GP DEL LIMBURGO

Pourcel ancora fermo, Paulin alla Kawasaki?

- Il più temuto GP della stagione si presenta con l'ex iridato che ha posticipato il suo rientro in gara e con l'attuale ufficiale Yamaha che fa gola anche al team KRT | M. Zanzani, Lommel
Pourcel ancora fermo, Paulin alla Kawasaki?

 

A distanza di tre mesi da quella un po' più umana di Valkenswaard, la micidiale sabbia limburghese è pronta per far soffrire i muscoli e polmoni dei piloti e per mettere a dura prova la loro abilità tra buche enormi e profonde carreggiate. Sulla pista di Lommel che nel 2012 ospiterà il Motocross delle Nazioni, si prospetta un GP -l'undicesimo- intenso sia per lo stress psicofisico che per gli eventi collaterali.


Dal cancello di partenza mancherà Christophe Pourcel, il quale dopo la batosta fisica e psicologica ha preferito rimandare di un'altra settimana il suo impegno iridato, e Zac Osborne infortunato ad una spalla lo scorso fine settimana in una prova del campionato inglese. Da verificare anche le condizioni di David Philippaerts, che nel corso di un allenamento sulla sabbia dopo una pio di giri ha battuto male un ginocchio stirandosi un legamento.


Favorito della MX1 è Tony Cairoli, vincitore della scorsa edizione e profondo conoscitore del circuito grazie ai lunghi allenamenti ai quali si è sottoposto gli anni scorsi specie durante la pausa invernale. E non a caso è stata proprio la pista di Lommel, piccola cittadina fiamminga dove il messinese della KTM ha una seconda abitazione nei pressi del workshop KTM di Claudio De Carli, che gli ha fatto fare il salto di qualità permettendogli di entrare nel Gotha del motocross mondiale. Visti i numerosi fans che ha anche da queste parti, sabato festeggerà con loro il traguardo dei 40 gran premi vinti raggiunto in Lettonia.


Considerata la poca affinità di Clement Desalle ai circuiti di sabbia, e le sue condizioni fisiche non al 100%, la tappa belga può essere anche l'occasione per Steve Frossard di soffiare il secondo posto in classifica al pilota di casa che lo precede di soli 4 punti. Anche perché il russo protagonista della stagione 2011 Evgeny Bobryshev non ama particolarmente le caratteristiche del tracciato del GP del Limburgo.


Forte della vittoria 2010, Ken Roczen punta alla sua settima vittoria stagionale in MX2, anche se Jeffrey Herlings ha il dente avvelenato e le carte in regola per lasciarsi alle spalle il compagno di squadra in un fondo a lui particolarmente congeniale.


Intanto a quattro prove dalla conclusione il mercato piloti sta finendo di sistemare le pedine. Con Bobryshev in Honda per altri due anni, Frossard e Philippaerts sistemati con la YZ450FM e Desalle ancora con la Suzuki, Gautier Paulin è diventato un elemento talmente interessante per la MX1 da essere conteso alla Yamaha dal team Kawasaki ufficiale che sarebbe disposta ad investire per lui un budget vicino ai 500.000 euro. Da definire invece la seconda guida Honda, che potrebbe anche essere Barragan sicuramente appiedato dalla KRT, mentre c'è volontà di continuare la collaborazione tra la TM e Tanel Leok. Dopo aver fatto il punto ella situazione anche la Husqvarna ha confermato il proprio impegno nella MX2 anche sein modo ridimensionato; la squadra sarà ancora diretta tecnicamente da Ilario Ricci e avrà come pilota di punta Alex Lupino al quale il manager emiliano affiancherà il belga Nick Triest. La Yamaha ha invece deciso di concentrare i propri piloti MX2 nel team Gariboldi, dove dovrebbe confluire Arnaud Tonus in quanto il team Bike It di Steve Dixon non è escluso che cambi colori di moto.

  • manes, brenna (CO)

    Paulin

    Paulin in MX1 secondo me farebbe ancora meglio di Frossard, che è stato quasi sempre bastonato da Gautier in MX2. Pourcel mi sa che non lo vuole più nessuno, anche se secondo me è da titolo. Scommetto che domenica il miglior tempo di Hearlings in prova e in gara sarà anche il migliore in assoluto tra MX1 e MX2 e di tanto.
Inserisci il tuo commento