Supercross AMA

Supercross 2018, Houston: vince Anderson, Musquin out!

- Colpo di scena nelle qualifiche, con l'ufficiale KTM infortunato. Tomac non prende il via per i postumi di Anaheim. A Plessinger la 250
Supercross 2018, Houston: vince Anderson, Musquin out!

Passa una settimana e cambia tutto, tranne forse la situazione di Eli Tomac. L’ufficiale Kawasaki, già penalizzato la scorsa settimana dalla brutta contusione alla spalla e dal tragicomico problema con i pantaloni, anche a Houston paga le conseguenze della caduta – il dolore gli impedisce di correre come sa nelle qualifiche, e deve rinunciare alla gara. Quello che fa più notizia, però, è il colpo di scena che mette fuori gioco Marvin Musquin: durante le qualifiche, il francese della KTM – vincitore della prova di Anaheim-I – cade e finisce per prendere anche lui una gran botta alla spalla. Deve rinunciare anche lui alle qualifiche, e non prende parte alla gara.

Alla partenza della classe regina, Barcia si aggiudica l’Holeshot davanti a Ken Roczen, Weston Peick, Cole Seely e Jason Anderson. Sulle prime sembra che sia Roczen il favorito: gran sorpasso sul leader della corsa e tentativo di fuga, rintuzzato però subito dall’avversario. Ma bastano poche curve per rendersi conto che il più in forma è Jason Anderson: il pilota Husqvarna macina i primi avversari e controlla la rimonta, prendendo fiato al terzo posto e lasciando là davanti Roczen e Barcia.

Con il passare dei giri, Roczen riesce a staccare Barcia prendendo un paio di secondi di vantaggio, ma Anderson incalza e contiene bene un Seely molto determinato. KR sembra prendere il largo, ma Anderson non ci sta: fa pressione su Barcia, lo passa – complice un errore – e a metà gara inizia a portarsi sotto a Roczen. Poche tornate, e l’attacco ha successo: Anderson passa e prende il largo arrivando ad un vantaggio di 4 secondi, mentre dietro Barcia sembra cedere contro Seely. Ma è solo tattica: il pilota Yamaha si riposa, poi con un colpo di reni, a una manciata di minuti dal termine attacca e riguadagna il podio.

Jason Anderson guadagna così la vetta del campionato davanti a Roczen e Barcia. Disastro per Musquin, che crolla in decima posizione con un brutto “zero”.

Nella 250 gran gara di Aaron Plessinger, che lascia sfogare Savatgy (firmatario dell’holeshot), McElrath e Cianciarulo per poi prendere la testa sul finale e andare a vincere indisturbato. Finale spettacolare per il podio, con Savatgy che vince il duello rintuzzando anche un rientrante Sexton. Quarto il vincitore di Anaheim-I, McElrath, che cede quindi la leadership in campionato a Plessinger.

  • kevin#34, Roma (RM)

    e anche quest'anno, va avanti chi non si fa male...
Inserisci il tuo commento