniziare la serie iridata sulla spietata sabbia olandese che fa del circuito di Valkenswaard quello più tosto della stagione. Dove tecnica e tenuta fisica affinate con la preparazione invernale sono subito chiamate all’esasperazione. D’altra parte, meglio togliersi subito il dente, visto che poi le enormi buche e le profonde carreggiata scavate all’infinito dai potenti 4T che ogni colpo di manetta mordono il terreno cambiandone i connotati per un bel pezzo sono messe da parte. Già dalla seconda prova si passa alla normalità, col fondo veloce e compatto della Bulgaria che precede quello altrettanto duro del Gran Premio d’Italia, che il 27 aprile ospita la carovana sul tracciato marchigiano di Fermo.


Le novità del calendario 2012


Il calendario di quest’anno messo a punto da FIM e Youthstream consta di 16 prove, una in più del 2011, con il debutto del Messico, il ritorno in Russia, le nuove località di Beto Carrero (Brasile) e Bastogne (Belgio); il gran finale sarà sulla sabbia belga di Lommel, dove la gara a squadre del Motocross delle Nazioni una volta tanto non lascia a priori il ruolo di favorita alla formazione statunitense.


L'ora dei conti


Giunta al capolinea, l’attesa per quella che si preannuncia un’altra straordinaria annata di competizioni conduce direttamente ai fatti, fino ad ora basati sui risultati delle gare internazionali di quest’inverno che hanno storicamente il difetto di non essere un responso completamente affidabile.

Meglio andare sul sicuro, e lasciare al Tonino nazionale ancora una volta il pronostico di outsider della classe regina sottolineato dalla sua immutata voglia di vincere e dal piacere che ancora trae quando è in sella alla moto. Paulin, Desalle, Pourcel, Frossard, Barragan, Leok, Bobryschev, Goncalves, e lo stesso Philippaerts che negli Internazionali d’Italia ha fatto vedere di aver ritrovato lo smalto dei suoi tempi migliori, sono in grado di vincere un GP, ma sarà poi la costanza di risultati a far da giudice e a scremare il lotto dei contendenti. E speriamo di vedere delle belle cose anche da Guarneri, anche lui rinato dopo il salto dalla Kawasaki alla KTM. Dal lotto manca lo sfortunato Max Nagl, ancora alle prese coi suoi problemi alla schiena nonostante i due interventi chirurgici, sostituito nei primi cinque GP da Ken de Dycker che dopo aver chiuso il rapporto col team Honda LS ad una settimana dall’inizio iridato, pare per motivi legati a mancati pagamenti dello scorso anno, ha trovato una momentanea sistemazione nella tenda KTM.


MX2


La MX2 parte invece zoppa, ovvero senza i tre piloti ufficiali Yamaha: Osborne, Tonus e Charlier,

Jeffrey Herlings
Jeffrey Herlings

incredibilmente infortunati ancora prima del via Mondiale così come il nostro Zecchina che a causa della frattura di una mano nell’ultima prova degli Internazionali d’Italia viene rimpiazzato dal compagno di squadra Alessandro Battig. Se si dovessero prendere in considerazione le gare disputate sino alla vigilia del Mondiale, il numero 1 si potrebbe già assegnare a Jeffrey Herlings e alla sua KTM. Punto. Per fortuna le variabili in ballo specie nel motocross sono tante, e bisognerà attendere il responso finale prima di poter affermare con certezza come andrà a finire.


Sulla carta l’unico in grado di poterlo fermare è Tommy Searle, mentre il compagno di scuderia Van Horebeek ha il potenziale per far bene ma non certo per eguagliare quanto fatto vedere sino ad ora dal vice campione in carica olandese. Occhi puntati anche sulla prima guida Husqvarna Alex Lupino, che caricato a dovere dal recente titolo tricolore MX2 speriamo possa fare qual salto di qualità che i tifosi italiani stanno aspettando.

 


 

  • onlyhouse, isola della Scala (VR)

    mondiale 2012

    in bocca al lupo a tutti i riders italiani...a bombaaaaaazza!!!!!!
  • Breha, Vimodrone (MI)

    Viva Guarneri!

    Guarneri for champion!
Inserisci il tuo commento